Archivio tag: bob marley

Daniele Vicari

Diaz

Italia, Francia, Romania, 2012
avatar

Postato da
il

Articolo di Stefano Guerini Rocco

La più grave sospensione dei diritti democratici in un Paese occidentale dopo la Seconda Guerra Mondiale (Amnesty International)

Con immagini in stile documentaristico e una narrazione a puzzle (in verità un po’ confusa) che intreccia le vicende di diversi personaggi, Daniele Vicari racconta i giorni caldi del G8 di Genova. Grazie alla forza crudele delle immagini, il film riesce a indignare ed emozionare, riportando così al centro dell’attenzione una pagina della nostra Storia quanto mai scomoda, controversa, occultata. Cuore dell’opera sono i lunghissimi minuti che rievocano la famigerata notte del 21 luglio 2001 alla scuola Diaz, trasformata in una vera e propria “macelleria messicana” dalla ferocia della Polizia. Il regista, camera a mano a ricreare un efficace effetto amatoriale che si fonde con alcune immagini di repertorio, non risparmia nessuna delle torture inflitte ai manifestanti, per lo più giovani e stranieri, disarmati e inermi: quella violenza cieca colpisce anche lo spettatore come un pugno allo stomaco. Il risultato è un film sicuramente imperfetto, ma forte e assolutamente necessario: un atto di impegno civile prima che un’opera cinematografica, che impone una riflessione importante sul ruolo e sull’etica delle forze dell’ordine in una società democratica. Specialmente in un Paese dove stragi e delitti rimangono impuniti per decenni e dove morire in carcere o in caserma è tuttora una drammatica realtà, come insegnano i casi recenti di Cucchi, Aldrovandi, Uva e Bianzino.
 
Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Domenica maledetta domenica – John Schlesinger
Fragole e sangue – Stuart Hagmann
Nel nome del padre – Jim Sheridan
Hunger – Steve McQueen
A.C.A.B. – Stefano Sollima
 
…e ascolta anche
Here’s to you – Joan Baez
Redemption song – Bob Marley
We shall overcome – Pete Seeger
I shall be released – The Band
 
Locandina di Diaz, film di Daniele Vicari
 
Regia: Daniele Vicari
Sceneggiatura: Daniele Vicari, Laura Paolucci, Alessandro Bandinelli, Emanuele Scaringi
Fotografia: Gherardo Gossi
Montaggio: Benni Atria
Musiche: Teho Teardo
Durata: 127′
 
Interpreti e personaggi
Claudio Santamaria: Max Flamini
Jennifer Ulrich: Alma Koch
Elio Germano: Luca Gualtieri
Fabrizio Rongione: Nick Jassen
Davide Iacopini: Marco
Ralph Amoussou: Etienne

Leggi tutto ►

Samuel Benchetrit

Cronache dall’asfalto

Neri Pozza, 2007, 146 pp.
avatar

Postato da
il

Il silenzio di periferia è un silenzio diverso: è un silenzio con del rumore.
Ascolta questo silenzio rumoroso e chiudi gli occhi.
I tuoi sogni saranno sempre di asfalto, mio piccolo Bench. Di asfalto e di neon.
Chiudi gli occhi e dormi finalmente.
Sei a casa tua.

Per pianerottoli, scale e vani ascensore: così è organizzata l’umanità descritta in questo bel libro ambientato nella banlieue parigina. La vita della grigia periferia metropolitana viene raccontata attraverso le parole del giovane Samuel e le vicende dei suoi tre amici, Karim, Dedè e Daniel.  Sono istantanee di vita di gente comune, una quotidianeità suggestiva e spietata, intrisa di precarietà e dramma, solidarietà e povertà, ma anche svago e poesia.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Kill All Enemies – Melvin Burgess
 
… ascolta anche
I shot the sheriff – Bob Marley
 
…e guarda anche
L’odio – Mathieu Kassovitz
8Mile – Curtis Hanson

 

 

Leggi tutto ►