Bérénice Capatti

Noi nella corrente

Rizzoli, 2013, 240 pp.
avatar

Postato da
il

“L’acqua riesce sempre, in qualche modo misterioso, a rallentare i pensieri, a raddrizzare le prospettive”.

E l’acqua è un elemento fondamentale fin dal titolo di questo libro di Bérénice Capatti.
Anna, Elisa e Michele hanno sedici e diciassette anni, l’irrequietezza e i sogni dell’adolescenza, mentre affrontano l’età di passaggio in un’estate memorabile.
Anna è la secchiona solitaria che vive a Milano con il padre e la sua nuova compagna. Elisa, appassionata di danza e innamorata dell’enigmatico Michele, vive in un piccolo centro.
Inizialmente distanti e apparentemente destinate a non incrociarsi, le vite di questi tre adolescenti si intrecceranno in una vacanza al lago fra acqua, afa e incomprensioni.
Amore, desiderio di libertà, ribellione alla famiglia, malinconia e incomunicabilità sono i temi che dominano questa storia insolita.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Trovami un giorno – Valentina Misgur

Torna a ► leggo