Archivio tag: biblioteche

New York Public Library

avatar

Postato da
il

La New York Public Library è il più grande sistema bibliotecario degli Stati Uniti, comprende 88 sedi distaccate e 4 centri di ricerca accademici. La NYPL è stata fondata alla fine dell’Ottocento unendo le precedenti biblioteche cittadine alla Tilden Foundation, la quale voleva creare una biblioteca accessibile a tutti. La NYPL venne inaugurata il 23 maggio 1916 e il mattino seguente vi furono dai 30.000 ai 50.000 visitatori.

La collezione è composta da libri cartacei, e-book, DVD, periodici e oggetti di valore inestimabile: fra questi c’è la lettera originale con cui Cristoforo Colombo annunciò la scoperta dell’America.

La sede centrale si trova nel cuore di New York, sulla 5th Avenue, accanto a Bryant Park. L’edificio è composto da quattro piani: al pian terreno  si trova il Children Center, sezione dedicata interamente ai bambini e che custodisce il peluche originale di Winnie the Pooh, appartenuto a Christopher Robin Milne, figlio del l’ideatore del fortunato disegno. Al primo piano troviamo più di 11.000 testate periodiche in più di venti lingue, una sezione dedicata alla religione ebraica e giudaica, fotografie, mappe e microfilm. Al secondo piano si trova la Jill Kupin Rose Gallery mentre il terzo piano ospita le sale di lettura e di consultazione.

La biblioteca comprende inoltre, tre aree di specializzazione: l’area danza, musica e teatro ospitata al Lincoln Center; l’area cultura dei neri situata al Schomburg Center ad Harlem e infine l’area affari e industria ospitata alla Science, Industry and Business Library a Midtown Manhattan.

Questo gigantesco sistema comprende più di 51milioni di beni, e viene visitato da più di 17 milioni di persone all’anno.

La sede centrale è visitabile gratuitamente tutti i giorni, per maggiori informazioni sugli orari visita il  sito.

Leggi tutto ►

FESTIVALETTERATURA

Festivaletteratura 2015

DAL 9 AL 13 SETTEMBRE A MANTOVA
avatar

Postato da
il

Grandi novità per questa diciannovesima edizione di Festivaletteratura a Mantova; che si conferma come ogni anno la migliore kermesse mantovana letteraria di richiamo internazionale; e contemporaneamente si rinnova nella sua veste digitale, attraverso un nuovo sito, ed offrendo un OPAC dedicato al suo ormai nutrito archivio. Le particolarità di quest’anno riguardano la scrittura, sia dal punto di vista calligrafico con laboratori ed eventi dedicati tenuti da Ewan Clayton, fino a degli help-desk di scrittura corsiva in piazza Erbe, per quelli che non si ricordano come si tiene in mano una penna; e poi da un punto di vista più astratto con il cantiere letterario prototipi.

Gli eventi numerati sono 260, ma oltre a questi, un altro centinaio sono laterali e collegati al Festival. Grande punto di forza sono anche i gruppi di lettura e la collaborazione con le biblioteche del territorio, da sempre strumento naturale per diffondere universi letterari sconosciuti. L’edizione Duemilaquindici vedrà quindi le terribili ed oscure meraviglie del gotico italiano: una raccolta di libri sia cartacei che digitali realizzata sotto la guida di Luca Scarlini.

Tra i più di Duecento autori presenti dal prossimo 9 al 13 settembre a Mantova ricordiamo certamente: Mario Vargas Llosa, Pupi Avati, Andrea Vitali, Zerocalcare, Antonia Arslan, Melania Mazzucco, Paolo Nori, Mauro Covacich, Richard Ford, Kevin Brooks, Michele Mari, Kazuo Ishiguro, e davvero tantissimi altri nomi imperdibili del panorama letterario vivente.

Per conoscere nel dettaglio tutti i nomi degli autori presenti QUI, per scaricare dal sito ufficiale il programma delle cinque giornate QUI, mentre per conoscere i luoghi dove si svolgeranno gli eventi cliccate QUI.

 

 

Leggi tutto ►