Archivio dell'autore: Elena Severgnini

JP Cooper

Raised Under Grey Skies

2017, Island Records
avatar

Postato da
il

She’s on my mind, she’s on my mind
She’s on my mind, she’s on my mind
I can’t sleep at night
Cause she ain’t by my side

John Paul Cooper è un cantautore autodidatta trentenne di Manchester, che ha sorpreso per la sua voce calda e versatile. L’album d’esordio di J.P. Cooper si è fatto molto attendere, il primo contratto è del 2014, ma dopo alcuni EP, bisogna aspettare il 2017 perchè venga pubblicato Raised Under Grey Skies.

Le canzoni sono piene dei riferimenti all’Indie, al Brit-Pop e ai cori gospel, in cui lo stesso Cooper ha cantato nei primi anni di formazione.
La concezione stessa che sta alla base della sua opera è che la musica sia per l’anima: i testi delle canzoni parlano di amore, amicizia e di quanto sia difficile distaccarsi da chi si è tanto amato.

Ascolta tre brani del disco:
She’s on my mind
September song
Passport Home

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Ed Sheeran, X
Jonas Blue featuring JP Cooper, Perfect Strangers

 

Leggi tutto ►

Pink

Beautiful Trauma

2017, RCA Records
avatar

Postato da
il

 Sticks and stones they may break these bones
But then I’ll be ready, are you ready?

Dopo il successo di Greatest Hits…so far!!! del 2010, che ha decretato il punto di svolta della cantante rilanciando una carriera che sembrava in lieve flessione, e l’uscita dell’album The truth about love del 2012, Pink ritorna con un nuovo album, pubblicato ad ottobre del 2017 e preceduto dall’uscita del singolo What about us.

La prima canzone, che dà il nome al disco, si collega perfettamente alle sonorità della precedente raccolta. Nel complesso Pink ci presenta un disco energico, a tratti dance, impreziosito da alcune ballad, riuscendo a declinare la sua versatilità artistica come punto di forza.
Le tematiche presenti sono quelle care all’artista: l’amore, la rabbia e la ribellione, la volontà di lottare per ciò in cui si crede senza arrendersi.

Sito ufficiale

Ascolta tre canzoni:
Beautiful Trauma
What about us
Revenge

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Pink, The truth about love
P
ink, Greatest Hits…So Far!!!

Leggi tutto ►

Naomi Novik

Cuore oscuro

2017, Mondadori, 432 pagine
avatar

Postato da
il

 A diciassette anni ero ancora una ragazzetta molto magra, con i piedi sproporzionati e i capelli castano sporco tutti arruffati, e il mio unico talento, se così lo si poteva definire, era il fatto che strappavo, macchiavo o perdevo nel giro di una giornata qualsiasi cosa mi mettessero addosso.

Agnieszka ha diciassette anni e vive in un villaggio della Polnya al limitare di un bosco stregato, le cui creature malefiche rapiscono ed infettano con la loro magia oscura gli abitanti della valle.
Il villaggio di Agnieszka però è protetto da un potentissimo stregone, chiamato Il Drago, che come pegno per la dofesa del villaggio e dei suoi abitanti ogni dieci anni pretende per sé una ragazza di diciassette anni, che reclude nella sua torre.
Agnieszka è nata nell’anno della scelta, ma è talmente goffa ed impacciata che la sua famiglia esclude la possibilità che venga presa dallo stregone, a differenza della sua migliore amica Kasia, talmente perfetta da rendere scontata la scelta.
Contro ogni aspettativa però Il Drago sceglie Agnieszka, cambiandole totalmente la vita e rivelandosi una persona completamente diversa da quello che tutti credevano.
Da questo momento la vita calma e dimessa della ragazza cambierà drasticamente in un turbinio di nuove scoperte, difficoltà da affrontare e nemici da battere.

Cuore Oscuro non si presenta come il classico romanzo fantasy: la sua protagonista non è la tipica eroina spavalda e sicura di se’, ma una ragazzina pasticciona e cocciuta; la trama si dipana in diversi filoni e a tratti i contorni della storia si sfilacciano tra i diversi elementi della fiaba, l’ambientazione che ricorda l’Europa dell’est, gli intrighi di corte e gli elementi magici.

Sito dell’autrice

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Terry Pratchett, L’arte della magia
Cornelia Funke, Fearless
Charles Perrault, Barbablu

 

 

Leggi tutto ►

Holly Black

Nel profondo della foresta

Mondadori, 2017, 243 pagine
avatar

Postato da
il

C’era una volta una bambina che aveva giurato che avrebbe salvato il mondo intero, ma si era dimenticata di se stessa. C’era una volta una bambina…

Hazel Evans e suo fratello Ben vivono a Fairfold, dove gli umani coesistono a stretto contatto con le creature fatate. C’è perfino un principe, un ragazzo con le corna addormentato in una bara di cristallo. Giace addormentato da anni, e gli abitanti sono abituati da generazioni alla sua presenza.
Un giorno però la bara viene ritrovata in frantumi, il principe si è svegliato e nella città cominciano ad accadere fatti strani e alcune persone rimangono vittima di sortilegi: che la tregua con il mondo fatato si sia interrotta?
Hazel intuisce di essere coinvolta nel mistero, ma non riesce a capirne il modo, dovrà indagare correndo pericoli e rischi per arrivare alla verità e salvare le persone che ama.

Anche in questo nuovo romanzo si può riconoscere la caratteristica ambientazione dei racconti di Holly Black, in cui il folklore celtico si colora di tinte dark, in un’ambientazione che spazia dai luoghi boschivi all’urban fantasy moderno.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Holly Black, La fata delle tenebre

e guarda anche:
Robert Styrmberg, Maleficient
G
uillermo del Toro, Il labirinto del fauno

e ascolta anche:
The Cranberries, Promises (contenuto nell’Album Bury the Hatchet)

Leggi tutto ►

S. J. Kincaid

Diabolic

2017, Mondadori
avatar

Postato da
il

Era quello il mio nuovo significato, il mio nuovo scopo, e rendeva la mia vita degna di essere vissuta.

Nemesis è un diabolic, un umanoide cui l’unico scopo nella vita è proteggere la persona per cui è stato creato, nel suo caso Sidonia, unica erede di una famiglia facoltosa.
Pur di proteggerla nemesis accetta di sostituirla alla corte dell’Imperatore spacciandosi per lei. Sidonia infatti è stata richiamata come ostaggio per controllare Il Senatore suo padre, dissidente rispetto alle scelte del sovrano.
Nemesis dovrà quindi sforzarsi di sembrare una persona normale e sopravvivere agli intrighi di palazzo, ma separata dalla sua protetta comincerà a sviluppare ciò che per un diabolic è impossibile: sentimenti. Fa amicizia con Neveni, anche lei ostaggio alla corte imperiale, si affeziona al cane mutante Deadly, e piano piano si accorgerà di provare un debole per il nipote dell’Imperatore, Tyrus che nasconde numerosi segreti.

Questo romanzo distopico ambientato nel mondo della fantascienza è ricco di tensione e di colpi di scena, con un ritmo davvero adrenalinico che incolla il lettore alla pagina.
L’autrice l’ha pensato in un primo tempo come romanzo unico, ma durante la stesura ha cambiato idea trasformandolo nel primo capitolo di una serie.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Vicotria Aveyard, Regina rossa
Erika Johansen, The queen of the Tearling

E ascolta anche:
The balck eyed peas, The E.N.D.

E guarda anche:
Hunger games

 

Leggi tutto ►

Dean Lewis

Same Kind Of Different

2017, Island records
avatar

Postato da
il

Through the wind
Down to the place we used to lay when we were kids
Memories of a stolen place
Caught in the silence
An echo lost in space

Dean Lewis è un giovane cantautore australiano originario di Sidney che si è affermato sulla scena musicale internazionale fin dal suo primo singolo, Waves, pubblicato il 7 aprile del 2017 e seguito dall’album Same Kind Of Different che, dall’uscita il 12 maggio 2017, ha già collezionato cinque nominations Aria Award.

Da questo Ep di sei canzoni sono stati tratti tre singoli: Waves, inserita come colonna sonora in alcune serie televisive come per esempio Suits, Riverdale e Shadowhunters; Need you now e Lose my mind.

Le canzoni sono contraddistinte dall’attenzione ai testi, che si presentano quasi come versi poetici, perfettamente incastonati in una melodia malinconica ma al tempo stesso ritmata.
Anche la versione acustica dell’album, pubblicata lo scorso novembre, ha riscosso un successo degno di nota.

Ascolta tre brani dell’album:
Waves
Lose my mind 
Chemicals (acustica)

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Aurora, All my demons greeting me as a friend
Train, Drops of Jupiter
The Wind and The Wave, Chasing Cars

E guarda anche:
Shadowhunters

 

 

 

Leggi tutto ►

Zack Snyder

Justice League

2017, Warner Bros.
avatar

Postato da
il

- Dobbiamo essere pronti! Tu, io, gli altri! C’è un attacco in arrivo da molto lontano!
- Non è in arrivo Bruce… è già qui!

La storia riprende dove l’avevamo lasciata con Batman vs Superman Dawn of Justice: dopo la morte di quest’ultimo, Batman decide di raggruppare alcuni supereroi per difendere la Terra da un nemico antico ed ancestrale, intenzionato a recuperare le tre scatole madri.
Per chi è abituato a combattere da solo non è sempre facile unirsi ad altri in battaglia, ma Batman, Wonder Woman, Flash Aquaman e Cyborg, seppur con qualche difficoltà iniziale a trovare un accordo, decidono comunque di unire le loro forze e fondano così la Lega della Giustizia, ma nonostante la loro collaborazione il nemico è troppo forte, per batterlo servirebbe la forza del supereroe più potente del mondo.

La trama del film è abbastanza semplice, ma scorrevole, i protagonisti sono ben caratterizzati, anche se per la maggior parte sono tra i personaggi più carismatici  e noti della DC.
Degna di nota la colonna sonora.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Batman vs Superman: Dawn of Justice 
Wonder Woman

E leggi anche:
Leigh Bardugo, Wonder Woman Warbringer

E ascolta anche:
Sigrid, Everybody knows
Gary Clarke Jr. and Junkie XL, Come Together

poster_campaign_online_justiceleague-665x1024-699x1076

Scheda film:
Lingua originale:inglese
Paese di produzione:Stati Uniti d’America
Anno: 2017
Durata: 120 min
Genere:azione, fantascienza, fantastico, avventura
Regia: Zack Snyder
Soggetto:Gardner Fox (fumetto)
Zack Snyder e Chris Terrio (soggetto)
Sceneggiatura: Chris Terrio, Joss Whedon[2]
Produttore: Deborah Snyder, Geoff Johns, Jon Berg, Charles Roven
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Fotografia: Fabian Wagner
Effetti speciali Mark Holt, John ‘D.J.’ Des Jardin, Keith Miller, Thomas Proctor
Musiche: Danny Elfman
Scenografia: Patrick Tatopoulos
Costumi: Michael Wilkinson
Trucco: Karen Cohen, Lee Green

Interpreti e personaggi:
Ben Affleck: Bruce Wayne / Batman
Henry Cavill: Clark Kent / Superman / Kal-El
Gal Gadot: Diana Prince / Wonder Woman
Ezra Miller: Barry Allen / Flash
Jason Momoa: Arthur Curry / Aquaman
Ray Fisher: Victor Stone / Cyborg
Ciarán Hinds: Steppenwolf
Amy Adams: Lois Lane
Jeremy Irons: Alfred Pennyworth
Diane Lane: Martha Kent
J. K. Simmons: Comm. James Gordon
Connie Nielsen: Regina Hippolyta
Robin Wright: Generale Antiope

Leggi tutto ►

Samuele Bersani

Che vita!

2002, Ricordi
avatar

Postato da
il

Potrei ma non voglio fidarmi di te
io non ti conosco e in fondo non c’è
in quello che dici qualcosa che pensi
sei solo la copia di mille riassunti

Nel panorama del cantautorato italiano degli anni Novanta, sicuramente un posto di rilievo spetta a Samuele Bersani.
Artista eclettico e fuori dagli schemi, la vera forza del suo successo risiede proprio nelle parole, nei testi delle canzoni oltre ovviamente alla loro musicalità. Ciò che è peculiare delle sua canzoni è la capacità di creare un microuniverso personale, ma condivisibile da chiunque in cui ogni parola si incastra come le tessere di un mosaico.
Non a caso, il suo mentore è stato nientemeno che Lucio Dalla, con cui Bersani ha scritto Canzone, che della propria particolarità aveva fatto un elemento di forza.

La raccolta Che Vita riunisce i maggiori successi di Bersani pubblicati nei primi quattro album, con l’aggiunta di tre inediti: Che vita!Milingo e Le mie parole, una cover di Pacifico.

Dopo aver ascoltato l’album,vi ritroverete a canticchiare durante la giornata i ritornelli di canzoni come Freak o Coccodrilli; altre sono poesia in musica come Giudizi universali o Spaccacuore, interpretata anche da Laura Pausini.

Sito ufficiale

Ascolta tre canzoni:
Giudizi universali
Pescatore di asterischi
Coccodrilli

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Lucio Dalla, Canzone
Samuele Bersani-Pacifico-Guccini, Le storie che non conosci

E leggi anche:
Marco Ranaldi, Chiedi un autografo all’assassino

E guarda anche:
Enzo D’Alò, La gabbianella e il gatto

 

 

Leggi tutto ►

Jean Jacques Annaud

L’ultimo lupo

2015, China Film
avatar

Postato da
il

Hai catturato un dio per farne un tuo schiavo

Chen Zen è uno studente di Pechino che viene mandato per un anno nella campagna della Mongolia Interna con lo scopo di istruire le popolazioni locali. A contatto con queste persone il giovane capisce che, oltre ad insegnare loro, può imparare molto sul loro atavico rapporto con la natura e con il variare delle stagioni, ma soprattutto con il loro vicino più temuto, il lupo.
Tra uomo e lupo la convivenza è possibile solo grazie ad un delicato equilibrio stabilitosi nel corso dei secoli, ma l’espansione della civiltà e la mancanza di rispetto per la natura incrina il rapporto. A queste condizioni la convivenza tra uomini e lupi non è più possibile.
Chen Zen è così affascinato dai lupi da volerli studiare da vicino e, quando il governo cinese ordina di uccidere tutti i lupi, nonostante sia molto pericoloso, decide di sfidare le autorità e di crescere un cucciolo di lupo. Quello che il giovane studente non ha considerato però è la natura orgogliosa ed indomita di un animale selvaggio, che rifiuta di piegarsi alle aspettative umane.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Jean Jacques Annaud, Sette anni in Tibet
Kevin Costner, Balla coi lupi

E leggi anche:
Melvil Burgess, Il grido del lupo
Giuseppe Festa,L a luna è dei lupi

E ascolta anche:
Aurora, Running with The Wolf, contenuto in All my demons greeting me as a friend

LE_DERNIER_LOUP_120CREDITS.indd

Titolo originale: Wolf Totem
Paese di produzione: Cina, Francia
Anno: 2015
Durata:  121 min
Genere: Avventura
Regia: Jean-Jacques Annaud
Soggetto: Jiang Rong
Sceneggiatura: Alain Godard, Jean-Jacques Annaud, Lu Wei, John Collee
Fotografia: Jean-Marie Dreujou
Musiche: James Horner
Scenografia: Quan Rongzhe

Personaggi e interpreti e personaggi
Shaofeng Feng: Chen Zhen
Shawn Dou: Yang Ke
Ankhnyam Ragchaa: Gasma
Yin Zhusheng: Bao Shungh
Basen Zhabu: Bilig
Baoyingexige: Batu

Leggi tutto ►

Claire Cameron

L’ultima dei Neanderthal

2017, Società Editrice Milanese, 286 pagine
avatar

Postato da
il

Quando Ragazza era dentro la capanna, aveva l’abitudine di sussurrare una parola: “Calore”. Amava la sensazione di essere in contatto con tanti cuori che battevano, con orecchie che ascoltavano, e con tutti quegli occhi che controllavano che nessuno avesse qualcosa che gli strisciava lungo la schiena. Era così che il suo sangue trasmetteva il calore ai corpi che lei amava. Era così che restava viva.

L’uomo di Neanderthal spesso è stato per lungo tempo considerato come un semplice passaggio evolutivo fra l’uomo e la scimmia, soppiantato e costretto all’estinzione dal più intelligente Homo Sapiens; ma gli studi più recenti ci hanno svelato che un quarto degli umani che vivono attualmente sul pianeta ha nel proprio Dna tracce dell’Uomo di Neanderthal e questo è spiegabile sono in un modo: non sono stati spazzati via dalla selezione naturale, alcuni di loro hanno combattuto contro l’Homo Sapiens, altri invece lo hanno amato.

Claire Cameron decide di raccontarci questa storia attraverso le voci narranti di due protagoniste: una è Ragazza, l’ultima femmina fertile della sua famiglia ed infine unica superstite dei Neanderthal del suo territorio, e Rose, l’archeologa che scoprirà in una caverna i resti di Ragazza insieme a quelli di un Homo Sapiens, forse proprio di Cucciolo, il ragazzino che la famiglia di Ragazza ha adottato ma che crescendo sembra sempre più diverso fisicamente da lei. Ci viene raccontata la vita di Ragazza, di come è nato il suo incontro con la famiglia dei Sapiens,la sua lotta per la sopravvivenza affrontando la solitudine, il tutto messo in parallelo con la vita d Rose, che si ritrova a difendere la più grande scoperta della sua carriera proprio quando sta per andare in congedo di maternità.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Roy Lewis, Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

E guarda anche:
Matt Reeves, Il pianeta delle scimmie
Roland Emmerich,10.000 ac

E ascolta anche:
Rag’n’Bone Man, Human

Leggi tutto ►