Bon Iver

Bon Iver

4AD/Jagjaguwar, 2011
avatar

Postato da
il

Un capanno vuoto alle spalle nei boschi del Wisconsin, Justin Vernon è entrato nel mondo come un fantasma che prenda corpo lungo il viaggio, le impronte sempre più profonde nella neve. E così sono diventate le sue canzoni, che, dall’ossuto binomio voce e chitarra del favoloso For Emma, Forever Ago, si sono riempite di suoni senza perdere per un istante grazia e leggerezza, desiderio di respirare. Dall’apertura memorabile di Perth, con fratture ritmiche a spezzare una dolce quiete, fino al finale più scopertamente pop di Calgary e Beth/Rest, Bon Iver ci dona un album da ricordare, che tocca vertici di commovente bellezza nello scintillante trittico folk Holocene/Towers/Michicant e nell’elegia purificatrice Wash. La purezza di una voce senza pari persa nell’incanto degli spazi senza fine.
 
Ascolta tre brani tratti dall’album
Holocene, Calgary, Towers,
 
Scopri anche gli altri pezzi su Vimeo
 
Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche
Mercy Street – Sea+Air (Peter Gabriel cover)
Carousel – Iron And Wine
It’s a Wonderful Life – Sparklehorse

Torna a ► ascolto