Archivio tag: damien rice

Martin Stahl

Rise

Sony, 2016
avatar

Postato da
il

The sky is falling
It’s time to rise
All bridges are burning
It’s time to rise

a cura di Claudio D’Errico

Un nuovo talento è in arrivo dalla scena folk/pop svedese. Martin Stahl – nato in Svezia e vissuto per gran parte dell’infanzia in Francia – debutta sulla scena internazionale con il suo primo EP “Rise”. Talento precoce, fin da piccolo suona chitarra e pianoforte. Continua poi la carriera musicale componendo ed eseguendo canzoni ispirate ad artisti come Damien Rice e Matt Corby.

Martin si presenta al pubblico con sicurezza. L’album è composto da sei canzoni, tutte interessanti. Il brano introduttivo Far Away ci conduce direttamente nello stile di Stahl: da un semplice arpeggio, attraverso la propria estensione vocale, Martin pennella note ed in un crescendo trasporta l’ascoltatore nel proprio mondo interiore. Anche i brani Love Like This e Nothing to Say sono di buon impatto: evidenti le somiglianze di stile con Chris Martin dei Colplay.
La più rappresentativa canzone dell’album è senza dubbio quella che dà il titolo, Rise: un brano di immediato ascolto, ricco di atmosfere e ritmo, impreziosito dalle capacità vocali del giovane cantautore.

Questo artista non è ancora conosciuto in Italia, ma scommettiamo che presto ne sentiremo parlare!

 

Ti è piacuto questo album? Allora ascolta anche Written in scars – Jack Savoretti
e vedi anche Ritorno alla vita – Win Wenders

 

Leggi tutto ►

Ed Sheeran

X

Atlantic - Asylum Records ,2014
avatar

Postato da
il

We keep this love in a photograph
We made these memories for ourselves
Where our eyes are never closing
Our hearts were never broken
And time’s forever frozen, still

a cura di Claudio D’Errico

Ed Sheeran, ventiquattrenne cantautore britannico – capelli rossi e faccia da bambino – può già considerarsi a pieno titolo una star riconosciuta a livello internazionale. Dopo il suo primo album “+” con cui si è imposto nel 2011, nel 2014 propone l’album “X”, che conferma un talento indiscusso.

Come un esperto songwriter Ed Sheeran prende spunti e mescola il suo stile personale con brit-pop e hip-hop. In OnePhotograph sembra riconoscibile l’influenza di Damien Rice, visto in concerto in Irlanda quando aveva ancora 11 anni e dal quale probabilmente è stato positivamente illuminato.

Le canzoni di “X” sembrano scritte in un momento di magica ispirazione, in casa con amici, davanti ad un camino, mentre fuori soffia un vento autunnale: canzoni immediatamente accessibili che arrivano dritte al cuore ed alle orecchie. Un album di ottimo livello che unisce con efficacia le radici folk di Sheeran e la musica pop, in uno stile quasi da veterano della musica, che sa riunire i gusti di padri e figli.

Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche Hozier – Hozier
… vedi anche Noi siamo infinito – Stephen Chbosky
e leggi anche Ragazzo da parete – Stephen Chbosky

 

 

Leggi tutto ►