Archivio tag: biografia

Helena Janeczek

La ragazza con la Leica

Guanda, 2017, 333 p.
avatar

Postato da
il

Articolo di Laura Festari

Oggi nessuno sa più chi è Gerda Taro. Si è persa traccia persino del suo lavoro fotografico, perché Gerda era una compagna, una donna, una donna
coraggiosa e libera, molto bella e molto libera.

Spesso si dice che dietro ad una grande uomo c’è sempre una grande donna.
Credo proprio che sia vero. Non fosse stato per una donna, Robert Capa non sarebbe mai esistito. La domanda sorge spontanea: chi è Robert Capa?
Ma soprattutto: chi è la donna “dietro” di lui?
Helena Janeczek ricostruisce la storia, le emozioni e gli ideali della fotoreporter Gerda Taro, morta tragicamente all’età di ventisette anni a Brunete durante la Guerra Civile Spagnola.
Attraverso il ricordo, più o meno romanzato, di Willy, Ruth e George la figura di Gerda emerge e prende forma tra le pagine. La sua energia, la sua voglia di
fare, di vivere, di amare, di combattere, di catturare la realtà anche a costo della vita sempre con la sua Leica al collo ti avvolgono in modo così dirompente
che è inevitabile rimanere affascinati.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Istantanea di un amore di Susana Fortes
Il mondo di Steve McCurry- a cura di Gianni Riotta

Leggi tutto ►

Michael Grandage

Genius

Gran Bretagna - USA, 2016
avatar

Postato da
il

Genius, arrivato nelle sale cinematografiche italiane nel mese di novembre racconta la storia del rapporto fra lo scrittore Thomas Wolfe e Max Perkins, suo editore per la casa newyorkese Charles Scribner’s sons. Max Perkins, già scopritore di talenti quali Scott Fitzgerald e Ernest Hemingway, che non mancheranno di comparire durante tutto il film, incontra per la prima volta Thomas Wolfe il 2 gennaio 1929. Fin da subito l’editore intuisce il genio ribelle dell’autore, bisognoso di sostegno e attenzione. Perkins, tra incontri e scontri, riuscirà a far raggiungere il successo allo scrittore con Angelo, guarda il passato e Il fiume e il tempo poi.

Guardando il film si può percepire quasi un attaccamento morboso fra i due, Perkins considera Wolfe come il figlio maschio che non ha mai avuto, mentre Wolfe considera l’editore come punto di riferimento per la sua vita;  questo li porterà ad estraniarsi da tutto ciò che li circonda mettendo in crisi il rapporto dei due con le rispettive famiglie. La pellicola si ispira alla biografia di Max Perkins, Max Perkins. Editor of Genius. La figura di Thomas Wolfe, interpretata da Jude Law rispecchia il carattere di genio e sregolatezza dello scrittore, mentre quello di Perkins, interpretato da Colin Firth, descrive una figura solida, quasi indifferente alla vita. Il film, diretto da Michael Grandage, ha un ritmo incalzante, riesce a raccontare molto bene il rapporto tra l’editoria e gli scrittori, il tutto in una cornice perfettamente delineata che è la New York nella fine degli anni ‘20.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…

Midnight in Paris – Woody Allen

Il discorso del re – Tom Hooper

Leggi anche…

T. Wolfe, O Lost

S. Fitzgerald, Il grande Gatsby

E. Hemingway, Di là dl fiume e tra gli alberi

Ascolta anche…

Conal Fowkes

locandinapg1

REGIA: Michael Grandage
ATTORI: Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Guy Pearce, Laura Linney, Dominic West,
SCENEGGIATURA: John Logan
FOTOGRAFIA: Ben Davis
DISTRIBUZIONE: Eagle Pictures
DURATA: 104 Min

 

Leggi tutto ►

A Summer In The Life. Serata musicale dedicata ai BEATLES

avatar

Postato da
il

Il Teatro San Domenico di Crema la sera del 24 gennaio ospiterà uno spettacolo musicale su brani dei Beatles intitolato A Summer In The Life. Serata musicale dedicata ai BEATLES.
Detto così potrebbe sembrare l’ennesimo omaggio alla band di Liverpool.
C’è di più: lo spettacolo è ispirato da L’estate di Sgt Pepper ovvero la biografia di George Martin conosciuto universalmente come il “quinto Beatle”: musicista, arrangiatore, collaboratore, produttore artistico e figura fondamentale nella parabola artistica dei Fab Four. In questo libro Martin racconta sia la realizzazione di un disco eccezionale come Sgt. Pepper Lonely Hearts Club Band sia il forte rapporto di amicizia creatosi nel gruppo e il suo potenziale compositivo.
Una serata in cui musica e parole si intrecciano in una narrazione scenico-emotiva che racconta la creazione di arte musicale.

Leggi tutto ►

Valeria Arnaldi

Hayao Miyazaki- Il mondo incantato

Ultra, 2014, 154 p.
avatar

Postato da
il

“Una città che la gente desideri visitare. Un cielo nel quale la gente voglia volare. Un rifugio segreto che noi stessi vorremmo. E un mondo edificante, senza problemi e agitazioni. Una volta la terra era un bel posto. Facciamo un film così.”

I film di Hayao Miyazaki sono capolavori entrati nella storia del cinema. Nel 2013, il regista ha annunciato che Si alza il vento, uscito nelle sale italiane lo scorso settembre, sarebbe stato il suo ultimo film.
E’ proprio partendo dal vento, protagonista di questo ultimo lavoro oltre che uno dei temi caratteristici delle opere di Miyazaki, che Valeria Arnaldi ce lo racconta.
Con la passione delle vera fan, l’autrice parla della vita e delle opere del regista, della sua infanzia e della guerra che lo ha così profondamente segnato, delle prime esperienze come disegnatore, fino ad arrivare ai suoi lavori più noti, di cui vengono presentati spunti e curiosità interessanti.
Miyazaki, nella sua carriera, ha saputo creare mondi fantastici, sfidando l’idea che l’animazione fosse destinata ai soli bambini.
Il suo talento è celebrato dalla Arnaldi anche con la presentazione dei suoi possibili successori, degli omaggi a lui dedicati in film e serie televisive e degli artisti che a lui si sono ispirati (una di questi, Truc Duyen, ha realizzato l’opera riprodotta sulla copertina del libro).

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Nausicaa della valle del vento- Hayao Miyazaki

…e guarda anche
La collina dei papaveri- Goro Miyazaki
Wolf Children- Mamoru Hosoda

Leggi tutto ►