Spike Jonze

Lei

Usa, 2013
avatar

Postato da
il

Io dico che chiunque si innamori è un disperato. Innamorarsi è una pazzia, è come se fosse una forma di follia socialmente accettabile.

Solo e introverso, Theodore Twombly per lavoro detta al computer lettere per conto di altre persone. Entra nelle loro vite e le racconta con straordinario trasporto, con un’emozione che pare non far più parte della sua esistenza dalla fine del matrimonio con Catherine.
L’uomo si riscopre vivo solo grazie all’acquisto di un nuovo Sistema Operativo che, avviato, sceglie per sé il nome di Samantha: la sintesi vocale di un software, però umanissima e sensuale; un’intelligenza artificiale in grado di apprendere ed evolversi continuamente, con cui Theodore costruisce un vero e proprio rapporto sentimentale, con le tenerezze, le ansie e i saliscendi tipici di ogni relazione, pur in una veste del tutto particolare. Ne verranno sviluppi imprevisti, avvolti in un perpetuo manto di malinconia e distanza, ma pure di speranza e nuove lezioni imparate.
Tutto considerato, il film di Spike Jonze sfrutta un pretesto solo parzialmente fantascientifico; dopotutto il nostro presente, così ipertecnologico e in costante cambiamento, non è poi molto lontano da quello di Lei. Non è del rapporto uomo-macchina o di etica che si parla: al centro di tutto, invece, sono l’amore e le sue implicazioni, le sue infinite forme e la necessità di un nuovo inizio che ogni fine porta con sé; la ricerca di qualcosa di perfetto e che non si possa consumare, che trova in una voce femminile priva di corpo un modo splendido di raccontare la storia di un uomo che tenta di rialzarsi ma è congelato dalla paura della responsabilità.
Dolce e iper-emozionale, ma capace di far sorridere, Lei genera nello spettatore una fortissima partecipazione, che trova una perfetta sintesi negli sguardi persi e nei sorrisi timidi di un Joaquin Phoenix commovente.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Se mi lasci ti cancello – Michel Gondry
Ruby Sparks – Jonathan Dayton, Valerie Faris

…e ascolta anche
The Moon Song – Karen O
Supersimmetry – Arcade Fire

Lei - Spike Jonze

Regia: Spike Jonze
Soggetto: Spike Jonze
Sceneggiatura: Spike Jonze
Fotografia: Hoyte Van Hoytema
Montaggio: Jeff Buchanan, Eric Zumbrunnen
Musiche: Arcade Fire
Scenografia: K.K. Barrett
Durata: 126′

Joaquin Phoenix: Theodore Twombly
Scarlett Johansson: Samantha, voce (Micaela Ramazzotti nella versione italiana)
Amy Adams: Amy
Rooney Mara: Catherine
Olivia Wilde: Amelia

Torna a ► guardo