Archivio tag: cambiamento

Davide Angelo Oldani

Zero – In cammino per una nuova pagina

PassengerZero, 2019
avatar

Postato da
il

Con lo sbattere della porta se ne andava l’ultimo treno per una vita normale. Cosa restava?

Se sei giovane e soffri di ansia e attacchi di panico non hai vita facile. Proprio negli anni in cui dovresti affacciarti al mondo con tutta l’energia di cui disponi, ti trovi imbrigliato in mille legacci che non riesci a sciogliere, che ti fanno sentire inadeguato, incapace di vivere, sbagliato.

Davide Oldani, l’autore di questa autobiografia, per molto tempo si è sentito così, in balia degli eventi, privo di una bussola interiore che gli indicasse la strada.
La lunga e difficile separazione tra i suoi genitori lo ha logorato, spingendolo spesso a stordirsi per non pensare.
La passione per la musica gli ha permesso di resistere alle difficoltà per molto tempo, ma non è stata sufficiente e all’età di ventinove anni Davide raggiunge il suo “momento zero”. Rassegnato, è convinto di aver toccato il fondo e non vede per sé una via d’uscita.

Invece – come la vita insegna – una via d’uscita c’è sempre e Davide la trova quando proprio non ci spera più.
Senza pianificare nulla, affidandosi al puro istinto, Davide sale sul primo treno e parte per un viaggio lungo il Cammino di Santiago. E’ convinto che si tratterà di una breve parentesi e si aspetta di tornare poi alla solita vita.
Invece con quel viaggio tutto cambia!

Quel bellissimo percorso a piedi di mille chilometri gli offre l’occasione di scrollarsi di dosso i pesi che lo tenevano ancorato ad una vita che non gli piaceva.
Per un mese Davide percorre ogni giorno decine di chilometri attraverso montagne e colline. Ogni sera un letto diverso lo aspetta. Niente alberghi, solo l’essenziale: una stanza da condividere con altri, un materasso e qualcosa da mangiare. Davide incontra tante persone diverse, accomunate dal desiderio di avvicinarsi ad una dimensione più spirituale, che prenda le distanze dai troppi bisogni materiali e presti più attenzione alle inclinazioni personali, alla natura di ciascuno.
Davide scopre poco per volta la sua parte più vera e torna dal viaggio sentendosi finalmente se stesso!
C’è molto meno spazio ora per ansia ed attacchi di panico e molto più tempo per perseguire i propri sogni e desideri.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Il cammino di Santiago – Paulo Coelho
Mi chiamo Chuck – Aaron Karo
Il mio inverno a Zerolandia – Paola Predicatori

… vedi anche
Il cammino per Santiago – Emilio Estevez
It’s a kind of a funny story – Anna Boden
Molto forte, incredibilmente vicino – Stephen Dalory

ed ascolta anche
Heroes – David Bowie
Fields of gold – Sting
Just breathe – Pearl Jam
Grandine – Marta sui tubi
Il mercante dei sogni – Timoria
Il suonatore Jones – Fabrizio De Andrè

Leggi tutto ►

Paola mastrocola

Non so niente di te

Einaudi 2013, 334 p.
avatar

Postato da
il

Quella linea spezzata continua, solo che continua da un’altra parte, in un altro modo, e va bene lo stesso perché comunque quella linea è nata da te, da voi, viene da lì…

Filippo Cantirami è il rampollo di una agiata famiglia torinese e sta seguendo un prestigioso corso di studi in economia, preludio a una altrettanto prestigiosa carriera. I suoi pensano che il ragazzo frequenti un master a Stanford, negli Stati Uniti. Invece, la mattina del 9 novembre 2011, Filippo si materializza a Oxford per tenere un seminario con un compagno di studi. Il problema è che si presenta in università accompagnato da centinaia di pecore che si dispongono nell’aula fra lo stupore dei presenti. Da quel momento, si apre un mistero: i familiari di Filippo, venuti a conoscenza del fattaccio, cercano di contattarlo per capire cosa stia succedendo, ma lui è irreperibile. Inizia una ricerca che tocca le due sponde dell’Atlantico e che sconvolge un’intera famiglia. Dov’è finito Filippo? Quali meccanismi hanno portato un ragazzo tranquillo e dal destino tracciato fin dall’infanzia a ribellarsi ai progetti dei genitori? Perché il punto è proprio questo: viene il momento in cui un individuo può fermarsi e decidere di rifiutare la strada che altri hanno scelto per lui. E così, anche le persone più vicine, scoprono di non sapere niente di lui.
Tra ironiche descrizioni dei tic della classe benestante italiana, acute osservazioni sulla situazione politica ed economica di questi anni e annotazioni su quanto sia sbagliato caricare di troppe aspettative i nostri figli, Paola Mastrocola scatta un’istantanea della società attuale.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
L’esercito delle cose inutili – Paola Mastrocola
Cambio vita – Lorraine Fouchet

…e guarda anche…
Pane e tulipani – Silvio Soldini

Leggi tutto ►

Ben Stiller

I sogni segreti di Walter Mitty

Usa, 2013
avatar

Postato da
il

Articolo di Vincenzo De Cesare

Vedere il mondo, raggiungere mete pericolose, guardare oltre i muri, avvicinarsi, trovarsi l’un l’altro e sentirsi, questo è lo scopo della vita.

Walter Mitty è uno dei tanti impiegati della rivista americana Life, più precisamente un editor fotografico. Walter è anche un deluso dalla vita. Per questo si trascina viaggiando al minimo lungo le sue giornate e di tanto in tanto si “incanta”, ovvero si concede qualche attimo di fuga dalla realtà, per rendere il mondo all’altezza della sua immaginazione.
Dopo 16 anni di onorato servizio nell’anonimato, ecco che Mitty diventa improvvisamente importante quanto mai avrebbe immaginato: la foto prescelta per far da sfondo all’ultima copertina della versione cartacea della rivista, prima di passare al formato web, scompare misteriosamente. La sparizione del negativo rischia di costare molto al povero Mitty, ma allo stesso tempo fa scattare la molla per trasformare completamente la sua vita in qualcosa addirittura più emozionante dei suoi più sfrenati sogni ad occhi aperti, lanciandolo in un pazzo inseguimento all’autore dello scatto, il mitico fotografo freelance Sean O’Connell.
“I sogni segreti di Walter Mitty” è un film delicato, che parlerà un linguaggio familiare a tutte quelle persone che sanno spendere cinque minuti per vedere quello che non c’è, pur di colorare un po’ la monotonia di vite troppo “normali”. Ed è anche un film capace di farti scoprire che, in fondo, il mondo non è che sia poi così piccolo e conosciuto come ci hanno insegnato, bensì riserva ancora realtà capaci di far sognare, in quegli angoli dimenticati o visitati solo di sfuggita dal grande villaggio globale. Nemmeno l’umorismo di grana grossa tipico del film medio di Ben Stiller, che pur ogni tanto emerge, riesce a sporcare un’atmosfera fantastica e avventurosa, o a far tacere quella vocina che ci dice che il meraviglioso può essere proprio dietro l’angolo. Basta fare il primo passo.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Into The Wild – Sean Penn

Locandina di I Sogni Segreti di Walter Mitty, nuovo film di Ben Stiller

Regia: Ben Stiller
Soggetto: James Thurber
Sceneggiatura: Steve Conrad
Fotografia: Stuart Dryburgh
Montaggio: Greg Hayden
Musiche: Theodore Shapiro
Durata: 114′

Interpreti e personaggi
Ben Stiller: Walter Mitty
Kristen Wiig: Cheryl Melhoff
Adam Scott: Ted
Sean Penn: Sean O’Connell
Shirley MacLaine: Edna Mitty

Leggi tutto ►