Archivio tag: distopie

Steven Spielberg

Ready Player One

USA, 2018
avatar

Postato da
il

Per quanto dolorosa a volte sia, la realtà rimane l’unico posto in cui mangiare un pasto decente. Perché la realtà è reale. Mi riesci a seguire?

Wade Watts è un orfano diciassettenne che vive con la zia e trascorre le sue giornate, così come la maggior parte della popolazione mondiale, nella realtà virtuale di OASIS.
Nel gioco, si può essere chiunque e fare potenzialmente qualsiasi cosa.
Ma OASIS non è senza pericoli: chi perde vite o denaro nel suo mondo fittizio è costretto, nella vita reale a svolgere dei veri e propri lavori forzati.

Wade, con il suo avatar Parzival cerca di portare a termine una missione: uno dei fondatori di OASIS, James Halliday, prima di morire, ha lanciato una sfida a tutti i giocatori. Chiunque riesca a superare le tre prove da lui ideate (che si basano principalmente sulla sua vita e sulla conoscenza di ciò che lui ha amato), diventerà il proprietario di OASIS con un potere illimitato sulla vita altrui.

Come è ovvio, il premio attira anche chi ha il desiderio di sfruttare economicamente il potere dato dal gioco. Tra questi, la potentissima Innovative Online Industries, guidata da Nolan Sorrento, ha messo in campo un vero e proprio esercito di giocatori ed esperti della vita di Halliday.

Sulla strada che lo porterà ad esplorare e a superare le tre sfide, Wade/Parzival avrà al suo fianco i suoi migliori amici Aech, Daito e Sho (che conosce solo nella realtà virtuale e la cui vera identità si rivelerà molto diversa da ciò che Wade si aspettava) e la misteriosa e affascinante Art3mis.

Ready Player One è in tutto e per tutto debitore della cultura pop degi anni ’80 e ’90. Dalla trama lineare ma godibilissima alla descrizione dei personaggi ritroviamo alcuni dei grandi classici che hanno reso indimenticabili quei decenni.

Da non sottovalutare è il fatto che il film sia un tale caleidoscopio di citazioni da poter essere guardato e riguardato anche solo per scovare il maggior numero possibile di personaggi, situazioni e riferimenti.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Summer Wars- Mamoru Hosoda
Tron e Tron Legacy- Steven Lisberger e Joseph Kosinski
eXistenZ- David Cronenberg

locandina

Soggetto: Ernest Cline
Sceneggiatura: Zak Penn e Ernest Cline
Musiche: Alan Silvestri
Fotografia: Janusz Kaminski
Montaggio: Sarah Broshar e Michael Kahn
Durata: 140′

Interpreti e personaggi
Tye Sheridan: Wade/ Parzival
Olivia Cooke: Art3mis/ Samantha
Ben Mendelsohn: Nolan Sorrento
Lena Waithe: Aech/ Helen
Philip Zhao: Sho
Win Morisaki: Daito

Leggi tutto ►

Patrick Ness

Chaos. La guerra

2016, Mondadori, 538 p.
avatar

Postato da
il

“Credevo ti avessero colpito” dico, la testa fra le mani.
“Ho visto una di quelle cose abbattersi su un cavallo e un cavaliere, e ho pensato fossi tu.” Alzo gli occhi su di lui, esausta e tremante. “Credevo ti avessero ucciso, Todd.” Spalanca le braccia e mi premo addosso a lui e lui mi stringe, mi stringe semplicemente mentre piango (…)
Ero da solo. E un mattino che pensavo questo, un mattino in cui ero ritto sulla sponda del fiume, nel quale mi guardavo e non vedevo che me stesso, solo 1017 con il marchio permanente che bruciava sul braccio…
Ho pianto. Sono crollato al suolo e ho pianto.


Articolo di Valentina Carioni Vienna

L’inizio. La fine. Ognuno di noi, vivendo, si convince del fatto che il male e la sofferenza siano lontani, che non potrebbero mai toccarci veramente. Ma è veramente così? E’ forse vero che siamo tutti invulnerabili e tremendamente vivi, convinti che non ci saranno catastrofi o morti, convinti che tutti noi avremo un futuro, e che non potrebbe mai accaderci nulla di assolutamente letale?
Non è così. Non è questo il mondo di Chaos: un universo che pareva tanto sereno, un universo che, apparentemente, sarebbe stato un perfetto baluardo difensivo. Ma anche quest’ultima certezza è stata distrutta, rasa al suolo da coloro che sono assetati di potere.
Ed è in questo contesto arduo che si scatena la Guerra per il dominio di Mondo Nuovo.
I dissidenti della truppa d’Assalto sono in marcia contro le milizie del Presidente, mentre un’armata sconosciuta e terribile avanza imperterrita lungo la collina. Passeggia lenta come un morbo, senza farsi riconoscere.
E poi esplode, esplode e devasta ogni angolo più puro, macchiandolo di violenza e colpa.
Loro sono i carnefici. Loro sono coloro nei cui occhi pullula la fiamma ardente del fuoco. Un fuoco che non è alimentato dal solo potere.
Ma una fiamma che il mondo conosce come Guerra, e la voglia di farla. Il desiderio irrefrenabile di prendere le armi e ridurre ogni uomo in cenere, senza lasciarne traccia.
Ogni andito è ormai avvelenato e tossico per coloro che aspirano alla pace, e nessuno sa dire con certezza quale sarà la sorte delle migliaia di esistenze che si fronteggiano ad armi pari.
Todd e Viola sperano solo di riuscirci. Insieme.
La guerra non è facile, la guerra è dolore. E fa ancora più male se a combatterla sono degli adolescenti, adolescenti che sono stati costretti a crescere troppo in fretta.
Patrick Ness è un genio delle descrizioni. Le sue parole sono forti e dirette, e sono in grado di condurti nel loro mondo, senza che tu possa esserne consapevole.

L’ultimo stravolgente capitolo di una straordinaria trilogia che ti lascia con l’apprensione del sapere. Una trilogia combattuta da due giovani ragazzi innocenti. Una trilogia in cui nulla è dato per scontato.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
La fuga. Chaos 1- Patrick Ness
Il nemico. Chaos 2- Patrik Ness
Delirium- Lauren Oliver

Leggi tutto ►

Andrea Destro

Hokuto No Ken – Ken il Guerriero

Iacobelli, 2010, 125 pg
avatar

Postato da
il

Siamo alla fine del Ventesimo Secolo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche. Sulla faccia della terra gli oceani erano scomparsi e le pianure avevano l’aspetto di desolati deserti. Tuttavia la razza umana era sopravvissuta…

Ho colpito un tuo punto segreto di pressione.
Ti restano 10 secondi di vita.

Ken il Guerriero.
A buon diritto il manga che ha segnato la fine degli anni ’80 in Italia e non solo.
Ideato da Buronson e Tetsuo Hara, arrivò in Italia nel 1987 e da allora è stato continuamente replicato ed è divenuto un cult.
Ma chi è Ken? È uno dei sopravvissuti all’olocausto atomico, belloccio (un misto fra Mel Gibson e Sylvester Stallone): ma questo è niente. È l’ultimo discendente della Divina Scuola di Hokuto, arte marziale dalle potentissime e micidiali mosse e difende i deboli come nella migliore tradizione giapponese, intrisa di onore e di simbolismi legati al bushido.
Il libro di Andrea Destro non si limita a raccontare la vicenda: analizza i 152 episodi della serie televisiva, i film derivati, i prequel, i sequel. Descrive accuratamente i molti personaggi della saga: chi sono, il loro peso nelle vicende, le loro caratteristiche morali e di combattimento.
In altre parole: siamo di fronte ad una piccola bibbia di un fenomeno che non si è mai fermato. Una piacevole scoperta per chi non lo conosce oppure un ripercorrere appassionato di ricordi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Ken il guerriero – Buronson & Tetsuo Hara
Ken il guerriero – Buronson & Tetsuo Hara (La Trilogia)
Le bizzarre avventure di JoJo – Hirohiko Araki

…e ascolta anche
Spectra – Ken Il Guerriero
TOM★CAT – Tough Boy
TOM★CAT – Love Song
Spectra – Ken Il Guerriero (Live @ Mantova Comics & Games)

… e guarda anche
Ken il guerriero – Serie Televisiva
Ken il guerriero
Ken il guerriero – La Leggenda di Hokuto
Ken il guerriero – La Trilogia
La serie di Mad Max

Leggi tutto ►

Wes Ball

Maze runner- Il labirinto

USA, 2014
avatar

Postato da
il

O usciamo adesso o moriamo provandoci.

Thomas si sveglia in una radura, senza ricordare nulla di se o del proprio passato. La stessa cosa è accaduta agli altri ragazzi che vivono nel luogo in cui si è ritrovato.
Attorno a loro, un immenso labirinto.
Ogni mattina le porte che permettono di accedervi si aprono, dando la possibilità ai ragazzi più veloci e forti di esplorarlo.
Ogni sera, quando gli ingressi si chiudono, vengono liberate le feroci creature che gli abitanti della radura chiamano Dolenti.

Nessuno è mai riuscito a sopravvivere ad una notte trascorsa nel labirinto.

Nonostante i ragazzi abbiano ormai rinunciato a capire la ragione per la quale si trovano in questo luogo, Thomas non vuole rassegnarsi e decide di trovare ad ogni costo una via d’uscita.

L’arrivo di Teresa, prima ragazza a comparire nella radura, sconvolge l’equilibro trovato dai ragazzi: lei sembra essere l’unica a conservare un ricordo della sua vita precedente e, soprattutto, sembra conoscere già Thomas.

Il film di Wes Ball è un’ottima trasposizione del primo romanzo dell’omonima serie scritta da James Dashner (pubblicato nella prima edizione italiana con il titolo Il labirinto).

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Labyrinth. Dove tutto è possibile- Jim Henson
Divergent- Neil Burger
Ender’s game- Gavin Hood

…e leggi anche
Orfani- Roberto Recchioni, Emiliano Mammucari
The Giver- Il donatore- Lois Lowryù
Hunger games- Suzanne Collins
La regina rossa- Victoria Aveyard


Maze Runner- Wes Ball

Regia: Wes Ball
Sceneggiatura: Noah Oppenheim, Grant Pierce Myers, T.S. Nowlin
Soggetto: James Dashner
Musiche: John Paesano
Durata: 114′

Interpreti e personaggi
Dylan O’Brien: Thomas
Aml Ameen: Alby
Ki Hong Lee: Minho
Thomas Brodie Sangster: Newt
Kaya Scodelario: Teresa

Leggi tutto ►

M. Night Shyamalan

After earth

USA, 2013
avatar

Postato da
il

La paura non è reale, l’unico posto in cui può esistere è nel nostro modo di pensare al futuro, è un prodotto della nostra immaginazione, che ci fa temere cose che non ci sono nel presente e che forse neanche mai ci saranno. Si tratta quasi di una follia Kitai, cioè non mi fraintendere, il pericolo è molto reale, ma la paura è una scelta.

La Terra, devastata e ormai inospitale per gli umani, è stata abbandonata.
Sul loro nuovo pianeta Nova Prime, i sopravvissuti devono affrontare la minaccia degli Ursa, mostri ciechi ma in grado di percepire la paura.
Cypher Raige è un Ranger in grado di “spettrarsi”, di annullare la paura e, quindi, di sconfiggere gli Ursa. Il figlio Kitai vorrebbe eguagliare le imprese del padre ma sembra non avere le sue stesse capacità.

A causa del guasto della navicella su cui stanno viaggiando, si trovano, unici sopravvissuti, catapultati su una Terra evoluta per annientare gli esseri umani. Per sopravvivere, devono ritrovare quella fiducia reciproca che sembrano aver perso.

Oltre ad essere un buon film di fantascienza, After Earth è, soprattutto, il racconto di un padre e di un figlio che non sanno più parlarsi e capirsi.
La sintonia tra i due attori protagonisti è evidentemente supportata dal fatto di condividere, nella vita reale, il legame famigliare che interpretano nel film.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Star Trek- J. J. Abrams
Tron Legacy- Joseph Kosinski
Capitan Harlock- Shinji Aramaki

…e leggi anche
Il gioco di Ender- Orson Scott Card

After earth- M. Night Shyamalan

Regia: M. Night Shyamalan
Soggetto: Will Smith
Sceneggiatura: M. Night Shyamalan- Gary Whitta
Musiche: James Newton Howard
Durata: 100′

Interpreti e personaggi
Will Smith: Cypher Raige
Jaden Smith: Kitai Raige
Sophie Okonedo: Faia Raige

Leggi tutto ►

Victoria Aveyard

Regina rossa

Mondadori, 2015, 430 p.
avatar

Postato da
il

Non si tratta di semplice intrattenimento per dare ai rossi un po’ di tregua dal lavoro estenuante. E’ un piano freddo e calcolato, un messaggio chiaro: solo gli argentei combattono nelle arene, perché solo un argenteo può sopravvivere. Combattono per mostrarci la loro forza, il loro potere. “Non avete speranze contro di noi. Siamo molto meglio. Siamo degli dei.” sembra gridare ogni colpo sovrumano inferto dai campioni.
Ed è assolutamente vero.

Mare Barrow sopravvive grazie a piccoli furti e al lavoro di ricamatrice della sorella minore. Il suo destino è quello, una volta arrivata ai diciotto anni, di entrare nell’esercito.
Anche per i suoi fratelli maggiori è stato così.
La loro è una famiglia di Rossi, gente comune dominata dagli Argentei, dotati di poteri eccezionali.

Mare non ha mai potuto sperare in un destino diverso, fino alla sera in cui tenta di derubare Cal.
Trascinata nel palazzo reale, non solo scopre di aver cercato di borseggiare l’erede al trono ma anche di avere, nonostante il suo sangue rosso, un potere fuori dall’ordinario.

La sua esistenza diventa una minaccia al regno e alla struttura stessa della società in cui vive. Per questo, dovrà nascondersi per tutta la vita dietro una falsa identità da Aregentea.

L’autrice Victoria Aveyard, esordisce con un fantasy coinvolgente e ben scritto che piacerà tanto agli amanti del genere distopico quanto ai fan delle saghe di Trudi Canavan.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Graceling- Kristin Cashore
I doni- Ursula Le Guin
Il signore della neve e delle ombre- Sarah Ash
Il trono di ghiaccio- Sarah J. Maas

…e guarda anche
Hunger Games- Gary Ross
Divergent- Neil Burger

Leggi tutto ►

Roberto Recchioni- Emiliano Mammucari

Orfani

Bao Publishing, 2014
avatar

Postato da
il

Noi non  facciamo arte. Noi facciamo cadaveri.

Orfani è un’interessante esperimento editoriale proposto dalla Sergio Bonelli Editore su idea del duo Recchioni – Mammucari, apparso nelle edicole nel 2014.

Saga futuristica che affronta temi profondi e profondamente contrastanti che vanno dalla guerra all’influenza dell’informazione sulle nostre vite, al confine tra libero arbitrio e l’ingerenza dello stato che la vita dell’uomo deve gestire e proteggere ma che rischia sempre più spesso di dominare, Orfani si avvale di un’ affascinante narrazione basata su due piani temporali differenti che rende decisamente più coinvolgente la lettura  accompagnando il racconto in un crescendo di situazioni e di rivelazioni fino all’adrenalinico finale, senza però che si imponga mai in modo netto e assoluto l’idea dell’autore che sembra più suggerirsi, lasciando al lettore e alla sua personale sensibilità l’onere/onore di scegliere ove ritenga risieda il giusto.

Se a tale interessante scelta narrativa aggiungete un apparato grafico estremamente sofisticato e piuttosto distante dalle abituali proposte bonelliane, sostenuto dallo stupendo lavoro di colorazione delle tavole, capirete perché Orfani si sia già ritagliato un ruolo di rilievo nella proposta fumettistica nazionale degli ultimi anni.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Qui e ora- Ann Brashares
Nathan Never- Serie a fumetti
Dylan Dog- Serie a fumetti

…e guarda anche
Il domani che verrà- The Tomorrow Series- Stuart Beattie
Divergent- Neil Burger
Ender’s Game- Gavin Hood

Leggi tutto ►

Neil Burger

Divergent

USA, 2014
avatar

Postato da
il

La paura non ti paralizza. La paura ti accende.

Beatrice Prior vive in una società nella quale, all’età di sedici anni, si deve scegliere a quale delle cinque fazioni esistenti si vuole appartenere. Ognuna di queste pensa che la pace e la prosperità possano essere raggiunte solo seguendo un determinato principio (il coraggio, l’onestà, la conoscenza…).
Beatrice ha sempre vissuto tra gli Abneganti, sforzandosi di rispondere alla loro continua e pressante richiesta di altruismo.
Ma Beatrice sa di non essere adatta a vivere tra di loro. E’ da sempre attratta dalla libertà e dalla mancanza di paura degli Intrepidi.
Solo quando sceglie di entrare a far parte del loro gruppo, capisce di essere in pericolo. Scopre di essere una Divergente, un individuo che non può essere incanalato in una singola fazione e che rischia, per questo, di essere eliminato.
Divergent è un ottimo adattamento del primo libro della coinvolgente saga scritta da Veronica Roth, di cui riesce a rispecchiare in pieno atmosfere e caratteristiche.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Hunger Games-Gary Ross

…e leggi anche
Qui e ora- Ann Brashares
Beauty- Scott Westerfeld
Never Sky- Veronica Rossi

Divergent- Nail Burger

Regia: Neil Burger
Sceneggaitura: Evan Daugherty- Vanessa Taylor
Musiche: Junkie XL

Interpreti e personaggi
Shailene Woodley: Tris
Theo James: Quattro
Zoe Kravitz- Christina
Kate Winslet- Jeanine

Leggi tutto ►

Ann Brashares

Qui e ora

Rizzoli, 2014, 287 p.
avatar

Postato da
il

Non importa quanto siano spezzati i nostri cuori, noi tendiamo alla vita, tendiamo alla speranza.

Nel futuro da cui proviene Prenna, carestie ed epidemie hanno portato la società al limite della sopravvivenza. Per questo, molti si sono rifugiati nel passato.
Cercare di integrarsi in una società lontana quasi un secolo richiede il rispetto di dure regole, la più importante delle quali è quella di tenere le distanze da chiunque non sia un viaggiatore del tempo.
Tutto ciò che Prenna desidera è poter condividere con qualcuno il dolore per le esperienze vissute e per le persone che ha dovuto lasciare indietro. I capi del suo gruppo non sembrano, però, disposti a ricordare il mondo da cui provengono o a cercare di fare qualcosa per cambiare il destino dell’umanità.
Prenna scopre quale sarà il momento chiave perché il futuro che lei conosce si compia.
Anche un piccolo evento può cambiare il corso della storia.
E un intervento sul passato potrebbe portare a situazioni anche peggiori di quelle da cui è fuggita.
Ann Brashares è l’autrice della notissima serie di libri Quattro amiche e un paio di jeans. Con il romanzo Qui e ora si avventura per la prima volta e con ottimi risultati, nel genere fantasy.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Beauty- Scott Westerfeld
Never sky- Veronica Rossi
L’età dei miracoli- Karen Thompson Walker

…e guarda anche
Hunger games- Gary Ross
La ragazza che saltava nel tempo- Mamoru Hosoda

Prendi in prestito questo libro su MediaLibraryOnLine e, se non sai di cosa stiamo parlando, corri nella biblioteca più vicina a casa tua per scoprirlo!

Leggi tutto ►

Andrew Fukuda

The Hunt

2013, Il Castoro, 325 p.
avatar

Postato da
il

Una volta eravamo di più. Ne sono certo. Non abbastanza da riempire uno stadio, forse neppure un cinema, ma sicuramente più di quanti siamo oggi. La verità è che non credo rimanga nessuno. A parte me. Succede, quando sei una prelibatezza. Quando ti vogliono a tutti i costi. Finisce che ti estingui.

Il romanzo The Hunt di Andrew Fukuda non racconta l’ennesima storia di vampiri. Gli abitanti del mondo descritto sembrano essere una specie di supereroi con una smodata sete di sangue. Vivono in una società ordinata e avanzata, non hanno nome, non sono in grado di ridere o cantare ma sono, nel loro modo di fare, del tutto simili agli umani, ormai quasi del tutto estinti.
Tra di loro si nasconde Gene, sopravvissuto grazie alla sua capacità di fingere di non essere umano. Gene è oppresso dalla consapevolezza e dalla vergogna di essere diverso. La sua vita è segnata dalla solitudine che si è dovuto imporre per fare in modo che la sua natura non venga scoperta. Il suo desiderio non è quello di trovare altri suoi simili o di salvare, in qualche modo, il genere umano ma semplicemente quello di sopravvivere il più a lungo possibile.

Leggi qui i primi due capitoli del libro.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Hunger games- Suzanne Collins
Shiver- Maggie Stiefvater
I doni- Ursula Le Guin

Leggi tutto ►