Maya Angelou

Il canto del silenzio

Frassinelli, 1996, 264 pag.
avatar

Postato da
il

Se crescere è doloroso per una bambina nera del Sud, rendersi conto di essere fuori posto è la ruggine sul rasoio puntato alla gola. E’ un insulto superfluo.

In questo romanzo autobiografico, Maya Angelou racconta della propria infanzia e gioventu’ nell’America razzista degli anni ’30. E lo fa con uno stile davvero unico, che alterna humour a drammaticita’, un linguaggio semplice ed elegante. Maya e’ una bambina coraggiosa e sensibile, che attraversa molte difficolta’ e le supera grazie alla propria grande dignita’, agli insegnamenti di una nonna speciale e alla – seppur tardiva – vicinanza di una mamma assolutamente fuori dalle regole.

 

Ti e’ piaciuto questo libro?
Allora leggi anche… Il buio oltre la siepe – Harper Lee

 

ascolta anche … Move on up a little higher – Mahalia Jackson

 

e vedi anche… The help – Tate Taylor

 

Torna a ► leggo