Archivio tag: diamante

Anthony Doerr

Tutta la luce che non vediamo

2014, Rizzoli, 510 pagine
avatar

Postato da
il

La maledizione era questa: chi avesse tenuto la pietra sarebbe vissuto per sempre, ma finché la conservava grandi sciagure avrebbero colpito i suoi cari [...]Se però chi aveva la pietra l’avesse gettata in mare, consegnando così al legittimo destinatario, la dea avrebbe annullato la maledizione.

“Ma papà tu ci credi davvero?”
“Al diamante o alla maledizione?”
“A tutt’e due. A uno dei due.”
“Sono solo leggende, Marie.”

La guerra è dolorosa per tutti, non importa sa quale parte sia costretti guardarla.
È questo ciò che imparano, a loro spese i protagonisti di questo romanzo.
Marie-Laure Leblanc è una ragazza parigina che ha perso la vista. Segue suo padre Daniel al museo nazionale di storia naturale dove lavora come primo fabbro di serrature. La piccola Marie trascorre il suo tempo tra studiosi naturalisti.
Werner Pfenning è un ragazzo albino tedesco e vive con la sorellina Jutta nell’orfanotrofio di Frau Elena. Ha un talento innato per la matematica e per la fisica, si appassiona alle onde radio e, contrariamente ad ogni plausibile ipotesi,riesce ad entrare nella prestigiosa scuola si Schulpforta.
La guerra cambia il destino di entrambi: Marie-Laure ed il padre saranno costretti a rifugiarsi a Saint-Malò, a casa dello strambo zio Étienne e della sua anziana e coraggiosa governante Madame Manec.
Daniel Leblanc scompare nel tentativo di proteggere il Mare di Fiamma, un prezioso diamante del museo che si dice possa rendere immortale chi lo possiede ma porta con se’ anche una tetra maledizione. Anche il perfido Maresciallo Von Rumpel è alla ricerca del prezioso diamante, che lo porterà pericolosamente vicino a Marie-Laure.
Werner invece dovrà combattere, non imbracciando le armi, ma cercando le trasmissioni clandestine delle radio nemiche col suo vecchio compagno di scuola Volkheimer .
Il destino, che aveva già legato le vite dei due giovani a loro insaputa, sul finire della guerra li farà incontrare per un solo giorno, che cambierà per sempre il corso delle loro vite.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Susan Vreeland,  La lista di Lisette
Gabrielle Zevin, La misura della felicità
Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari
Donna Tartt, Il Cardellino

e guarda anche:
George Cooney, Monuments men
Brian Percival, Storia di una ladra di libri
John Frankenhheimer, Il treno

e ascolta anche:
Ivan Graziani, Monna Lisa
Pink Floyd, Wish you were here

Leggi tutto ►

Guy Ritchie

Snatch – Lo strappo

USA, 2000
avatar

Postato da
il

Lui è Tommy, dice che gli hanno dato il nome di un fucile, ma io so che in realtà era il nome di una famoso ballerino classico del ’900, lo conosco da una vita,  è il mio compagno… Non è che ci teniamo per mano o facciamo passeggiate romantiche, più che altro cerco di tenerlo lontano il più possibile dai guai in cui lui mi caccia, gli do il tormento, lo tengo in riga.  Ma in fondo è come un fratello. Che ne so io dei diamanti? Sono un impresario di boxe, ero un felice impresario di boxe fino a una settimana fa e poi… Che ne so io dei diamanti? Non vengono da Anversa?

“Snatch” è un film frenetico e caotico, coinvolgente ed intrigante. La trama si sviluppa attorno al furto di un grosso diamante, una storia di imbrogli, loschi traffici e scommesse tra soggetti del tutto impresentabili. Sono proprio i personaggi l’ingrediente principale del successo di “Snatch”, ben descritti nelle sceneggiature, e magistralmente interpretati dagli attori. Brad Pitt è davvero perfetto nel ruolo dello zingaro, stravagante, strambo, irriverente. Tutto in lui è in sintonia con il personaggio che interpreta:  postura, mimica, complicità, davvero uno spasso!   E poi il doppiaggio, accurato, calzante. Dialoghi che si susseguono in scene brevi e scatenate.
Di fronte a tale perfetta fusione di ritmo e comicità, di tragedia e commedia, non infastidisce il linguaggio non proprio ortodosso dei dialoghi né alcune scene decisamente crude: tutto è perdonato in nome del grottesco!

Ti è piaciuto questo film? Allora vedi anche Lock & Stock” – Guy Ritchie
… leggi anche Fight Club – Chuck Palahniuk
ed ascolta anche Diamond- Klimt (colonna sonora)

Locandina italiana Snatch – Lo strappo

Regia: Guy Ritchie
Sceneggiatura: Guy Ritchie
Fotografia:Tim Maurice – Jones
Durata: 102′

Interpreti e personaggi principali:
Jason Statham – Turkish
Brad Pitt – Mickey O’Neill
Benicio Del Toro – Frank Quattrodita

 

 

Leggi tutto ►