Archivio dell'autore: Roberta Cirimbelli

Bookcity Milano

avatar

Postato da
il

Nel 2012 il Comitato Promotore e l’Assessorato alla Cultura hanno chiamato a raccolta gli editori italiani per realizzare un evento condiviso tra tutti i protagonisti del sistema editoriale, con l’obiettivo di mettere al centro di una serie di eventi diffusi sul territorio urbano il libro, la lettura e i lettori, come motori e protagonisti dell’identità della città e delle sue trasformazioni nella storia passata, presente e futura. (Da bookcitymilano.it)

BookCity, trasforma Milano, per un fine settimana, in una vera e propria capitale della lettura e del libro.

La rassegna propone ” incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte e biblioteche storiche pubbliche e private, dalle pratiche della lettura come evento individuale, ma anche collettivo.” (bookcitymilano.it)

L’edizione 2017 si terrà dal 16 al 19 novembre e propone un programma variegato, che spazia dalla bioetica, allo sport, dai giochi da tavolo all’alimentazione.

Per maggiori informazioni:

Sito
Facebook
Twitter
Instagram

Leggi tutto ►

Lucca Comics & Games. Edizione 2017

avatar

Postato da
il

Lucca Comics & Games non necessita praticamente di alcuna presentazione.

L’edizione 2017 si terrà dall’1 al 5 novembre.

Qualunque appassionato di fumetti, giochi, videogiochi, cosplay, fantascienza, fantasy… conosce l’altissima qualità di questa manifestazione, con il suo programma sempre ricco di sorprese, tanto variegato da non poter essere riassunto in poche righe (per avere maggiori dettagli si può consultare il program book sul sito ufficiale).

Tra mostre, stand ed incontri con grandi nomi dei fumetto mondiale, nell’edizione 2017 non poteva mancare una sezione dedicata ai quarant’anni di Star Wars.

Per maggiori informazioni:
Sito
Facebook
Twitter
Instagram

Leggi tutto ►

Eliza Wass

Onora il padre

Hot Sport, 2016, 228 p.
avatar

Postato da
il

Intagliai la prima stella quando avevo sei anni, e quando ne compii sedici il bosco era già tutto punteggiato di stelle. Alcune non ricordavo nemmeno di averle intagliate. A volte mi chiedevo se non fosse stato qualcun altro: Hannan, Delvive, Casper, Mortimer o Jerusalem. oppure l’altro mio fratello, quello morto. Ma ho sempre saputo di essere stata io. Ho sempre saputo di essere l’unica a intagliare le stelle.

Castley Cresswell è cresciuta in una famiglia tutt’altro che tipica. Lei e i suoi fratelli hanno vissuto nel più totale isolamento, fino a quando i servizi sociali non si sono accorti della loro esistenza, costringendoli a frequentare una scuola pubblica.

La loro casa è dominata dalla presenza di un padre collerico e violento, convinto di essere un nuovo Messia e che, grazie ai suoi insegnamenti, i figli siano i soli degni del Paradiso.

Con i loro comportamenti anomali, gli abiti cuciti in casa e le regole ferree stabilite dal padre, solo alcuni dei ragazzi, con grande fatica, si sono integrati con i coetanei.

Castley si è sempre posta molte domande sullo stile di vita che le è stato imposto ma, da quando ha scoperto il mondo esterno, si rende conto che fuggire da suo padre è essenziale. Tuttavia, trovare la forza di salvare, non solo se stessa, ma tutta la sua famiglia non sarà così semplice.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Io sono nessuno- Jenny Valentine
Anime scalze- Fabio Geda
Un elefante nella stanza- Susan Kreller
Il seggio vacante- J.K. Rowling

… e guarda anche…
Speak. Le parole non dette- Jessica Sharzer
Thirteen Reasons Why- Brian Yorkey
Un gelido inverno- Debra Granik

Leggi tutto ►

Dentro Caravaggio

avatar

Postato da
il

Ciò che inizia con l’opera di Caravaggio è molto semplicemente la pittura moderna.
André Berne-Joffroy

Il valore artistico dell’opera di Caravaggio non necessita di introduzioni o spiegazioni: si tratta di uno degli artisti più significativi ed iconici della storia dell’arte mondiale.

La mostra ospitata al Palazzo Reale di Milano fino al 28 gennaio aggiunge, al grande fascino dell’autore, un magnifico apparto di spiegazione, grazie alla presentazione di analisi diagnostiche fatte sui suoi lavori, per scoprire cosa si cela sotto agli strati di pittura.
Così, ripensamenti e tavole inizialmente utilizzate per opere completamente diverse da quella finale prendono vita in un percorso che va a fondo nel descrivere le sfaccettature di un artista unico.

Alle opere ed alle loro analisi, si uniscono testimonianze scritte, provenienti dagli Archivi di Stato di Roma e Siena, che mirano a delineare il carattere difficile di Caravaggio. Quella stessa capacità di andare sempre in cerca di guai che lo porterà all’esilio.

Per saperne di più:
Sito
Pagina Facebook

Leggi tutto ►

L’arte di Jack Kirby, the King of Comics

avatar

Postato da
il

La vera forza di Kirby è stata infatti l’enorme influenza che il suo modo di disegnare ha avuto su tutti i fumettisti che si sono cimentati con i supereroi. Il dinamismo dei suoi personaggi. Le prospettive portate all’eccesso, se non impossibili. I corpi massicci. Il design di oggetti tecnologici, armi, computer, astronavi, creature aliene, che fonde fantascienza a suggestioni dell’arte precolombiana. L’uso sperimentale, per il fumetto, del collage per rappresentare altre dimensioni e mondi alieni. Il suo modo inconfondibile di rappresentare l’energia, le esplosioni, lo spazio profondo, con una serie di macchie nere che spiccavano sui colori accesi della carta di pessima qualità dei comic book. Sono tutti elementi che il fumetto di supereroi ha prima fatto propri e poi rielaborato negli ultimi 50 anni.
Kirby ha fatto scuola. Anzi, ha creato un modo nuovo di disegnare fumetti, ha dato vita al “Marvel Way”, al metodo Marvel, a cui si ispirano ancora oggi centinaia di artisti in tutto il mondo.
(http://www.museowow.it)

Vedere dal vivo le tavole originali di un fumetto è sempre un’emozione. Poter ammirare i lavori di uno dei padri del fumetto americano é ancora più stupefacente.

Jack Kirby ha creato tavole dalle impostazioni e inquadrature uniche, sorprendenti e mai scontate.
I suoi lavori risultano moderni anche con l’occhio del lettore di oggi.

Lo Spazio Wow di Milano ospita, fino al 15 ottobre, una selezione di 25 tavole originali, in una mostra che illustra l’evoluzione dello stile di questo essenziale autore, definito, non a caso, il re dei fumetti.

Per maggiori informazioni sulla mostra:
Sito del WOW

Leggi tutto ►

James Mangold

Logan. The Wolverine

USA, 2017
avatar

Postato da
il

Quando ti ho trovato tu stavi intraprendendo una carriera di lottatore in una gabbia, là eri al culmine di una vita da assassino strafatto di barbiturici… Eri un animale! Ma noi ti abbiamo accolto. E io ti ho dato una famiglia.

I mutanti convivono da sempre con la minaccia della loro imminente estinzione. Nell’epoca raccontata in Logan- The Wolverine, l’ipotesi della scomparsa di chiunque possieda super poteri è diventata realtà.

Logan, invecchiato a causa di un avvelenamento da adamantio che riduce il suo potere rigenerante, si trascina in una vita miserevole con il solo obbiettivo di riuscire a comprare uno yacht sul quale mettere in salvo Charles Xavier. Questi è stato colpito da una malattia degenerativa a causa della quale ha involontariamente causato la morte di numerosi mutanti.

Logan viene avvicinato da Gabriela, infermiera della Essex Corp, che gli rivela come la compagnia stia cercando di creare soldati partendo dal bagaglio genetico di alcuni mutanti.

Gabriela ed altre infermiere della compagnia sono riuscite a far fuggire i bambini nati da questi esperimenti, che dovranno nascondersi in un posto sicuro da loro chiamato Eden. Tra loro, una sola bambina è riuscita a scappare con la donna. Si tratta di Laura, nata partendo proprio da un campione di DNA di Logan.

La esperienze vissute da questa figlia/non figlia evocano tanto profondamente il drammatico passato di Wolverine da convincerlo ad aiutarla.
Laura è uno specchio di quanto Logan ha cercato di lasciarsi alle spalle: la violenza e la rabbia che hanno segnato tutta la sua vita.

Logan- The Wolverine è l’ultimo film della serie dedicata al super eroe dagli artigli di adamantio, impersonato da Hugh Jackman. Questo affascinante personaggio, creato negli anni ’70 da Len Wein e Herb Trimpe, è indissolubilmente legato all’aura animalesca che lo caratterizza, rendendolo una figura anomala nel panorama dei super eroi.

Ti è piaciuto questo film? Allora leggi anche…
I doni- Ursula LeGuin
Half Bad- Sally Green

…e guarda anche..
Spider- Man. Homecoming- Jon Watts
X-Men- Brian Singer
Wolverine. L’immortale- James Mangold

logan-the-wolverine-james-mangold

Regia: James Mangold
Sceneggiatura: Scott Frank, Michael Green, James Mangold
Musiche: Marco Beltrami
Fotografia: John Mathieson
Durata: 137′

Interpreti e personaggi
Hugh Jackman- Logan
Patrick Stewart- Charles
Dafne Keen- Laura
Stephen Merchant- Calibano
Richard E. Grant- Dr. Rice
Boyd Holbrook- Donald Pierce

Leggi tutto ►

Centro fumetto Andrea Pazienza

A scuola di fumetto. Fumettisti… si diventa! Corsi 2017-18

avatar

Postato da
il

Come ogni anno, il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona propone una serie di corsi destinati a chi sogna di realizzare un fumetto.

Le lezioni, destinate a bambini, ragazzi e adulti, saranno curate da professionisti di ottimo livello e affronteranno vari aspetti dell’arte di creare fumetti.

I percorsi per l’anno 2017-18 prevedono numerose novità.

Non solo disegno, quindi, ma anche sceneggiatura e scrittura, colorazione digitale e molto altro.

Per maggiori informazioni:
Sito del Centro Fumetto Andrea Pazienza
Informazioni sui corsi 2017-18

Leggi tutto ►

Shinkai Makoto

The voices of a distant star

Giappone, 2003
avatar

Postato da
il

Dove sono? Non capisco!
Ah, è vero! Ormai non faccio più parte di questo mondo.

Noboru Terao e Mikako Nagamine sono due studenti di liceo giapponesi. Ad unirli c’è un’amicizia che si sta trasformando in qualcosa di più profondo.

Mikako viene, tuttavia, arruolata per combattere i Tarsians, alieni che sono comparsi nel sistema solare, minacciando la sicurezza della Terra.

Una volta a bordo della nave spaziale Lysithea può comunicare con Noboru solo con e-mail.
I suoi messaggi, però, ad ogni spostamento attraverso lo spazio della nave che si sta allontanando dalla Terra, impiegano più tempo a raggiungere Noboru. Tanto che, mentre per Mikako trascorrono solo pochi giorni, per Noboru sono passati anni.

Fino all’ultimo salto di otto anni luce.

La Mikako quindicenne si trova, quindi, a lanciare il suo ultimo prezioso messaggio ad un Noboru ormai ventiquattrenne che non ha saputo andare avanti e dimenticare questa ragazza che gli parla dallo spazio.

The voices of a distant star è un brevissimo ma intenso film che parla di come la distanza fisica da una persona amata non possa mai tradursi del tutto in un distacco emotivo.

Ti é piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Quando c’era Marnie- Hiromasa Yonebayashi
Another Earth- Mike Cahill
L’attacco dei giganti- Tetsurō Araki

…e leggi anche…
Il gioco di Ender- Orson Scott Card
La quinta onda- Rick Yancey
Ogni giorno- David Levithan

the-voices-of-a-distant-star

Regia: Shinkai Makoto
Sceneggiatura: Shinkai Makoto
Musiche: Tenmon
Fotografia: Shinkai Makoto
Durata: 25′

Leggi tutto ►

IX Biennale di Soncino. A Marco

avatar

Postato da
il

Ogni edizione si arricchisce di nuove idee, nuovi luoghi e nuovi volti consolidando ed ampliando al tempo stesso, un circuito cittadino sempre più atteso e stimato.
(http://www.quartiere3.org)

Ci sono situazioni nelle quali la sinergia tra diversi fattori crea piccoli gioielli.

Uno di questi è la Biennale di Soncino. A Marco: un ottimo gruppo di artisti, la volontà di ricordare nel migliore dei modi un amico che non c’è più, un’ambientazione suggestiva e tante persone che hanno voglia di scoprire forme di espressione sorprendenti e inaspettate.

La nona edizione ospita un numero considerevole di artisti provenienti da tutto il mondo, raccolti in un percorso ben studiato che attraversa tutto il paese passando per case, parchi, strade del centro storico, senza tralasciare alcuni dei luoghi più caratteristici di Soncino: la rocca e il Museo della Stampa.

Per informazioni:
Sito
Facebook
Instagram

Leggi tutto ►

Foo Fighters

Sonic Highways

Roswell, RCA- 2014
avatar

Postato da
il

Nothing left within, I’ve been mined
Hell and back again, subterranean
I’ve been digging in down inside
I will start again, subterranean
But the truth is so unkind
What do you know, how low the sky
(Subterranean)

Sonic Highways è una mappa musicale attraverso otto città degli Stati Uniti (Chicago, Austin, Nashville, Los Angeles, Seattle, New Orleans, Washington e New York).

L’album fa parte di un progetto, ideato da Dave Grohl, che comprende una serie di documentari, ciascuno dedicato ad un singolo luogo, significativo per la nascita della musica americana di oggi.

In ogni città, è stato scelto uno studio di registrazione, visto come luogo privilegiato di scoperta e, quindi, di memoria, dei lavori dei più significativi artisti degli scorsi decenni.

Il racconto prende forma da ricordi personali di artisti, produttori ecc. e degli stessi membri dei Foo Fighters.

Dall’esperienza fatta in questo viaggio, nascono le otto canzoni dell’album.
In ognuna di esse, si possono ritrovare dettagli raccolti nelle interviste fatte.
Tuttavia, il semplice ascolto dell’album in sé, a prescindere dalla visione dei documentari, non sminuisce affatto i brani che sembrano, anzi, acquisire sempre più fascino man mano che li si ascolta.

Sonic Higways è, senza dubbio, soprattutto una dichiarazione d’amore per la musica, un racconto di come, in certi momenti, incontrare l’opera di un determinato artista ci possa letteralmente cambiare la vita.

Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche…
One by One- Foo Fighters

…leggi anche…
Blues, Jazz, Rock, Pop- Ernesto Assante
Alta fedeltà- Nick Hornby

…e guarda anche…
That’s live. Live in Cesena 2016- Rockin’1000
Almost Famous (Quasi famosi)- Cameron Crowe
I love Radio Rock- Richard Curtis

Leggi tutto ►