The XX

I See You

2017, Young Turks
avatar

Postato da
il

I’m in love with it
Intoxicated
I’m in rapture
From the inside I can feel that you want to
Way up high on it
Feeling suspended
I’m enamoured
Way up in the sky I could see that you want to

I’ve been a romantic for so long
All I’ve ever heard are love songs

Dopo cinque anni i The XX tornano alla carica con un album curatissimo sia a livello vocale sia musicale. A differenza dei precedenti XX e Coesist che sono stati registrati esclusivamente in studio a Londra, I see you è un album itinerante che si apre su cinque metropoli differenti: New York, Marfa TX, Reykjavik, Los Angeles e Londra.

E’ questa la differenza di base che segna una crescita e una maturazione definitiva per la band. E’ un album aperto verso il mondo esterno, molto meno introspettivo ma aperto alla ricerca di una sonorità in grado di accogliere sfumature diverse e opposte fra loro senza rinunciare al tratto tipico del gruppo e la particolare ricerca vocale e atmosferica dei pezzi più caratteristici.

Dangerous, brano che apre il disco, propone un ritmo incalzante e in divenire e introducendoci in un album capace di spiazzare e di coinvolgere in ogni pezzo. Canzoni come Lips e A violent noise segnano una sperimentazione sonora profonda che gioca con il ritmo e la voce soffusa fino a determinare pezzi estremamente incisivi e memorabili. L’intesa tra le voci di Romy Madley Croft (delicata e soave, e al tempo stesso incisiva e unica) e di Oliver Sim (più profonda e calda) è più forte e intensa che mai: perfetti, si alternano e si uniscono in brani come Replica, On Hold e I Dare You. L’approccio più intimo e introspettivo che tanto aveva caratterizzato le precedenti produzioni del trio londinese non è stato però del tutto abbandonato. Lo si ritrova, rinnovato, in canzoni come Performance, Brave For You e Taste Me, brano che chiude in maniera egregia il disco.

Se ti è piaciuto ascolta anche:

The XX – XX
The XX- Coesist

Guarda anche:

Stranger Things

Leggi anche:

La vita accanto - Mariapia Veladiano 

Torna a ► ascolto