David Grossman

Qualcuno con cui correre

Mondadori, 2001, 364 pp.
avatar

Postato da
il

Poi smise di pensare, di sentire il brusio del mondo che lo circondava. Rimase solo il tonfo dei piedi sul selciato, i battiti del cuore e il respiro ritmato. E dentro di lui, come un pallone di gomma ben gonfiato, comincio’ a rimbalzare un pensiero gradevole: forse questa corsa non sarebbe mai finita.

Assaf vive a Gerusalemme, ha sedici anni e si trova casualmente coinvolto in un’avventura dai risvolti drammatici, alla ricerca di Tamar, misteriosa ragazza sua coetanea. La loro è una storia che ci parla di amicizia vera e del legame fortissimo che nonostante tutto sopravvive ad una famiglia imprigionata dal culto dell’apparenza e dal totale gelo emozionale. Grossman, con una scrittura meravigliosa, alterna nel racconto toni da favola al piu’ crudo realismo. Ci regala una serie di personaggi al limite del “fiabesco”, incastonandoli  in una vicenda che di poetico in realta’ ha veramente poco.

Ti e’ piaciuto questo libro? Allora leggi anche:
Ad un cerbiatto somiglia il mio amore – David Grossman
Che tu sia per me il coltello – David Grossman

e vedi anche Qualcuno con cui correre – Oded Davidoff

ed ascolta anche
Suzanne – Leonard Cohen
I’m not your baby – Sinead O’Connor
Imagine – John Lennon

Torna a ► leggo