Archivio tag: Ben Mendelsohn

Steven Spielberg

Ready Player One

USA, 2018
avatar

Postato da
il

Per quanto dolorosa a volte sia, la realtà rimane l’unico posto in cui mangiare un pasto decente. Perché la realtà è reale. Mi riesci a seguire?

Wade Watts è un orfano diciassettenne che vive con la zia e trascorre le sue giornate, così come la maggior parte della popolazione mondiale, nella realtà virtuale di OASIS.
Nel gioco, si può essere chiunque e fare potenzialmente qualsiasi cosa.
Ma OASIS non è senza pericoli: chi perde vite o denaro nel suo mondo fittizio è costretto, nella vita reale a svolgere dei veri e propri lavori forzati.

Wade, con il suo avatar Parzival cerca di portare a termine una missione: uno dei fondatori di OASIS, James Halliday, prima di morire, ha lanciato una sfida a tutti i giocatori. Chiunque riesca a superare le tre prove da lui ideate (che si basano principalmente sulla sua vita e sulla conoscenza di ciò che lui ha amato), diventerà il proprietario di OASIS con un potere illimitato sulla vita altrui.

Come è ovvio, il premio attira anche chi ha il desiderio di sfruttare economicamente il potere dato dal gioco. Tra questi, la potentissima Innovative Online Industries, guidata da Nolan Sorrento, ha messo in campo un vero e proprio esercito di giocatori ed esperti della vita di Halliday.

Sulla strada che lo porterà ad esplorare e a superare le tre sfide, Wade/Parzival avrà al suo fianco i suoi migliori amici Aech, Daito e Sho (che conosce solo nella realtà virtuale e la cui vera identità si rivelerà molto diversa da ciò che Wade si aspettava) e la misteriosa e affascinante Art3mis.

Ready Player One è in tutto e per tutto debitore della cultura pop degi anni ’80 e ’90. Dalla trama lineare ma godibilissima alla descrizione dei personaggi ritroviamo alcuni dei grandi classici che hanno reso indimenticabili quei decenni.

Da non sottovalutare è il fatto che il film sia un tale caleidoscopio di citazioni da poter essere guardato e riguardato anche solo per scovare il maggior numero possibile di personaggi, situazioni e riferimenti.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Summer Wars- Mamoru Hosoda
Tron e Tron Legacy- Steven Lisberger e Joseph Kosinski
eXistenZ- David Cronenberg

locandina

Soggetto: Ernest Cline
Sceneggiatura: Zak Penn e Ernest Cline
Musiche: Alan Silvestri
Fotografia: Janusz Kaminski
Montaggio: Sarah Broshar e Michael Kahn
Durata: 140′

Interpreti e personaggi
Tye Sheridan: Wade/ Parzival
Olivia Cooke: Art3mis/ Samantha
Ben Mendelsohn: Nolan Sorrento
Lena Waithe: Aech/ Helen
Philip Zhao: Sho
Win Morisaki: Daito

Leggi tutto ►

Dereck Cianfrance

Come un tuono

Usa, 2012
avatar

Postato da
il

Se guidi come un fulmine ti schianti come un tuono.

Lucke è un pilota di moto, impiegato in uno spettacolo ambulante. Dovrebbe partire al seguito della compagnia per una nuova meta, ma scopre di avere un figlio, Jason, nato da una breve relazione con Romina, una ragazza del posto. Resta, dunque, nella provincia dello stato di New York, per provvedere alla sua nuova famiglia e impedire che suo figlio cresca senza un padre, come è accaduto a lui. Le rapine in banche e le fughe in moto sono il metodo più veloce per procurarsi tanti soldi e in fretta, ma è così che la folle corsa di Luke si arresta davanti alla recluta di polizia Avery Cross, anch’egli padre da poco.

Come un tuono è il titolo italiano di questo film indipendente firmato da Dereck Cianfrance. Il regista trae spunto da un racconto di Flannery O’Connor (A good man is hard to find), per tracciare un’epopea esistenziale dove i personaggi sono chiamati a prendere in mano la propria vita. Questo film non può inserirsi in nessun genere canonico, è un’odissea moderna dove l’Ulisse sono i figli voluti, amati e desiderati e dei genitori che sono chiamati a guardare in faccia una realtà spietata e senza perdono, per loro stessi, ma soprattutto per le loro famiglie. Il tuono rappresenta (come in tutti i racconti di Flannery O’Connor) un evento micidiale, una scelta improvvisa, una “cosa” misteriosa da cui non si può fuggire. Il realismo noir non lascia indifferenti, soprattutto nel primo anello narrativo dove graffia e si incastona nella mente. Il personaggio di Goslin, in particolare, è di quelli che lasciano il segno, una furia silenziosa che si aggrappa nelle nostre coscienze.

Se ti è piaciuto guarda anche
Blue Valentine – Derek Cianfrance (VM 14)
L’amore che resta – Gus Van Sant

Ascolta anche : Daughter, If You Leave 

Leggi anche: Flannery O’Connor, Tutti i racconti 

come-un-tuono-locandina-trailer-italiano-2-news

Titolo originale: The Place Beyond the Pines
Genere: Drammatico
Regista: Dereck Cianfrance
Distribuzione: Lucky Red Distribuzione
Musiche: Mick Patton
Fotografia: Sean Bobbitt
Cast: Ryan GoslingBradley CooperEva MendesRose ByrneBen MendelsohnRay LiottaMahershala AliHarris Yulin,  Dane DeHaanBruce GreenwoodEmory Cohen

 

Leggi tutto ►