Suzanne Collins

Hunger games

Mondadori, 2009, 368 pp.
avatar

Postato da
il

-Katniss, si tratta solo di andare a caccia. Sei il miglior cacciatore che conosco- dice Gale.

- Non si tratta solo di andare a caccia. Loro sono armati. Sono in grado di pensare- obietto.

- Anche tu. E tu hai più esperienza. Esperienza concreta- dice. -Sai come si uccide.

- Non la gente- ribatto.

- Ma c’è poi tanta differenza?- chiede Gale in tono grave.

La cosa spaventosa è che, se riesco a dimenticare che si tratta di persone, non ci sarà proprio alcuna differenza.

Di cosa parla

Nel mondo di Katniss Everdeen i demoni contro cui combattere non sono solo la povertà, la fame o la paura costante per l’incolumità dei propri cari, ma soprattutto i crudeli governanti di Capitol City, super potenza che controlla i dodici distretti in cui è stato diviso ciò che resta di un’America post-apocalittica. Ogni anno, un ragazzo e una ragazza da ogni distretto vengono chiamati a partecipare agli Hunger games, reality show in cui vale una sola regola: restare vivi uccidendo tutti gli altri partecipanti. Nonostante l’orrore di dover affrontare ragazzi come lei, Katniss non esista ad offrirsi volontaria quando all’annuale estrazione viene scelta la sua sorellina. Il mondo di “Hunger games” è impossibile da dimenticare così come, leggendolo, non possiamo non chiederci: fino a che punto saremmo disposti ad arrivare per salvarci?
 
Ti è piaciuto questo libro? Allora guarda anche
Hunger games – il Trailer del film e il Booktrailer
 
…e leggi anche
Battle royal – Takami Koushun

Torna a ► leggo