Aidan Chambers

Siamo quello che leggiamo. Crescere tra lettura e letteratura

Equilibri, 2011, 173 p.
avatar

Postato da
il

Chiunque si definisca un lettore potrà certamente contare su un certo numero di libri che in un determinato momento della vita gli ha ri-aperto gli occhi.

Che grandissima cosa, sono i libri! Ci accompagnano per tutta la vita, ci aiutano a crescere, ci danno risposte anche su noi stessi, ci fanno vivere e capire le esistenze di persone lontane da noi nel tempo e nello spazio.
Aidan Chambers, autore del volume, tesse un elogio appassionato di questa meravigliosa invenzione.
Da bambino con difficoltà di lettura, complici un libro regalatogli dalla nonna – il primo che riesce a leggere per intero – e la biblioteca scoperta grazie alla mediazione di un amico, diventa un grande lettore, un insegnante pieno di entusiasmo, uno scrittore e un promotore infaticabile della lettura e della letteratura.
Il testo, non semplicissimo, si articola in saggi che toccano vari argomenti. Si può scegliere di leggere i brani che più ci interessano, o seguire ogni pagina, magari con uno sforzo di concentrazione: ne saremo sicuramente ripagati. L’autore spiega come davvero i libri possano arricchire l’esistenza, migliorare le capacità di comprensione, affinare il linguaggio, sfidarci nelle nostre convinzioni e cambiarci in profondità.
E alla fine del testo, insieme a Chambers, potremo davvero dire che noi siamo quello che leggiamo.

Ti è piaciuto? Allora leggi anche
Come un romanzo – Daniel Pennac

Torna a ► leggo