Sally Green

Half Bad

2014, Rizzoli, 390 p.
avatar

Postato da
il

Tutto quello che posso fare è stare seduto e sperare che non trovi mai il suo Dono. E anche che nel caso in cui lo trovasse devo sperare che sia qualcosa di comune, come preparare pozioni, che è poi il Dono della nonna. O che abbia un Dono debole, come la maggior parte dei maschi. Ma lo so benissimo che non ha senso sperarci. So che avrà un Dono forte come la maggior parte delle femmine, che lei lo troverà, lo affilerà e lo eserciterà. E lo userà contro di me.

Nel romanzo d’esordio della scrittrice inglese Sally Green, il tema centrale è quello della lotta tra Bene e Male. Da questa semplice premessa, prende vita una storia avvincente e mai scontata.
Nel protagonista, Nathan, si incontrano i due mondi della magia bianca e di quella nera: è, infatti, figlio di una maga bianca e del più temuto mago oscuro. Per questo, nessuno può sapere che tipo di poteri Nathan svilupperà una volta raggiunta l’età in cui dovrà ricevere i propri Doni.
Tormentato per tutta la vita dalla sorella che lo ritiene colpevole della morte della madre e rinchiuso in una gabbia nel tentativo di domare il suo lato oscuro, Nathan dovrà cercare di capire la propria vera essenza.
La sua vera strada sarà forse un compromesso tra i due estremi del suo essere?

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
La corporazione dei maghi- Trudi Canavan
Red- Kerstin Gier
Il trono di ghiaccio- Sarah J. Maas
I doni- Ursula LeGuin

Torna a ► leggo