Archivio tag: bipolarismo

Sufjan Stevens

Carrie & Lowell

Asthmatic Kitty Recors, 2015
avatar

Postato da
il

I should have known better
Nothing can be changed
The past is still the past
The bridge to nowhere
I should have wrote a letter
Explaining what I feel, that empty feeling

Con “Carrie & Lowell” il cantautore statunitense Sufjan Stevens ci introduce in un album intimo, costruito attorno ai ricordi – non felici – della propria famiglia. Carrie e Lowell sono infatti i nomi della madre e del patrigno.

Ultimo di sei figli, Sufjan ebbe una vita non facile, soprattutto a causa della personalità della madre, depressa, schizofrenica e bipolare, con problemi di tossicodipendenza ed alcolismo.
Le canzoni di questo album sono scritte in occasione proprio della grave malattia della madre e parlano del difficile tentativo di ricongiungimento fra i due.

Atmosfera acustica, sembra quasi di vedere il giovane cantautore suonare nella propria camera. Fuori le gocce di pioggia tracciano linee mobili sui vetri della finestra. Chitarra, banjo e tastiera raccontano con sincerità disarmante la vita, quasi uno specchio della sua memoria.

Death With Dignity, la canzone di apertura dell’album, traccia le linee del mondo interiore di Sufjan e pare invitarci ad entrare in punta di piedi ed in silenzio.

Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche Love letter for fire – Sam Beam

e guarda anche Ogni cosa è illuminata – Liev Schreiber

Leggi tutto ►

David O. Russell

Il lato positivo

USA, 2012
avatar

Postato da
il

Il mondo ti spezza il cuore in ogni modo immaginabile, questo è garantito. Io non so come fare a spiegare questa cosa, né la pazzia che è dentro di me e dentro gli altri, ma indovinate un po’? Domenica è di nuovo il mio giorno preferito! Penso a tutto quello che gli altri hanno fatto per me e mi sento tipo… uno molto fortunato!

 

Quale imperfetto, fragile equilibrio si nasconde spesso dietro la rispettabile facciata delle cosiddette “persone normali”!  Quanto è destabilizzante spingersi oltre le apparenze e scoprire che veramente “Da vicino nessuno è normale”!  Pat, protagonista del film, soffre di una sindrome bipolare. Viene ricoverato in un istituto di cura  ed a suo carico è emesso un provvedimento giudiziario che, una volta uscito, gli vieterà di avvicinarsi alla moglie, della quale è però ancora innamorato. Pat cerca di riscostruirsi una vita, con l’aiuto della madre (donna affettuosa, ma assolutamente sprovveduta) , del padre (vittima di disturbi ossessivi-compulsivi) , di un paio di amici speciali e soprattutto di Tiffany (giovane, stramba, dolcissima vedova vicina di casa).

Come la vita di Pat, anche il film oscilla in modo delizioso e garbato tra commedia e dramma, tra sorriso e malinconia, sempre così vero, profondo, umano.

 

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche Beautiful mind
e ascolta anche Always alright-Alabama Shakes

Locandina del film Il lato positivo

Regia: David O. Russel
Sceneggiatura: David O.Russel

Durata: 117′

Interpreti e personaggi principali:
Bradley Cooper : Pat Solitano
Robert De Niro: Pat Solitano Senior
Jennifer Lawrence: Tiffany

 

Leggi tutto ►