Archivio tag: cecità

Virginia Mac Gregor

Quello che gli altri non vedono

2014, Giunti, 396 pagine
avatar

Postato da
il

Con l’indice e il pollice formò un cerchietto, si trascinò sul letto finché non arrivò fino ad Al e poi glielo mise all’altezza degli occhi.
“Guarda qui dentro.”Al si piegò verso la mano di Milo, strizzando l’altro occhio.
“Ecco come vedo io. Una specie. Anche peggio.”
“Wow. Dev’essere incredibile.”
Milo alzò le spalle. “Insomma.”
“Voglio dire, ti fa concentrare meglio,no? Scommetto che vedi un sacco di particolari che agli altri sfuggono.”

Nel giro di un anno la vita di Milo è andata letteralmente a gambe all’aria: prima gli viene diagnosticata la Retinite Pigmentosa, una malattia degli occhi che lo costringe a vedere il mondo come se guardasse attraverso un forellino, poi suo padre decide di trasferirsi ad Abu Dhabi con la sua amante e la loro bambina appena nata, gettando la mamma di Milo in uno sconforto infinito. Ed infine la sua amata e adorata bisnonna novantaduenne, che vive con loro e di cui Milo si occupa con grande affetto, è costretta ad essere trasferita in una casa di cura, perchè ha bisogno di un’assistenza più specializzata di quella che può offrirle il nipotino. A Milo la nonna manca tantissimo, la sua famiglia si sgretola e gli rimane solo Amleto, il suo porcellino nano da compagnia. A casa Milo e la nonna erano una coppia affiatata: Milo non vede molto bene e la nonna non parla, è lei ad avergli insegnato a sopperire al disagio visivo puntando di più sugli altri sensi. Ed é sempre grazie a lei che Milo ha imparato a cogliere dei particolari che a tutti gli altri sfuggono.
Per questo quando Milo va a trovare la nonna alla casa di riposo, si accorge subito che qualcosa non quadra: la severa infermiera Thornhill è gentile e premurosa quando ci sono dei visitatori,  ma non lo è per niente con gli anziani ospitati nella casa quando è lontana dagli sguardi dei parenti. Le stanze sono fredde ed il cibo immaginabile.
Milo decide di salvare la nonna e far arrestare la crudele infermiera Thornhill, ma per farlo avrà bisogno dell’aiuto di Tripi, un ragazzo siriano che lavora in cucina, di Cloud, un reporter sotto copertura, cugino di suo padre  che ha preso in affitto la vecchia camera della nonna, nonché di tutte le arzille vecchiette della casa di riposo Nontiscordardimè.

 

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Anthony Doerr, Tutta la luce che non vediamo 
Banana Yoshimoto, Andromeda Heights
Silvia Tesio, Piacere, io sono Gauss 

E guarda anche:
Cristina Comencini, Va dove ti porta il cuore

E ascolta anche:
Zucchero, Diamante 

Leggi tutto ►

Anthony Doerr

Tutta la luce che non vediamo

2014, Rizzoli, 510 pagine
avatar

Postato da
il

La maledizione era questa: chi avesse tenuto la pietra sarebbe vissuto per sempre, ma finché la conservava grandi sciagure avrebbero colpito i suoi cari [...]Se però chi aveva la pietra l’avesse gettata in mare, consegnando così al legittimo destinatario, la dea avrebbe annullato la maledizione.

“Ma papà tu ci credi davvero?”
“Al diamante o alla maledizione?”
“A tutt’e due. A uno dei due.”
“Sono solo leggende, Marie.”

La guerra è dolorosa per tutti, non importa sa quale parte sia costretti guardarla.
È questo ciò che imparano, a loro spese i protagonisti di questo romanzo.
Marie-Laure Leblanc è una ragazza parigina che ha perso la vista. Segue suo padre Daniel al museo nazionale di storia naturale dove lavora come primo fabbro di serrature. La piccola Marie trascorre il suo tempo tra studiosi naturalisti.
Werner Pfenning è un ragazzo albino tedesco e vive con la sorellina Jutta nell’orfanotrofio di Frau Elena. Ha un talento innato per la matematica e per la fisica, si appassiona alle onde radio e, contrariamente ad ogni plausibile ipotesi,riesce ad entrare nella prestigiosa scuola si Schulpforta.
La guerra cambia il destino di entrambi: Marie-Laure ed il padre saranno costretti a rifugiarsi a Saint-Malò, a casa dello strambo zio Étienne e della sua anziana e coraggiosa governante Madame Manec.
Daniel Leblanc scompare nel tentativo di proteggere il Mare di Fiamma, un prezioso diamante del museo che si dice possa rendere immortale chi lo possiede ma porta con se’ anche una tetra maledizione. Anche il perfido Maresciallo Von Rumpel è alla ricerca del prezioso diamante, che lo porterà pericolosamente vicino a Marie-Laure.
Werner invece dovrà combattere, non imbracciando le armi, ma cercando le trasmissioni clandestine delle radio nemiche col suo vecchio compagno di scuola Volkheimer .
Il destino, che aveva già legato le vite dei due giovani a loro insaputa, sul finire della guerra li farà incontrare per un solo giorno, che cambierà per sempre il corso delle loro vite.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Susan Vreeland,  La lista di Lisette
Gabrielle Zevin, La misura della felicità
Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari
Donna Tartt, Il Cardellino

e guarda anche:
George Cooney, Monuments men
Brian Percival, Storia di una ladra di libri
John Frankenhheimer, Il treno

e ascolta anche:
Ivan Graziani, Monna Lisa
Pink Floyd, Wish you were here

Leggi tutto ►