Archivio tag: David Hirschfelder

Zack Snyder

Il regno di Ga’Hoole – La leggenda dei guardiani

Usa, Australia 2010
avatar

Postato da
il

-Quando avremo volato fino allo stremo saremo a metà strada.-
-Che cosa ha detto?-
-Che siamo a metà strada!

Film d’animazione tratto dalla saga letteraria di Kathryn Lasky attraversa i primi tre libri rispettivamente: I guardiani di Ga’Hoole: la cattura , il grande viaggio e duello mortale.
Protagonisti di questo affascinante mondo fantastico sono i Gufi in tutte le loro specie differenti. Soren e Kludd nonostante siano due fratelli (due splendidi barbagianni) sono l’uno la nemesi dell’altro. Soren è sognatore e desideroso di nobili azioni guerriere affascinato dalle saghe raccontategli dal padre, mentre Kludd è pragmatico e concreto accecato dall’ambizione e dalla gelosia a causa della preferenza del padre verso Soren. Caduti dal nido e rapiti da un gruppo di gufi scoprono che le leggende narrate nella loro infanzia sono, invece, realtà. Condotti  all’accademia di St. Aegolius diventano prigionieri dei Puri, un gruppo di gufi guerrieri convinti della superiorità dei barbagianni sulle altre razze e persuasi nel poter dominare le restanti specie grazie alla loro superiorità fisica e tecnologica. Oltre a forgiare armi sono in grado, inoltre, di sfruttare il magnetismo scaturito dal metallo come arma contro gli avversari. Kludd si sentirà apprezzato e intravede un barlume di riscatto e sceglie di sposare la causa dei puri, mentre Soren riesce a sfuggire alle grinfie dei carcerieri grazie all’aiuto di un gufo dissidente. Sceglie così di raggiungere la leggendaria casa dei guardiani di Ga’Hoole, il grande albero, aiutato da una roccambolesca squadra improvvisata in mille (dis)avvenutre. Una volta raggiunti i guardiani lo scontro è inevitabile e la vittoria è tutt’altro che scontata.

Zack Snyder, già autore di 300 e 300 l’alba di un impero, si lancia in questa pellicola per ragazzi con estrema creatività e passione. Gli effetti nei combattimenti sono stupefacenti senza tradire il suo stile particolare e fumettistico: ampi slow motion aumentano l’angoscia per la sorte dei protagonisti e dilatando le scene epiche conferendogli una solennità particolare senza scadere nel patetico. La sceneggiatura regge la complessità della trama e delle tradizioni coinvolte nella pellicola: si riconoscono leggende norrene, sassoni, la complessità della mitologia greca e quella cristiano giudaica. Il tutto viene arricchito dalla straordinaria animazione espressiva conferita ai piccoli protagonisti dal team di Happy Feet che mischia sapientemente le reali espressioni dei gufi con l’umanizzazione necessaria a trasmettere gli stati d’animo. Con una sceneggiatura rapida e agile, possiamo godere di un film originalissimo e affascinante sorretto da una trama eccellente e adrenalinica. Un film per chi ama le saghe epiche e nel potere sconfinato delle leggende e dei sogni.

Se ti è piaciuto questo film leggi anche la saga, consigliata in lingua originale perchè non è stata interamente tradotta in italiano: Legend of the Guardians: The Owls of Ga’Hoole 

Ascolta anche:

Thirty Seconds to Mars - Kings and Queens (gruppo che ha firmato la colonna sonora del film)

Within Temptation – Paradise 

Nightwish – Islander 

Leggi anche:

Hunger games

Le Cronache di Narnia – Il Leone, la Strega e l’Armadio

13140_big

Regia: Zack Snyder
Soggetto: Kathryn Lasky
Effetti speciali: Animal Logic
Musiche: David Hirschfelder
Scenografia: Simon Whiteley
Produttore esecutivo: Christopher DeFaria, Donald De Line, Deborah Snyder, Lionel Wigram
Casa di produzione: Village Roadshow Pictures, Warner Bros. Pictures, Animal Logic
Distribuzione: Warner Bros.

 

Leggi tutto ►

Scott Hicks

Shine

Australia, 1996
avatar

Postato da
il

Le tue mani devono prendere l’abitudine automatica di eseguire le note, così che te le puoi anche dimenticare.

 

Devi suonare come se non ci fosse più domani!

David “Shine” Helfgott (uno straordinario Geoffrey Rush, semplicemente immenso, Premio Oscar come migliore attore) è ragazzino prodigio diventato adulto in una realtà tutt’altro che perfetta: un burbero padre e la totale mancanza di amicizie avvicinano Shine al pianoforte, unico conforto e confidente, con cui parlare attraverso le note. Grazie al suo impegno viene invitato a Londra per frequentare una scuola di musica molto importante: con l’insegnamento del professor Parkes arriva in finale, ma a causa della tensione durante il concerto David sprofonda nella pazzia e finisce ricoverato per alcuni anni in una clinica, dove conosce l’amore della sua vita.
Un film che ripercorre la vicenda esistenziale di uno dei maggiori pianisti di fama mondiale: con un racconto mai invadente e grazie all’uso di flash-back, ci fa vivere l’esperienza di essere posseduti dalla musica nel senso più drammatico del termine, quando diviene terribile bellezza da domare.

 

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Amadeus di Milos Forman
A Beautiful Mind di Ron Howard

 

… e ascolta anche …
Piano Concerto n°3 - Sergej Vasil’evič Rachmaninov
Rapsodia Ungherese n°2 – Franz Liszt
With The Help of God, Shine – David Hirchfelder
Nulla In Mundo Pax Sincera – Antonio Vivaldi

 

Shine

Regia: Scott Hicks
Sceneggiatura: Jan Sardi
Musiche: David Hirschfelder
Fotografia: Geoffrey Simpson
Durata: 110′

 

Interpreti e personaggi principali:
Geoffrey Rush : David Helfgott adulto
Noah Taylor : David Helfgott adolescente
Armin Mueller-Stahl : Peter
Lynn Redgrave : Gillian
John Gielgud : Cecil Parkers

Leggi tutto ►