23 maggio 1992- 23 maggio 2017

avatar

Postato da
il

Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.

Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola.

(Giovanni Falcone)

Il 23 maggio 1992, Giovanni Falcone viene assassinato dalla mafia mentre percorre un tratto dell’autostrada A29, nei pressi dell’uscita di Capaci. Nell’esplosione che lo uccide, perdono la vita anche sua moglie, Francesca Morvillo, e tre degli agenti della sua scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

La strage di Capaci ha segnato così profondamente la nostra storia recente che, anche chi non ha un ricordo in prima persona di quel giorno, sa cosa è avvenuto.

Per commemorare questo drammatico evento, nel suo venticinquesimo anniversario, abbiamo raccolto una serie di titoli (film e libri) che raccontano cos’è la mafia.

FILM:
Fortapasc- Marco Risi
In guerra per amore- Pif
Noi e la Giulia- Edoardo Leo
La mafia uccide solo d’estate- Pif
I cento passi- Marco Tullio Giordana
Il sud è niente- Fabio Mollo

LIBRI:
E sarà bello morire insieme- Manuela Salvi
Ciò che inferno non è- Alessandro D’Avenia

Leggi tutto ►

Mare di libri- Festival dei ragazzi che leggono 2017

avatar

Postato da
il

Da questa settimana è disponibile il programma dell’edizione 2017 del Festival Mare di Libri!

Il Festival si terrà dal 16 al 18 giugno a Rimini.

Come in ogni edizione, sono tantissimi gli scrittori ospitati! Qui si possono trovare l’elenco completo e delle brevi schede biografiche di chi sarà presente.

Interamente organizzato e curato da un gruppo di ragazzi tra gli 11 e i 18 anni, Mare di libri è un appuntamento davvero imperdibile per chi ama la lettura.

Per saperne di più, segui il festival su:
Facebook
Twitter
Youtube
Anobii
Instagram

Vuoi conoscere alcuni dei libri scritti dagli artisti che parteciperanno a Mare di Libri? Ecco le nostre recensioni!

Kevin Brooks
Naked
Bunker Diary

Aidan Chambers
Ombre sulla sabbia
Breaktime
Siamo quello che leggiamo. Crescere tra lettura e letteratura

Fabio Geda
L’estate alla fine del secolo

Janne Teller
Immagina di essere in guerra

Licia Troisi
Pandora

Leggi tutto ►

Magnum Life

IL FOTOGIORNALISMO CHE HA FATTO LA STORIA
avatar

Postato da
il

Vedere la vita; vedere il mondo; essere testimoni oculari di grandi eventi; osservare il volto dei poveri e i gesti dei superbi; vedere cose strane: macchine, eserciti, moltitudini, ombre nella giungla e sulla Luna; vedere l’opera dell’uomo: dipinti, torri e scoperte; vedere cose distanti migliaia di chilometri, cose nascoste dietro muri o dentro stanze, cose pericolose da avvicinare; le donne che gli uomini amano e molti bambini; vedere e gioire nel vedere; vedere ed essere sorpresi; vedere ed “apprendere”.

(Manifesto di Life che apparve nel numero del 23 novembre del 1936)

Life con i suoi contenuti editoriali, ma soprattutto grazie al ruolo affidato alla fotografia, contribuì a creare un’identità e una cultura nazionale americana, dagli anni della grande depressione alla guerra del Vietnam.

Magnum Photos riunì le migliori capacità ed esperienze del mondo della fotografia con il fine di tutelarne il lavoro e permetterne un pieno controllo.

La mostra è un viaggio all’interno di nove reportage pubblicati da Life, storie che ebbero un grande impatto sull’opinione pubblica con immagini che divennero icone del XX secolo.” (Dal sito della mostra Magnum Life)

La guerra civile spagnola, il conflitto in Vietnam, James Dean, le riprese del film Gli spostati con Clark Gable e Marilyn Monroe: questa coinvolgente esposizione dell’opera prodotta dagli artisti dell’agenzia fotografica Magnum segue le vicende di mezzo secolo di storia, rappresentati con una moltitudine di temi, stili e punti di vista.

I toni usati dai differenti fotografi sono variegati e rispecchiano appieno la linea editoriale di una rivista come Life che, ad ogni sua uscita, presentava al lettore approfondimenti sui più disparati argomenti.

Un pregio della mostra, ospitata negli spazi del Museo del Violino di Cremona, è proprio il costante rinvio all’uso che delle fotografie veniva fatto all’interno della rivista.

MAGNUM LIFE- Il fotografismo che ha fatto la storia
Cremona- Museo del Violino
Fino all’11 giugno 2017

Per saperne di più:
Sito
Facebook
Instagram

Ti è piaciuta questa mostra? Allora visita anche…
le mostre del Brescia Photo Festival

… guarda anche…
Il sale della terra- Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado

… e leggi anche…
Il mondo di Steve McCurry- A cura di Gianni Riotta

Leggi tutto ►

Tempo di libri – Fiera dell’editoria italiana

avatar

Postato da
il

Ha preso avvio Tempo di Libri, la prima edizione della Fiera dell’Editoria Italiana ospitata a Milano. Un’occasione importante per il capoluogo lombardo per rilanciare il proprio ruolo di promotore culturale a livello nazionale ed internazionale. Da anni la metropoli spinge un po’ più in là i propri obiettivi di visibilità, facendo dello sviluppo urbano, della produzione culturale e dell’avanguardia i propri cavalli di battaglia.

Non è certo un segreto la “rivalità” tra la neonata fiera milanese e l’ormai consolidato Salone Internazionale del Libro di Torino. Spiace che non si sia riusciti a trovare un piano di collaborazione e coordinamento tra i due eventi, che forse avrebbe giovato ad entrambe le realtà. Stiamo ora a vedere se Milano sarà all’altezza delle aspettative e se saprà offrire una proposta credibile e convincente.
A giudicare dal programma di queste cinque giornate dedicate al libro, pare che lo possa proprio essere: non ci resta che visitare lo spazio espositivo e goderci beatamente i tanti incontri con ottimi autori!

Trovate il programma della fiera a questo link, suddiviso in: Generale, 0 – 18, Professionale, Digitale, Tempo di Libri A Tavola, Scuola/Università, Fuori Tempo di Libri.

Leggi tutto ►

eduopen.org

avatar

Postato da
il

EduOpen è una rete di atenei che offre corsi di livello universitario. La frequenza ai corsi è aperta a tutti – anche a non studenti universitari – ed è gratuita.

Avete mai pensato di approfondire la vostra conoscenza delle nanoparticelle? Vi siete mai chiesti cosa significhi scrivere e far di conto nell’era digitale?
Questi sono solo due degli argomenti trattati nei corsi proposti da EduOpen, portale creato da una serie di atenei italiani e destinato a chiunque voglia ampliare le proprie competenze.

Come illustrato sul sito stesso “… EduOpen ospita corsi su curiosità, discipline di base e professionalizzanti, eccellenze della ricerca scientifica.”

Dall’epica cavalleresca nella letteratura italiana, alla medicina, alla matematica, su questo portale davvero chiunque può trovare argomenti di proprio interesse, illustrati in modo chiaro e preciso da esperti del mondo accademico.

Una volta completati i percorsi è possibile ottenere vari livelli di attestati o certificati.

Per saperne di più:
EduOpen
Pagina Facebook
Catalogo corsi

Leggi tutto ►

Keith Haring. About Art

avatar

Postato da
il

Sono stato un preminente artista statunitense, i cui lavori rappresentano la cultura di strada della New York degli anni ’80. Non ho mai smesso di credere che l’arte fosse capace di trasformare il mondo, poiché attribuivo un’influenza positiva sugli uomini.

Dal 22 febbraio al 28 giugno Palazzo Reale ospita la mostra “Keith Haring. About Art”, una fantastica retrospettiva dedicata al padre del graffitismo.

La mostra si compone di 110 capolavori, alcuni mai esposti in Italia e di dimensioni monumentali. Nelle opere di Keith Haring oltre a percepire il suo impegno sociale nel portare alla luce temi quali droga, razzismo, aids, alienazione giovanile, discriminazione si possono notare forti influenze avute da altri artisti sia contemporanei che del passato. Per questo si è deciso di suddividere la mostra in “stanze tematiche” dove argomenti come la tradizione classica, l’arte tribale, i cartoons vengono affrontati affiancando le opere dell’artista con altre di epoche e autori diversi. Possiamo così trovare dipinti di Jackson Pollock, Paul Klee e Jean Dubuffet, ma anche calchi della Colonna Traiana, le maschere delle Culture del Pacifico e i dipinti del Rinascimento Italiano.

Keith Haring, nato a Kutztown (Pennsylvania, USA) il 4 maggio 1958, dimostra fin da subito una particolare predilezione per il mondo dell’arte. Dopo la scuola superiore frequenta l’Ivy School of Professional Art di Pittsburgh; nel ’76 decide di girare gli Stati Uniti in autostop per confrontarsi con il movimento culturale dell’epoca. Rientrato  frequenta l’università e tiene la sua prima importante esposizione al Pittsburgh Arts and Crafts Center. Nel 1978 entra alla School of Visual Arts di New York, diventando noto per i suoi murales realizzati nelle metropolitane e per i suoi lavori esposti in vari club e locali della città. Keith Haring, figlio della cultura di strada, inventa un nuovo linguaggio urbano. Nelle sue immagini semplici e molto colorate, che ricordano i cartoons, unisce tematiche sociali quali razzismo, droga, aids, alienazione giovanile con altre correnti artistiche sia del passato che contemporanee. Nel 1988 scopre di avere l’AIDS e decide di annunciarlo al mondo con un intervista alla rivista Rolling Stone. Prima della sua morte fonda la Keith Haring Foundation, che si propone tuttoggi di continuare la sua opera di supporto alle organizzazioni a favore dei bambini e della lotta all’aids.

Keith Haring muore il 16 febbraio 1990 all’età di 32 anni. Il successo delle sue opere ha indubbiamente contribuito al diffondersi dell’arte negli spazi pubblici. Immediate, semplici e dirette, le sue composizioni attirano facilmente l’attenzione del pubblico e si possono leggere a più livelli, che possono andare da quello superficiale del semplice umorismo e divertimento ad uno più profondo di riflessione.

Per maggiorni informazioni sulla mostra clicca qui.

Leggi tutto ►

Storia del West 50esimo

avatar

Postato da
il

Il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona dedica una mostra alla celebre collana di fumetti, creata nel 1967 da Gino D’Antonio e Renzo Calegari. La storia dedicata alla conquista del West, è stata caratterizzata dal desiderio di raccontare la realtà storica e i fatti, così come si erano svolti.

Dall’11 al 26 marzo presso gli spazi di Santa Maria della Pietà a Cremona saranno a disposizione dei visitatori tavole originali, layout e molto altro materiale legato alle storie del vecchio West, proveniente dal fondo lasciato dallo sceneggiatore Gino D’Antonio.

Sarà presente una sezione dedicata ad altri personaggi western come Tex, Zagor e Ken Parker.

Per maggiori informazioni:
Pagina Facebook della mostra
Sito del Centro Fumetto Andrea Pazienza

Leggi tutto ►

L.E.A.- Libera Estate Attiva

avatar

Postato da
il

E!State Liberi! è la rappresentazione più efficace della memoria che diventa impegno, è il segno tangibile del cambiamento necessario che si deve contrapporre alla “mafiosità materiale e culturale” dilagante nei nostri territori.

(www.libera.it)

Il Presidio di Libera Cremasco promuove una bella proposta destinata a studenti interessati a lavorare, durante l’estate, in campi di volontariato di E!state liberi!, situati in Lombardia.

Si tratta di un progetto destinato al recupero di beni confiscati alla mafie e, ora, gestiti da associazioni e cooperative sociali.

Il Presidio di Libera Cremasco si impegna a pagare la quota di iscrizione ad alcuni ragazzi.
Gli interessati possono autocandidarsi inviando una mail a pres.crema@libera.it entro il 12 maggio.
Nel testo i candidati dovranno presentarsi e spiegare per quali ragioni sono interessati a partecipare a E!state Liberi!.

Per maggiori informazioni:
Sito di Libera
Pagina Facebook del Presidio di Libera Cremasco
Pagina Facebook di E!state Liberi
E-mail del Presidio di Libera Cremasco: pres.crema@libera.it

Leggi tutto ►

Il grande fiume lento e altre storie

avatar

Postato da
il

Una mostra che mi fa venire voglia di andare in vacanza perché ho lavorato tantissimo in questi anni e la mostra qui presente me lo ha fatto capire.
(Alessandro Sanna)

Fiume Lento, libro dedicato al Po, è uno dei lavori più intensi e poetici di Alessandro Sanna. Partendo da questa sua celebrazione del fiume, il Centro Fumetto Andrea Pazienza ha realizzato un’esposizione che è un vero e proprio viaggio nell’opera di un artista eclettico e sorprendente.

Riprendendo la descrizione dell’autore fatta nella pagina del sito del Centro Fumetto, dedicata all’esposizione, “Sanna è un raffinato narratore per immagini, poco più che quarantenne, abilissimo nel muoversi tra illustrazione e fumetto, utilizzando le tecniche e gli stili più diversi senza rinunciare ad un certo rigore estetico nel creare forme caratterizzate da immediatezza percettiva. Sono ormai decine le sue pubblicazioni, alcune delle quali edite anche all’estero, e numerose sono state le mostre personali a lui dedicate.”

Di certo, la sua descrizione del fiume Po, così come la sua capacità di evocare con le immagini storie e suggestioni, rendono questa mostra davvero imperdibile.

Il grande fiume lento e altre storie- La ricerca, l’arte, la dedizione di un narratore per immagini
Dal 4 febbraio al 5 marzo 2017
Cremona, Santa Maria della Pietà
Da martedì a venerdì 9:30 – 12:30 e 15:30 – 18:00
Sabato e domenica 10:00 – 13:00 e 14:30 – 18:30
Lunedì chiuso

Vuoi saperne di più sulla mostra?
Sito del Centro Fumetto Andrea Pazienza
Pagina Facebook dedicata alla mostra

Leggi tutto ►

The Fabulous Five

IL 2016 DI EXTRATIMEBLOG IN CINQUE LIBRI, CINQUE ALBUM E CINQUE FILM
avatar

Postato da
il

Come è stato il nostro 2016?

Una lunga serie di storie e musiche divertenti, drammatiche, difficili o adatte a quei momenti in cui non si ha voglia che di poltrire, rilassanti o dure, che hanno suscitato in noi delle emozioni.

Insomma, un insieme di tutto ciò che, in questi dodici mesi, abbiamo trovato interessante, senza limiti di genere o stile.

In questo post, abbiamo selezionato cinque album, cinque film e cinque libri che hanno caratterizzato il nostro 2016. Non si tratta di pubblicazioni o uscite dello scorso anno ma di una selezione fatta tra i nostri consigli.

Riprendere in mano quanto recensito, è stato un modo divertente per ricordare i commenti e i confronti sulle scelte fatte da ciascuno di noi.

E’ doveroso dire che, del 2016, certamente, cambieremmo i post scritti per commemorare i troppi grandi artisti scomparsi.

Quindi, ecco a voi i nostri “favolosi cinque” libri, album e film dell’anno appena concluso!

LEGGO!
Naked- Kevin Brooks
Io e te all’alba- Sanne Munk Jensen, Glenn Ringtved
Raccontami di un giorno perfetto- Jennifer Niven
La pizza per autodidatti- Cristiano Cavina
Toccare le nuvole (The Walk)- Philippe Petit

ASCOLTO!
Heretics- Toadies
Nightfall in Middle Earth- Blind Guardian
Grace- Jeff Buckley
Abbi cura di te- Levante
Highway 61 Revisited- Bob Dylan

GUARDO!
Remember me- Allen Coulter
Mustang- Deniz Gamze Ergüven
Sherlock- Steven Moffat e Mark Gatiss
Il giardino delle parole- Makoto Shinkai
Stranger Things- Matt e Ross Duffer

Volete scoprire tutte le nostre recensioni del 2016? Qui trovate un video che le riassume tutte… in un minuto e mezzo!

Leggi tutto ►