Gayle Forman

Resta anche domani

Mondadori, 2009, 246 p.
avatar

Postato da
il

Il fragore è stato tremendo. Una sinfonia di cigolii, un coro di schianti, un’aria di esplosioni e, per finire, il sordo frusciare del metallo tra il fogliame. Poi il silenzio, tranne un suono: le note della sonata numero 3 per violoncello di Beethoven. Incredibilmente l’autoradio è rimasta attaccata alla batteria, così Beethoven continua a diffondersi nella quiete irreale di questa mattina di febbraio.

Mia è una diciassettenne come tante. Ha un fidanzato con cui condivide l’amore per la musica, dei genitori che hanno da poco accettato l’idea di comportarsi da adulti e un adorabile fratellino. Una viaggio in macchina verso la casa dei nonni, in un giorno d’inverno, segna la fine del suo mondo. L’automobile della sua famiglia viene coinvolta in un incidente. I suoi genitori restano subito uccisi e lei si trova, staccata dal suo corpo, ad assistere ai tentavi dei medici di salvarle la vita. Ma l’unica persona che può decidere del suo destino è proprio lei stessa. Le ragioni per restare saranno più forti del dolore per la perdita della sua famiglia?

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
E finalmente ti dirò addio- Lauren Oliver
Colpa delle stelle- John Green
Ogni giorno- David Levithan

…e guarda anche
Amabili resti- Peter Jackson

Prendi in prestito questo libro su MediaLibraryOnLine e, se non sai di cosa stiamo parlando, corri nella biblioteca più vicina a casa tua per scoprirlo!

Torna a ► leggo