Ian McEwan

Miele

Einaudi, 2012
avatar

Postato da
il

Ma nessuno sopra i trenta può comprendere quel tempo particolarmente carico e condensato che copre i pochi anni subito prima e subito dopo i venti, un tratto di vita che necessita di un nome, dalla fine del liceo ai primi stipendi, con l’università e gli innamoramenti e la morte e le scelte in mezzo.

 

Uno stile narrativo magnifico, cadenzato da un ritmo avvolgente, atmosfere fluide, personaggi tratteggiati con grande efficacia e profondita’. Serena Frome, ventenne  appassionata di letteratura, si trova coinvolta in una tortuosa vicenda di spionaggio nella Londra dei primi anni ’70, dilaniata da crisi energetica,  emergenza sociale ed accese proteste proletarie. La Guerra Fredda influisce  nella quotidianeita’ molto piu’ di quanto si immagini e Serena si trovera’ ad essere un piccolo tassello del piu’ ampio progetto di “persuasione culturale” condotto in modo non limpido dai poteri forti.
 
Ti e’ piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Il nostro agente all’Avana – Graham Greene
 
e guarda anche
La talpa – Thomas Alfredson
 
e ascolta anche
Time – Pink Floyd

Torna a ► leggo