Archivio dell'autore: Roberta Cirimbelli

Festa del Volontariato 2018- Cremona

avatar

Postato da
il

Il 23 settembre dalle 10.00 alle 19.30 le piazze del centro storico di Cremona si animeranno con gli oltre 130 espositori previsti per l’edizione 2018 della Festa del Volontariato.

Oltre 800 volontari, tra cui 20 ragazzi impegnati in progetti di Servizio Civile verranno coinvolti nell’iniziativa che vedrà la partecipazione di associazioni, enti e istituzioni del territorio.

Tra questi, non poteva mancare la nostra Rete Bibliotecaria Cremonese.
Al suo stand saranno disponibili informazioni sui servizi offerti e su MediaLibraryOnLine.

Per saperne di più:
Sito
Elenco espositori

Leggi tutto ►

Kate Ling

La solitudine delle stelle lontane

Hot Spot, 2016, 298 p.
avatar

Postato da
il

“…se fosse sicuro? Tu credi che ci lasceranno scendere laggiù?”
“Be’, ecco… forse”, dice mestamente. “Però ho forti dubbi.”
“Ma è la nostra unica possibilità di vedere un pianeta vero, probabilmente non capiterà mai più in vita nostra. Perché dovremmo morire senza poter mai sapere com’è?”
“Be’, non è abbastanza ovvio?”, dice lui con un mezzo sorriso e si volta verso di me. “Perché in tal caso potremmo scoprire che cosa ci stiamo perdendo. E immagino che pensino che finché non lo sappiamo, ci accontenteremo di quello che abbiamo. E’ la teoria che sta dietro a un mucchio di cose, in questo posto.”

Seren vive su un’astronave, partita sulla scia di un segnale ricevuto da un pianeta lontano.
La promessa di un luogo migliore in cui vivere, che consenta di lasciare una Terra morente, ha spinto ad elaborare un piano che ha portato un gruppo di ottocento persone a partire alla ricerca della fonte di quel suono incomprensibile.

La spedizione è destinata a durare oltre trecento anni.
La generazione di Seren è un semplice passaggio a metà del viaggio, destinata a non vedere altro che spazio profondo. Un tramite tra chi è partito dalla terra e chi, finalmente giungerà alla destinazione finale.

Tutto ciò che viene chiesto a Seren è di fare il proprio dovere: seguire le regole e dare vita alla successiva generazione. Per garantire il miglior futuro possibile alla missione, le nascite sono regolate da un sistema di selezione: coppie di ragazzi vengono formate in base al proprio profilo genetico, in modo che i loro figli siano in grado di consentire, a loro volta, la continuazione della spedizione.

Ma Seren ha qualcosa di diverso dagli altri: non riesce ad accettare il proprio destino, sente che la sua esistenza è priva di senso.

Due eventi sconvolgono la sua vita: l’avvistamento di un pianeta potenzialmente abitabile, con la prospettiva di poter, per l’unica volta nel corso della sua esistenza, mettere piede su un vero suolo, vedere alberi, animali e respirare vera aria e l’incontro con Dom, di cui Seren si innamora, nonostante non sia lui la persona con cui è destinata a passare tutta la vita.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Il gioco di Ender- Osron Scott Card
Matched- Ally Condie
Regina Rossa- Victoria Aveyard
Diabolic- S.J. Kincaid

…e guarda anche…
Passengers- Morten Tyldym
The Voices of a Distant Stat- Makoto Shinkai
Non lasciarmi- Mark Romanek

Leggi tutto ►

Foo Fighters

Concrete and gold

Roswell Records, 2017
avatar

Postato da
il

She led a quite life
Ends, they don’t always meet
Years passed her by
Waiting to rise
She had arrows in her eyes
Fear where her heart should be
War in her mind
Arrows in her eyes
Fear where her heart should be
War in her mind
Shame in her cries
(Arrows)

L’album Concrete and Gold è l’emblema di come scelte che possono sembrare aver poco a che fare con la composizione di un album possano, in realtà, influenzare in modo significativo la riuscita di un progetto artistico.
Gli undici brani in esso contenuti non sarebbero mai stati così come sono, se la band non avesse deciso di registrarli negli EastWest Studios di Hollywood, luogo di incontro e confronto di numerossissimi artisti con background e stili agli antipodi ma pronti a condividere la propria esperienza.

Dave Grohl afferma che il tema generale dell’album sia “speranza e disperazione”. Le canzoni sono nate dal suo disagio per la situazione attuale degli Stati Uniti: la mancanza di prospettive per il futuro, la perdita di umanità e la consapevolezza che “non siamo così liberi come eravamo un tempo. Sotto ogni punto di vista.”
Pur non trasmettendo messaggi esplicitamente politici, l’album si basa sulla frustrazione provata da Grohl, in seguito alle elezioni del 2016.

Dal punto di vista stilistico, Concrete and Gold si colloca dove “gli estremi dell’hard rock e le sensibilità del pop si scontrano”.
Oltre al contributo dei molti artisti che sono passati dagli EastWest Studios durante la registrazione, i riferimenti sui quali si è basata la composizione sono numerosi: dai Beatles di Sgt. Pepper ai Black Sabbath, passando per i Pink Floyd.
Il risultato è un album equilibrato ma sorprendente che arricchisce il lavoro della band di nuove sonorità, senza deludere i fan di lunga data.

Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche…
Sonic Highways- Foo Fighters
One by One- Foo Fighters

…leggi anche…
Il cerchio- Dave Eggers
Qui e ora- Ann Brashares
Non lasciarmi- Kazuo Ishiguro

Leggi tutto ►

Festival di lettori, autori ed editori

Festival Letterario InChiostro

avatar

Postato da
il

Il festival Inchiostro, alla sua prima edizione, ha le idee chiare e vuole creare una tre giorni di festa, di dialogo e di ascolto dedicato ai lettori appassionati e curiosi di tutte le età, agli scrittori italiani e stranieri e agli editori indipendenti, protagonisti di una fiera che offre al pubblico l’occasione di conoscere libri e autori non sempre presenti nella grande distribuzione.

Dal 22 al 24 giugno, i chiostri del Sant’Agostino, a Crema “si animano di parole, di voci, di incontri e di libri, tantissimi libri” con un ricco programma che andrà “dai panel di discussione alle presentazioni a cura degli editori presenti in fiera, dagli incontri pomeridiani agli aperitivi letterari fino alle serate di grande respiro che si chiudono con un dopo festival dalle atmosfere soffuse.”

Da Vampiri contro metallari a Sguardi distopici sul futuro, dalle Altre letterature: la narrazione nel fumetto, nel videogioco e nel libro game a Tutti pazzi per Harry Potter, non mancheranno gli approfondimenti più curiosi ed intriganti.

Un in bocca al lupo speciale per la nostra redattrice Cinzia Carotti che sarà tra i relatori della tavola rotonda Gli italiani leggono poco. Tutta colpa della scuola?

Per maggiori informazioni:
Sito
Facebook
Instagram

Leggi tutto ►

Louise O'Neill

Te la sei cercata

Hot Spot, 2018, 273 p.
avatar

Postato da
il

Stupro.
E’ come uno schiocco di frusta sulla schiena.
Quella parola riempie la stanza finché non rimane più niente e non riesco a respirare altro che quella parola (stupro) e non riesco a sentire altro che quella parola (stupro) e non riesco ad annusare altro che quella parola (stupro) e non riesco ad assaporare altro che quella parola (stupro).
“No.” Scuoto la testa cercando di impedire a quella parola di riecheggiarmi nella testa, ancora e ancora e ancora, di tambureggiare dentro di me.

Emma è una ragazza bellissima e consapevole di esserlo.
Ama essere al centro dell’attenzione ed è il fulcro di un gruppo di amici, disposti praticamente a tutto pur di accontentarla.
Durante una festa, Emma però esagera con alcool e droghe, tanto da avere un buco di alcune ore nelle quali non sa cosa le sia successo. Nei giorni successivi lo scopre nel modo più umiliante: su Facebook compare una pagina anonima sulla quale vengono postate delle foto di quella notte e dei quattro ragazzi che l’hanno violentata.
Per Emma inizia un incubo: vorrebbe mettere tutto a tacere ma, spinta dall’adorato fratello e da un’insegnante, acconsente a denunciare i quattro ragazzi.
La sua decisione diventa l’inizio di un vero e proprio incubo che la trascina in una spirale autodistruttiva, a due tentativi di suicidio e al totale isolamento dal mondo.
Perché nessuno è disposto a credere ad Emma. Persino persone che conosce da quando era solo una bambina solidarizzano con quelli che tutti definiscono “quattro bravi ragazzi”.

In questo suo secondo romanzo, Luoise O’Neill ci presenta una protagonista con la quale, all’inizio del racconto, è davvero impossibile empatizzare: una ragazza superficiale ed egocentrica, del tutto indifferente persino ai sentimenti delle sue più strette amiche.

L’autrice sfida i propri lettori a mettere di continuo in discussione le proprie convinzioni, tanto che è impossibile non fermarsi a pensare a come ci si sarebbe comportati nei panni dei vari personaggi.

Te la sei cercata non è solo un viaggio nella mente di una ragazza che ha subito una violenza terribile ma anche una riflessione sul concetto di giusto e sbagliato, vittima e carnefice, in un racconto che resta addosso al lettore anche dopo aver concluso la lettura.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Il coraggio della libellula- Deborah Ellis
Un elefante nella stanza- Susan Kreller
Il seggio vacante- J.K. Rowling
Due o tre cose che avrei dovuto dirti- Joyce Carol Oates

…e guarda anche…
Therteen reasons why- Brian Yorkey
Speak. Le parole non dette- Jessica Sharzer

Leggi tutto ►

Mare di libri 2018

avatar

Postato da
il

Mare di Libri è il primo festival di letteratura in Italia dedicato unicamente agli adolescenti.
È una manifestazione all’insegna del divertimento culturale, un appuntamento annuale per tutti i ragazzi che amano i libri e la lettura e che hanno voglia di condividere le loro passioni con altri coetanei.
(maredilibri.it)

Il festival Mare di libri è un appuntamento unico per chi ama i libri e la lettura.

Nato da un’idea delle librarie della libreria Viale dei Ciliegi 17 di Rimini, prende ogni anno vita grazie ad un gruppo di ragazzi che si occupano al 100% dell’organizzazione.

Il programma dell’undicesima edizione, che si terrà a Rimini dal 15 al 17 giugno, è, come di consueto, ricchissimo: incontri con autori ed editori, laboratori, spettacoli. Non mancherà l’evento conclusivo del concorso Ciak, si legge!, dedicato ai giovani autori di booktrailer.

Ad aggiungere importanza all’edizione 2018, è la presentazione in anteprima del libro Ci piace leggere!, scritto dagli stessi volontari che si occupano del festival e nato con la “speranza di costruire un dialogo diretto che scardini ogni pregiudizio sui ragazzi e la lettura.”

In perfetto stile Mare di libri è l’organizzazione dell’omonimo premio letterario, ovviamente dedicato alla letteratura per adolescenti e nato “per offrire un’occasione di incontro tra le varie realtà del libro – scrittori, editori e lettori – in cui però siano questi ultimi a occupare la posizione di privilegio, a sedere in giuria e a scegliere il vincitore.”

Per l’edizione 2018, la cinquina finale dei libri in gara è composta da:

Buio di Patrick Bard
The Hate U Give di Angie Thomas
Io e te come un romanzo di Cath Crowley
La natura della grazia di William Kent Krueger
Tartarughe all’infinito di John Green

Per maggiori informazioni:
Sito del Festival
Facebook
Instagram
Twitter
Youtube

Leggi tutto ►

Lita Judge

Mary e il mostro

2018, Il Castoro, 311 p.
avatar

Postato da
il

SCRIVO

Finché nelle dita si trasmette il dolore
che il mio cuore non riesce più a reggere,

finché le speranze spezzate e il dolore devastante
si fanno un po’ più sopportabili,

finché le parole salvano la mia anima
creando la tua.

Mary e il mostro è un libro che rapisce e incanta.

Tutti conoscono il nome di Mary Shelley, autrice di Frankenstein, ma la protagonista dell’incredibile opera di Lita Judge non è ancora una grande scrittrice.

Mary è un’adolescente dagli occhi grandi e profondi convinta che, nella vita, si debba essere liberi di amare chi si vuole, al di là dei pregiudizi della società.

Per questo, a diciassette anni fugge di casa con il poeta Percy Bysshe Shelley, già sposato con un’altra donna. Per lui, Mary rinuncia a tutto: viene ripudiata dalla sua famiglia, disprezzata da tutti, costretta a vagare da un luogo all’altro senza riposo. Resta aggrappata a quell’idea di amore totalizzante, nonostante si renda presto conto che Shelley è troppo concentrato su se stesso e sulla propria interiorità per legarsi veramente a lei.

L’autrice racconta l’intera vita di Mary Shelley con testi brevi ma carichi di emozione e immagini profondamente evocative. Lascia senza parole il racconto della genesi del famosissimo mostro da lei creato. Una Creatura che incarna il bene e il male di ciascuno di noi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Frankenstein- Mary Shelley
Cime tempestose- Emily Bronte
Jane Eyre- Charlotte Bronte

…e guarda anche…
Bright star- Jane Campion
Becoming Jane- Julian Jarrold
Anna Karenina- Joe Wright
Jane Eyre- Carey Fukunaga

Leggi tutto ►

Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

avatar

Postato da
il

Quella del Salone è una forza fondata su quattro diverse identità in equilibrio fra loro. Il Salone di Torino è al tempo stesso la più grande libreria italiana del mondo, un prestigioso festival culturale, un essenziale punto di riferimento internazionale per gli operatori professionali del libro e un importante progetto educational dedicato alla promozione del libro e della lettura presso i giovani lettori.

Tutti elementi che, da sempre, gli permettono di affrontare con entusiasmo qualunque sfida all’insegna dell’innovazione e del cambiamento.

(http://www.salonelibro.it)

Il Salone Internazionale del Libro di Torino è un appuntamento immancabile per gli appassionati di libri e lettura.

Filo conduttore dell’edizione 2018 saranno le cinque domande sul futuro: «Chi voglio essere?»; «Perché mi serve un nemico?»; «A chi appartiene il mondo?»; «Dove mi portano spiritualità e scienza?»; «Che cosa voglio dall’arte: libertà o rivoluzione?».

Il paese ospite di questa edizione sarà la Francia, con una sezione, dall’evocativo nome Maggio francese, ad essa dedicata.

Una delle novità del 2018 sarà la collaborazione con Lucca Comics & Games che darà vita all’Area Games, “un’area dedicata a quell’ampia fetta di mercato editoriale che è quella dei giochi da tavolo, un mondo attento alla dimensione narrativa e legato a saghe e personaggi che trovano la loro declinazione nelle produzioni librarie”.

Sembra quasi superfluo aggiungere che gli ospiti, sia italiani che internazionali, saranno, come sempre, di altissimo livello.

Il Salone si terrà al Lingotto Fiere dal 10 al 14 maggio.

Per maggiori informazioni:
Sito
Programma completo
Twitter
Facebook
Youtube
Instagram

Leggi tutto ►

Guido Tonelli

Cercare mondi

2017, Rizzoli, 169 p.
avatar

Postato da
il

La ricerca scientifica più avanzata ci fornisce oggi un racconto meraviglioso delle nostre origini. E’ la storia più completa e convincente che siamo riusciti a mettere assieme; è coerente con tutto quello che abbiamo osservato finora e ci costringe ad avventurarci in territori nei quali la mente rischia di perdersi, ma contiene visioni capaci di togliere il respiro.

Come ha avuto inizio l’universo, così come lo conosciamo? Quali sono stati gli eventi che hanno portato a ciò che per noi oggi è la realtà?

Il titolo del libro di Guido Tonelli non potrebbe essere più adeguato: i mondi che cerchiamo sono svelati tanto nell’incredibilmente piccolo quanto nelle infinite vastità dello spazio ma riguardano anche ciò che conosciamo del nostro passato e quella che pensiamo potrà essere la fine dell’universo.

Il racconto del nostro mondo nasce anche dalle storie di chi, ogni giorno, porta avanti la ricerca scientifica grazie alla propria capacità di intuire e analizzare, di accettare i fallimenti e non adagiarsi sui successi.

Tutto questo raccontato da Tonelli con una grande abilità letteraria, con la capacità di permetterci di vedere la collisione tra due buchi neri come nel miglior film di fantascienza o di farci sorridere con i suoi ricordi su colleghi e esperienze passate.

L’immaginario è un nutrimento illimitato che consente infiniti collegamenti. Ci permette di visitare posti in cui non siamo mai stati, attraversare vallate piene di selvaggina o immaginare strumenti che ancora nessuno ha realizzato. Il racconto delle origini riempie il vuoto della quotidianità e ci fornisce i mezzi necessari per attraversare mondi sconosciuti e pericolosi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Sette brevi lezioni di fisica- Carlo Rovelli
La chiave segreta per l’Universo- Lucy e Stephen Hawking
Il gioco di Ender- Orson Scott Card
Il ragazzo dei mondi infiniti- Neil Gaiman e Michael Reaves

…e guarda anche…
La teoria del tutto- James Marsh
The imitation game- Morten Tyldum
Another Earth- Mike Cahill
Star Trek- J. J. Abrams

Leggi tutto ►

DisegniDiVersi

avatar

Postato da
il

Amo la tua forza segreta
che conservi per l’ultimo minuto
-per rialzare la testa
contrastare il vento –
quando ritorni come da lontano
con un bacio improvviso di saluto.
(Silvia Vecchini)

DisegniDiVersi è una raccolta di piccoli capolavori, nati dall’idea di tradurre brevi poesie in fumetto.

Gli autori Silvia Vecchini e Sualzo, sfruttando le potenzialità di due differenti modalità espressive (il disegno e la parola), sono accomunati dalla capacità di trasformare il più semplice pensiero o gesto quotidiano in pura poesia. Il lettore non può che essere colpito dalla perfetta armonia creata, tanto che è difficile capire se siano nate prima le immagini o i testi.

Il risultato è una pagina che emoziona e coinvolge, in molteplici espressioni di intimità, memoria, affetto.

Partendo dalla medesima idea, gli autori hanno dato vita all’incantevole libro Forse l’amore, pubblicato nel 2017 da Tunué.

Per saperne di più sugli autori:
Silvia Vecchini
Sualzo

Leggi tutto ►