Neil Gaiman

Stardust

Mondadori, 2004, 243 pag.
avatar

Postato da
il

C’era qualcosa di celeste nel cielo e di attualità nel mondo che non aveva mai visto o sentito prima.
E capì anche di trovarsi al di sopra dei suoi problemi, così come era fisicamente al di sopra del mondo. Ripensò a ciò che aveva fatto, alle proprie avventure, al viaggio che lo aspettava, e all’improvviso gli sembrò che tutto fosse di poca importanza e di estrema semplicità.

 
Tristan Thorne sarebbe un ragazzo qualsiasi così come Wall, il luogo in cui vive, sarebbe un villaggio qualsiasi, se non fosse per il legame che entrambi hanno con il reame fatato di Faerie. Ed è proprio questo mondo magico che Tristan deve attraversare quando giura alla sua amata Victoria di portarle, come pegno d’amore, la stella cadente che assieme hanno visto la sera in cui lui le ha dichiarato la sua devozione. Peccato che lui non sia il solo ad essere interessato alla stella (che si rivela essere un’astiosa ragazza chiamata Yvaine). Tristan saprà diventare un vero eroe e salvare Yvaine da tutti i suoi inseguitori? E quando tornerà finalmente a Wall, sarà ancora Victoria il suo unico amore?
Così come nelle altre sue opere, anche in Stardust, Neil Gaiman ha la capacità di portare i propri lettori in mondi fatati in cui l’incanto cede spesso il passo al gotico e al grottesco.
 
Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Whisper- Maggie Stiefvater
 
…e guarda anche
La città incantata- Hayao Miyazaki
Stardust- Metthew Vaughn

Torna a ► leggo