I nastri

I nastri

I nastri, 2013
avatar

Postato da
il

L’ unica persona che si vorrebbe avere accanto é l’unica che non si può avere

Il primo lavoro de “I Nastri”, band milanese nata nel 2012, è un’anteprima di idee ed atmosfere che preannuncia grandi cose per il futuro. Nell’album omonimo il gruppo si presenta con brani cangianti, che danno vita ad un quadro variopinto, proprio come nastri colorati che si intersecano. Le canzoni, di genere sperimentale, sono molto diverse tra loro: alcune intime (“Il Crollo”), altre di stile decisamente pop-progressive  (“Love love love”)  ed elettronico (“Sette”). Il risultato finale è un bell’amalgama di suoni, che lascia nell’ascoltatore sensazioni di velata malinconia e  nostalgia: quei sentimenti che si provano per un amore perso o per un ricordo difficile da cancellare,  vissuto quasi “Come nei film”.

Love Love Love Corri se mi senti  Sette

Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche
La nuova stella di Broadway – Cesare Cremonini

 

 

 

Torna a ► ascolto