Archivio dell'autore: Elena Severgnini

Dean Lewis

Same Kind Of Different

2017, Island records
avatar

Postato da
il

Through the wind
Down to the place we used to lay when we were kids
Memories of a stolen place
Caught in the silence
An echo lost in space

Dean Lewis è un giovane cantautore australiano originario di Sidney che si è affermato sulla scena musicale internazionale fin dal suo primo singolo, Waves, pubblicato il 7 aprile del 2017 e seguito dall’album Same Kind Of Different che, dall’uscita il 12 maggio 2017, ha già collezionato cinque nominations Aria Award.

Da questo Ep di sei canzoni sono stati tratti tre singoli: Waves, inserita come colonna sonora in alcune serie televisive come per esempio Suits, Riverdale e Shadowhunters; Need you now e Lose my mind.

Le canzoni sono contraddistinte dall’attenzione ai testi, che si presentano quasi come versi poetici, perfettamente incastonati in una melodia malinconica ma al tempo stesso ritmata.
Anche la versione acustica dell’album, pubblicata lo scorso novembre, ha riscosso un successo degno di nota.

Ascolta tre brani dell’album:
Waves
Lose my mind 
Chemicals (acustica)

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Aurora, All my demons greeting me as a friend
Train, Drops of Jupiter
The Wind and The Wave, Chasing Cars

E guarda anche:
Shadowhunters

 

 

 

Leggi tutto ►

Zack Snyder

Justice League

2017, Warner Bros.
avatar

Postato da
il

- Dobbiamo essere pronti! Tu, io, gli altri! C’è un attacco in arrivo da molto lontano!
- Non è in arrivo Bruce… è già qui!

La storia riprende dove l’avevamo lasciata con Batman vs Superman Dawn of Justice: dopo la morte di quest’ultimo, Batman decide di raggruppare alcuni supereroi per difendere la Terra da un nemico antico ed ancestrale, intenzionato a recuperare le tre scatole madri.
Per chi è abituato a combattere da solo non è sempre facile unirsi ad altri in battaglia, ma Batman, Wonder Woman, Flash Aquaman e Cyborg, seppur con qualche difficoltà iniziale a trovare un accordo, decidono comunque di unire le loro forze e fondano così la Lega della Giustizia, ma nonostante la loro collaborazione il nemico è troppo forte, per batterlo servirebbe la forza del supereroe più potente del mondo.

La trama del film è abbastanza semplice, ma scorrevole, i protagonisti sono ben caratterizzati, anche se per la maggior parte sono tra i personaggi più carismatici  e noti della DC.
Degna di nota la colonna sonora.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Batman vs Superman: Dawn of Justice 
Wonder Woman

E leggi anche:
Leigh Bardugo, Wonder Woman Warbringer

E ascolta anche:
Sigrid, Everybody knows
Gary Clarke Jr. and Junkie XL, Come Together

poster_campaign_online_justiceleague-665x1024-699x1076

Scheda film:
Lingua originale:inglese
Paese di produzione:Stati Uniti d’America
Anno: 2017
Durata: 120 min
Genere:azione, fantascienza, fantastico, avventura
Regia: Zack Snyder
Soggetto:Gardner Fox (fumetto)
Zack Snyder e Chris Terrio (soggetto)
Sceneggiatura: Chris Terrio, Joss Whedon[2]
Produttore: Deborah Snyder, Geoff Johns, Jon Berg, Charles Roven
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Fotografia: Fabian Wagner
Effetti speciali Mark Holt, John ‘D.J.’ Des Jardin, Keith Miller, Thomas Proctor
Musiche: Danny Elfman
Scenografia: Patrick Tatopoulos
Costumi: Michael Wilkinson
Trucco: Karen Cohen, Lee Green

Interpreti e personaggi:
Ben Affleck: Bruce Wayne / Batman
Henry Cavill: Clark Kent / Superman / Kal-El
Gal Gadot: Diana Prince / Wonder Woman
Ezra Miller: Barry Allen / Flash
Jason Momoa: Arthur Curry / Aquaman
Ray Fisher: Victor Stone / Cyborg
Ciarán Hinds: Steppenwolf
Amy Adams: Lois Lane
Jeremy Irons: Alfred Pennyworth
Diane Lane: Martha Kent
J. K. Simmons: Comm. James Gordon
Connie Nielsen: Regina Hippolyta
Robin Wright: Generale Antiope

Leggi tutto ►

Samuele Bersani

Che vita!

2002, Ricordi
avatar

Postato da
il

Potrei ma non voglio fidarmi di te
io non ti conosco e in fondo non c’è
in quello che dici qualcosa che pensi
sei solo la copia di mille riassunti

Nel panorama del cantautorato italiano degli anni Novanta, sicuramente un posto di rilievo spetta a Samuele Bersani.
Artista eclettico e fuori dagli schemi, la vera forza del suo successo risiede proprio nelle parole, nei testi delle canzoni oltre ovviamente alla loro musicalità. Ciò che è peculiare delle sua canzoni è la capacità di creare un microuniverso personale, ma condivisibile da chiunque in cui ogni parola si incastra come le tessere di un mosaico.
Non a caso, il suo mentore è stato nientemeno che Lucio Dalla, con cui Bersani ha scritto Canzone, che della propria particolarità aveva fatto un elemento di forza.

La raccolta Che Vita riunisce i maggiori successi di Bersani pubblicati nei primi quattro album, con l’aggiunta di tre inediti: Che vita!Milingo e Le mie parole, una cover di Pacifico.

Dopo aver ascoltato l’album,vi ritroverete a canticchiare durante la giornata i ritornelli di canzoni come Freak o Coccodrilli; altre sono poesia in musica come Giudizi universali o Spaccacuore, interpretata anche da Laura Pausini.

Sito ufficiale

Ascolta tre canzoni:
Giudizi universali
Pescatore di asterischi
Coccodrilli

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Lucio Dalla, Canzone
Samuele Bersani-Pacifico-Guccini, Le storie che non conosci

E leggi anche:
Marco Ranaldi, Chiedi un autografo all’assassino

E guarda anche:
Enzo D’Alò, La gabbianella e il gatto

 

 

Leggi tutto ►

Jean Jacques Annaud

L’ultimo lupo

2015, China Film
avatar

Postato da
il

Hai catturato un dio per farne un tuo schiavo

Chen Zen è uno studente di Pechino che viene mandato per un anno nella campagna della Mongolia Interna con lo scopo di istruire le popolazioni locali. A contatto con queste persone il giovane capisce che, oltre ad insegnare loro, può imparare molto sul loro atavico rapporto con la natura e con il variare delle stagioni, ma soprattutto con il loro vicino più temuto, il lupo.
Tra uomo e lupo la convivenza è possibile solo grazie ad un delicato equilibrio stabilitosi nel corso dei secoli, ma l’espansione della civiltà e la mancanza di rispetto per la natura incrina il rapporto. A queste condizioni la convivenza tra uomini e lupi non è più possibile.
Chen Zen è così affascinato dai lupi da volerli studiare da vicino e, quando il governo cinese ordina di uccidere tutti i lupi, nonostante sia molto pericoloso, decide di sfidare le autorità e di crescere un cucciolo di lupo. Quello che il giovane studente non ha considerato però è la natura orgogliosa ed indomita di un animale selvaggio, che rifiuta di piegarsi alle aspettative umane.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Jean Jacques Annaud, Sette anni in Tibet
Kevin Costner, Balla coi lupi

E leggi anche:
Melvil Burgess, Il grido del lupo
Giuseppe Festa,L a luna è dei lupi

E ascolta anche:
Aurora, Running with The Wolf, contenuto in All my demons greeting me as a friend

LE_DERNIER_LOUP_120CREDITS.indd

Titolo originale: Wolf Totem
Paese di produzione: Cina, Francia
Anno: 2015
Durata:  121 min
Genere: Avventura
Regia: Jean-Jacques Annaud
Soggetto: Jiang Rong
Sceneggiatura: Alain Godard, Jean-Jacques Annaud, Lu Wei, John Collee
Fotografia: Jean-Marie Dreujou
Musiche: James Horner
Scenografia: Quan Rongzhe

Personaggi e interpreti e personaggi
Shaofeng Feng: Chen Zhen
Shawn Dou: Yang Ke
Ankhnyam Ragchaa: Gasma
Yin Zhusheng: Bao Shungh
Basen Zhabu: Bilig
Baoyingexige: Batu

Leggi tutto ►

Claire Cameron

L’ultima dei Neanderthal

2017, Società Editrice Milanese, 286 pagine
avatar

Postato da
il

Quando Ragazza era dentro la capanna, aveva l’abitudine di sussurrare una parola: “Calore”. Amava la sensazione di essere in contatto con tanti cuori che battevano, con orecchie che ascoltavano, e con tutti quegli occhi che controllavano che nessuno avesse qualcosa che gli strisciava lungo la schiena. Era così che il suo sangue trasmetteva il calore ai corpi che lei amava. Era così che restava viva.

L’uomo di Neanderthal spesso è stato per lungo tempo considerato come un semplice passaggio evolutivo fra l’uomo e la scimmia, soppiantato e costretto all’estinzione dal più intelligente Homo Sapiens; ma gli studi più recenti ci hanno svelato che un quarto degli umani che vivono attualmente sul pianeta ha nel proprio Dna tracce dell’Uomo di Neanderthal e questo è spiegabile sono in un modo: non sono stati spazzati via dalla selezione naturale, alcuni di loro hanno combattuto contro l’Homo Sapiens, altri invece lo hanno amato.

Claire Cameron decide di raccontarci questa storia attraverso le voci narranti di due protagoniste: una è Ragazza, l’ultima femmina fertile della sua famiglia ed infine unica superstite dei Neanderthal del suo territorio, e Rose, l’archeologa che scoprirà in una caverna i resti di Ragazza insieme a quelli di un Homo Sapiens, forse proprio di Cucciolo, il ragazzino che la famiglia di Ragazza ha adottato ma che crescendo sembra sempre più diverso fisicamente da lei. Ci viene raccontata la vita di Ragazza, di come è nato il suo incontro con la famiglia dei Sapiens,la sua lotta per la sopravvivenza affrontando la solitudine, il tutto messo in parallelo con la vita d Rose, che si ritrova a difendere la più grande scoperta della sua carriera proprio quando sta per andare in congedo di maternità.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Roy Lewis, Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

E guarda anche:
Matt Reeves, Il pianeta delle scimmie
Roland Emmerich,10.000 ac

E ascolta anche:
Rag’n’Bone Man, Human

Leggi tutto ►

The Black Eyed Peas

The E.N.D.

2009, Interscope records
avatar

Postato da
il

Girl, I travel round the world and even sail the seven seas
Across the universe I go to other galaxies
Just tell me where to go, just tell me where you wanna to meet
I navigate myself myself to take me where you be
Cause girl I want, I, I, I want you right now
I travel uptown town I travel downtown
I wanna to have you around round like every single day
I love you alway’ ways

Già il titolo dell’album è una promessa d’intenti: The E.N.D infatti è l’acronimo per Energy Never Dies (l’energia non muore mai) e lo stesso will.i.am, parlando del disco durante un’intervista, ha rivelato che lo scopo della band era quello di “fare ballare la gente”.
Dopo i primi due album di successo, che si inserivano perfettamente nel Hip Hop, i Bep sterzano bruscamente con un album molto più dance, con ampio uso del vocoder e di ritmi sincopati, arricchiti da linee di basso molto caratteristiche.
I testi delle canzoni sono semplici, spesso con frasi ripetute stile tormentone, studiate appositamente per rimanere subito in testa, e per essere canticchiate già dopo il primo ascolto, come nel caso di Boum Boum Pow, I gotta feeling, Imma be.
L’album contiene anche canzoni più lente, come “Meet me halfway” in cui la cantante Fergie sfoggia le sue indubbie capacità canore.

 Ascolta tre brani dell’album:
Meet me halfway
I gotta feeling
Boom boom pow

Ti è piaciuto questo disco?
Allora ascolta anche:
Black eyes peas, Monkey businnes
Fergie, Big girls don’y cry
Daft Punk, One more time

E guarda anche:
Galaxy Express 999
Guillermo del Toro, Pacific rim

E leggi anche:
S. J. Kincaid, Diabolick

Leggi tutto ►

K.L. Going

Una voce di piombo e oro

2017, Piemme, 216 pagine
avatar

Postato da
il

Non volevo essere la persona che la zia di Keisha pensava sarei diventata… volevo essere quell’altra persona, quella che sognava di cambiare il mondo con la sua voce.

Tia ha dodici anni e vive in un quartiere periferico con sua mamma che è costretta a fare due lavori per far quadrare i conti, da quando, otto anni prima, il papà di Tia è finito in prigione. Lei e la sua migliore amica, Keisha, cantano in un coro gospel, sognando di diventare delle star e cambiare così la loro vita. Mas proprio durante le prove del coro, un evento traumatico la spaventa al punto tale da perdere la sua voce. Tia inizia a ricordare qualche dettaglio del suo passato, alcuni elementi della storia di suo padre che aveva rimosso, a notare gli sguardi sprezzanti delle persone che la incrociano per strada.
Per riacquistare la sua voce e la sua vita, Tia dovrà calarsi nella verità ed incontrare suo padre.

Il titolo di questo romanzo rende perfettamente il senso della dicotomia che la voce rappresenta per la protagonista: è un dono meraviglioso, che però pesa come un macigno.
L.K.Going scrive un romanzo sull’amore del canto, ma la voce qui è contrapposta al silenzio: al silenzio di Tia, che per il dolore perde la capacità di cantare, che è la parte più importante della sua vita; al silenzio di sua madre, che per preservare l’infanzia della figlia le tace la verità su suo padre rifiutandosi di parlarne, di nominarlo, cercando semplicemente di cancellarlo; il rumorosissimo silenzio delle persone che bisbigliano alle spalle di Tia, che le sussurrano velenosamente mezze frasi, incolpandola di qualcosa che non ha commesso.

Una voce di Piombo e oro è un romanzo di dolore, di rivincita e di crescita.

Sito dell’autrice

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
K.L. Going,I ragni mi fanno paura
Brian Selznick, La stanza delle meraviglie

E ascolta anche:
Negramaro, Sole

E guarda anche:
Bill Duke, Sister Act 2

Leggi tutto ►

Tracy Chevalier

Il ragazzo nuovo

2017, Rizzoli, 204 pagine
avatar

Postato da
il

Osei fu di nuovo assalito dall’ira, vedendo che lei non lo stava a sentire, neppure in quel momento. Cercò di prenderla per il braccio, ma Dee aveva già iniziato a scendere ed era fuori dalla sua portata.

Il Ragazzo nuovo di Tracy Chevalier è uno dei romanzi che la Hogart Press ha commissionato a scrittori di successo per creare una collana in onore del quattrocentesimo anniversario della morte di Shakespeare nel 2016.

La tragedia di Otello è rivisitata in chiave moderna ed è ambientata in una scuola americana negli anni Settanta: Osei Kokote, figlio di un diplomatico del Ghana, si trova al suo primo giorno in una nuova scuola; gli è già capitato spesso di dover affrontare gli sguardi curiosi e sprezzanti di studenti e professori, ma questa è la prima volta che deve integrarsi senza il sostegno della sorella maggiore.
L’unica in tutta la scuola a dimostrare verso di lui un interesse sincero e privo di pregiudizi è Dee, ragazza piuttosto benvoluta da tutti e beniamina del severo professor Brabant. Osei e Dee si innamorano a prima vista, ma il nuovo arrivato non va per niente a genio a Ian, il bulletto della scuola che teme per la sua supremazia nel cortile della scuola e decide di usare il suo legame con Dee per mettere Osei in cattiva luce e farlo allontanare dalla scuola. Ian intreccia ad arte una serie di bugie ed imbrogli finché riesce ad insinuare nella mente di Osei il velenoso seme della gelosia.

Il romanzo di Tracy Chevalier  segue passo passo le vicende della tragedia shakespeariana: i cinque capitoli ricalcano fedelmente i cinque atti della tragedia ed anche i nomi dei personaggi ammiccano a quelli originali.

Ti è piaciuto questo libro?Allora leggi anche:
William Shakespeare, Otello
Janet Winterson,Lo spazio del tempo
Tracy Chevalier, La ragazza con l’orecchino di perla

E ascolta anche:
Roberta Flack, Killing me softly

E guarda anche:
Tim Blake Nelson, O come Otello (v.m. 12 anni)

Leggi tutto ►

Melvin Burgess

Il grido del lupo

2017, Equilibri, 177 pagine
avatar

Postato da
il

I lupi sono sempre stati rappresentati con la stessa natura: assassini a sangue freddo, violenti, malvagi. Sono diventati una metafora del pericolo, della codardia, o ancora della povertà e dell’avidità. Ho così deciso che avrei pareggiato i conti. Volevo scrivere un libro in cui i lupi fossero gli eroi, non i malvagi.

Melvin Burgess

Ben è solo un bambino quando incautamente racconta ad un estraneo che ha avvistato dei lupi in Inghilterra; l’uomo non crede alle sue orecchie. Pensava che qui i lupi fossero estinti da secoli. L’estraneo però è un cacciatore bracconiere che inizia a dare la caccia a tutti i lupi sopravvissuti all’estinzione per sterminarli e potersi vantare di aver ucciso l’ultimo lupo inglese. Ben e la sua famiglia cercano di proteggere i lupi, curando Silver, ferita dal cacciatore, Conna, il suo compagno, e il loro unico cucciolo superstite: Greycub.

Questo è il primo romanzo scritto da Melvin Burges nel 1990, con l’intento di restituire ai lupi la dignità che l’uomo ha distrutto in secoli di pregiudizi. I lupi di questo romanzo sono creature intelligenti, legate da vincoli di affetto e lealtà, ognuno di loro è identificato con il proprio nome, mentre il bracconiere è chiamato semplicemente “il cacciatore” ed è descritto con tutte le prerogative negative che nelle leggende sono attribuite ai lupi: è un assassino a sangue freddo, spietato e malvagio.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Melvin Burgess, Kill all enemies
Giuseppe Festa, La luna è dei lupi
Maggie Stiefvater, Shiver

E ascolta anche:
Shakira, She wolfe
Aurora, Running with the wolf
Lucio Dalla, Attenti al lupo

E guarda anche:
Kevin Costner, Balla coi lupi
Jean-Jacques Annaud, L’ultimo lupo
Hayao Miyazaki, Principessa Mononoke

 

Leggi tutto ►

Paolo Genovese

Sei mai stata sulla luna?

2015, Pepito Produzioni
avatar

Postato da
il

Guarda che magari pensiamo di conoscere una persona da sempre, di sapere tutto, invece poi magari ignoriamo la parte più importante, quella nascosta, quella che ti ha fatto sognare, che ti ha fatto stare bene.

Guia è una giovane donna in carriera nel mondo della moda, vive a Milano ed ha un fidanzato per cui ogni espediente è buono per realizzare escamotage fiscali. Improvvisamente scopre di essere l’unica erede di una masseria in Puglia, dove vivono suo cugino Pino, che per la legge non è in grado di intendere e di volere e Renzo, un fattore vedovo con il figlio.
La prima idea di Guia e del suo fidanzato Marco è di vendere tutto il prima possibile, ma gli abitanti del piccolo paese, affezionati a Pino e a Renzo, non le rendono facili le cose.
Guia sarà costretta a passare del tempo in campagna per risolvere tutti i problemi che si vengono a creare giorno per giorno, senza quasi accorgersi che la sua vita sta prendendo una piega inaspettata.
Questo film è una commedia spassosa ricca di personaggi peculiari e stravaganti, che si completano nel contesto tradizionale di una piccola realtà di campagna.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Paolo Genovese, Perfetti sconosciuti
Ben Stiller, I sogni segreti di Walter Mitty

E ascolta anche:
Fabrizio de Gregori, Sei mai stata sulla luna?  
KT Tunstall, Horse and Cherry tree
Bahamas feat The Wheather Station, Don’t you want me 
Joan Jett, I love rock And roll 

50808

Lingua originale: italiano
Paese di produzione: Italia
Anno: 2015
Durata: 111 min
Genere: commedia
Regia: Paolo Genovese
Soggetto: Enrico Vanzina, Paolo Genovese, Carlo Vanzina, Riccardo Milani, Alessio Maria Federici
Sceneggiatura: Paolo Genovese, Pietro Calderoni, Gualtiero Rosella
Casa di produzione: Pepito Produzioni, Rai Cinema
Distribuzione (Italia): 01 Distribution
Fotografia: Fabrizio Lucci
Musiche: Francesco De Gregori

Interpreti e personaggi
Liz Solari: Guia
Raoul Bova: Renzo
Simone Dell’Anna: Tony
Giulia Michelini: Carola
Pietro Sermonti: Marco
Dino Abbrescia: Dino
Nino Frassica: Oderzo
Sabrina Impacciatore: Mara
Neri Marcorè: Pino
Rolando Ravello: Paolo
Sergio Rubini: Delfo
Emilio Solfrizzi: Felice
Paolo Sassanelli: Rosario

 

Leggi tutto ►