Dana Reinhardt

Il giorno in cui imparai a volare

Mondadori, 2013, 217 p.
avatar

Postato da
il

Per qualcuno è l’odore della crema solare. O dei pini. Di marshmallow bruciacchiato fra le braci di un falò. O magari del dopobarba del nonno.
Tutti abbiamo un odore. Un profumo particolare che ci trasporta, anche solo per un istante, in quel luogo remoto e lontano che è la nostra infanzia.

 
Drew è una ragazza estremamente prudente e ama, più di ogni altra cosa, la quiete del negozio di formaggi di sua mamma. La sua perfetta estate di pace e solitudine viene però guastata dall’arrivo di Emmett, un ragazzo misterioso al quale, ogni sera, Drew lascia gli avanzi del negozio. Emmett è scappato di casa, inseguendo una leggenda che suo padre gli raccontava sempre quando era piccolo e che potrebbe essere la chiave per guarire il suo fratellino. A volte, è necessario fare scelte coraggiose e rischiare tutto per andare a caccia di quel miracolo che può cambiare la nostra vita per sempre.
 
Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Stargirl- Jerry Spinelli
La farfalla tatuata- Philip Pullman
Puzzola- Sheba Karim
 
…e guarda anche
Little Miss Sunshine- Jonathan Dayton

Torna a ► leggo