Archivio tag: donna tartt

Giorgio Scianna

La regola dei pesci

Einaudi, 2017
avatar

Postato da
il

I pesci riescono a muoversi tutti insieme senza scontrarsi e senza perdere nessuno. Basta fidarsi del movimento degli altri.

Settembre, primo giorno di scuola, classe V del Liceo Tommaseo. Quattro banchi vuoti: quelli di Roberto, Ivan, Anto e Lorenzo.
Lorenzo ora è a casa. Lui è l’unico ad essere rientrato dalla vacanza in Grecia del Luglio precedente, dopo mesi di sparizione. Si rifiuta di parlare e rivelare cosa sia successo.
Gli altri tre compagni invece sono scomparsi, mai più tornati.
Famiglie angosciate, annichilite, investigatori impotenti, insegnanti spiazzati, una classe sconvolta : tutti inevitabilmente incapaci di comprendere, capire, reagire.

“La regola dei pesci” è una lettura che pone molti interrogativi, agli adulti e ai ragazzi. Un romanzo che non offre volutamente risposte. Che spinge alla riflessione, senza preconfezionare spiegazioni.
Ci racconta la “banalità del male”. E ci spaventa, mostrando che i prodromi di scelte scellerate possono risiedere nella più normale delle quotidianità: possono nascere “banalmente” dalla noia, dall’assuefazione alla violenza, come desiderio di una scossa e tentativo di emulazione.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Qualcosa c’inventeremo – Giorgio Scianna
Dio di illusioni – Donna Tartt
Ho ucciso Bambi – Carla Cucchiarelli

e vedi anche I nostri ragazzi – Ivano De Matteo

Leggi tutto ►

Stephen Daldry

Molto forte incredibilmente vicino

Warner Bros, 2012
avatar

Postato da
il

Se il sole esplodesse, non ce ne accorgeremmo per otto minuti: il tempo che impiega la luce ad arrivare fino a noi. Per otto minuti, il mondo sarebbe ancora illuminato e sentiremmo ancora caldo. Era passato un anno dalla morte di mio padre e sentivo che i miei otto minuti con lui stavano per scadere.

 

Tutti abbiamo forse sognato di avere un un padre come Thomas Schell: attento, amorevole, affidabile. Un padre con cui giocare, imparare, scoprire il mondo.

Per Oskar – nove anni, solitario, intelligente, curioso – la figura paterna rappresenta quasi il tutto: è amico, complice, maestro.

La storia irrompe tuttavia nella sua vita, facendola deflagrare: Thomas lavora in una delle Torri Gemelle e l’11 Settembre 2001 si trova proprio lì, non ha scampo.
La morte del padre per il bambino è un’esplosione di dolore dirompente, che travolge il suo equilibrio già tanto precario.

Oskar cerca di metabolizzare il vuoto, aggrappandosi in modo disperato ad una lieve speranza: una chiave trovata in un armadio del papà lo conduce in un viaggio alla ricerca di un suo messaggio nascosto. Si dedica instancabilmente, maniacalmente, incessantemente alla soluzione dell’enigma. Sarà un viaggio dentro se stesso, verso gli altri, una prova di coraggio, un percorso di sofferenza e riscatto.

Il film è tratto dal bellissimo libro di Jonathan Safran Foer e ci regala personaggi di delicata, intensa drammaticità.
Gli attori protagonisti (Tom Hanks, Sandra Bullock, Max Von Sydow ed il giovane Thomas Horn) danno un’interpretazione magistrale.

Ti è piaciuto questo film? Allora vedi anche
11 Settembre 2001
Remember me – Allen Coulter
Era mio padre – Sam Mendes
La ricerca della felicità – Gabriele Muccino

e leggi anche
Molto forte incredibilmente vicino – Jonathan Safran Foer
Eccomi – Jonathan Safran Foer
Il cardellino – Donna Tartt
La strada – Cormac McCarthy

locandina molto forte

Regia : Stephen Daldry
Sceneggiatura : Eric Roth
Fotografia : Harris Savides
Durata: 129′

Interpreti e personaggi principali:
Tom Hanks – Thomas Schell Jr.
Sandra Bullock – mamma di Oskar
Thomas Horn – Oskar
Max von Sydow – Thomas Schell Sr.

Leggi tutto ►