Archivio tag: Drow

Evanescence

Fallen

2003, Wind-Up Records
avatar

Postato da
il

How can you see into my eyes, like open doors
Leading you down into my core
Where I’ve become so numb, without a soul
My spirit’s sleeping somewhere cold
Until you find it there and lead it back home

Fallen è l’album che ha fatto conoscere gli Evanescence a livello internazionale ed è tutt’ora il disco di maggior successo del gruppo, tanto che, nonostante fosse stato preceduto dall’album Origin, è  stato considerato come  il vero e proprio esordio della band.

Il disco stato un vero e proprio fenomeno generazionale: la sua sonorità gotica e l’atmosfera malinconica che lo attraversano si accompagnano a testi curati che esplorano tematiche profonde come il dolore, la paura e l’oscurità.

Il disco si apre con Going under, ultima canzone scritta nell’album e pensata inizialmente come primo singolo, poi uscito per secondo. Bring me to life (assieme ad My immortal) fu inserito nella colonna sonora del film Daredavil interpretato da Ben Affleck. Everybody’s fool racconta di come alcune persone si facciano ammaliare dalla vita mostrata nel mondo dello spettacolo,  My Immortal parla di uno spirito che vada dopo la morte, Haunted ha come tema centrale il racconto di una bambina rinchiusa in un castello, mentre Hello fu scritta per celebrare la memoria della sorella della cantante. L’album si chiude con Tourniquet che tratta la tematica del suicidio.

 Ascolta tre canzoni dell’album:
Bring me to life
My immortal
Everybody’s Fool

Ti è piaciuto questo album?
Allora ascolta anche:
Epica, The Best of
Skunk Anansie, You’ll follow me down

E guarda anche:
Cristophe Gans, La bella e la bestia
Mark Steven Johnson, Daredavil

E leggi anche:
Licia Troisi, Pandora
Simon Rowd, Drow
Lauren Kate, Fallen

Leggi tutto ►

Cristophe Gans

La Bella e la Bestia

2014, Pathé
avatar

Postato da
il

“Belle,se non tornerete più…”
“Si lo so ci ucciderete tutti”
“No, ne morirò”

Epoca Napoleonica. Un ricco mercante perde la sua fortuna e è costretto a ritirarsi in campagna insieme ai suoi sei figli, tra cui Belle, la più piccola. Di rientro da un viaggio in città durante una tormenta di neve, il mercante si perde nel bosco ed arriva ad un castello magico, in cui trova cibi prelibati ed ogni merce preziosa gli viene offerta in dono. Però uscendo dal castello il mercante coglie da un rovo una rosa per farne dono a Belle, ma improvvisamente viene aggredito da una Bestia, il signore de magico castello, che gli intima: “Una rosa per una vita”. Il mercante ha poche ore per tornare a casa, salutare per sempre la sua famiglia e ritornare come prigioniero dalla Bestia,. Se non lo farà la Bestia ucciderà tutti i suoi figli. Una volta venutolo a sapere, Belle decide di sostituire la sua vita con quella dell’amato padre, ma non sarà la morte che l’attende. La Bestia, pur con modi un po’ bruschi, le fa splendidi doni per ottenere  il suo amore, in grado di liberarlo dalla maledizione che lo affligge da secoli.

Il film rivisita la ben nota storia delle fiabe in chiave più dark gotica, concentrandosi maggiormente, rispetto alle precedenti trasposizioni cinematografiche, sulla famiglia di Belle e sulla vita da principe della Bestia, quindi alle ragioni che hanno portato alla sua maledizione.
Il film, è stato girato in meno di sessanta giorni interamente in studio, utilizzando un green-screen.  Particolarmente degni di nota sono le scenografie e i costumi.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche:
Robert Stromberg, Maleficient
Tim Burton, Alice in wonderland

E ascolta anche:
Epica, Storm the Sorrow

E leggi anche:
Madame de Villeneuve, La Bella e la Bestia
Jeanne-Marie Leprince de Beaumont, La Bella e la Bestia
Simon Rowd, Drow
Sally Green, Half Bad

bella e la bestia

Titolo originale: La belle & la bête
Lingua originale: francese
Paese di produzione: Francia
Anno: 2014
Durata:112 min
Genere: fantastico, sentimentale, drammatico, thriller
Regia: Christophe Gans
Soggetto: La bella e la bestia
Sceneggiatura: Christophe Gans, Sandra Vo-Anh
Produttore: Richard Grandpierre
Produttore esecutivo: Frédéric Doniguian
Casa di produzione: Pathé, Eskwad, Studio Babelsberg
Distribuzione (Italia): Notorious Pictures
Fotografia: Christophe Beaucarne
Montaggio: Sébastien Prangère
Effetti speciali: Till Hertrich, Monty Ploch
Musiche: Pierre Adenot
Scenografia. Thierry Flamand
Costumi. Pierre-Yves Gayraud

Interpreti e personaggi
Léa Seydoux: Belle
Vincent Cassel: La bestia
André Dussollier: Padre
Eduardo Noriega: Perducas
Yvonne Catterfeld: Principessa
Myriam Charleins: Astrid
Sara Giraudeau: Clotilde
Audrey Lamy: Anne
Jonathan Demurger: Jean-Baptiste
Nicolas Gob: Maxime
Louka Meliava: Tristan

Leggi tutto ►

Simon Rowd

Drow

2015, ElectaYoung, 406 p.
avatar

Postato da
il

La tua vera natura riposa dentro di te, in attesa di essere svegliata. Che tu lo voglia o no, il tuo destino è già scritto.

Eric Arden si è sempre sentito diverso dagli altri ragazzi: è in grado di vedere perfettamente al buio, è più veloce dei suoi compagni e spesso ha degli attacchi di rabbia improvvisi ed incontrollabili.
Pensa di essere un ragazzo particolare ma non immagina nemmeno quanto, finché incontra Sophie, di cui si innamora perdutamente a prima vista, e Jimmy,  il miglior amico della ragazza. Proprio confrontandosi con lui, Eric scoprirà la sua vera natura: non è umano, è un elfo. Ma non un elfo qualsiasi; lui è un drow, cioè un elfo oscuro, figlio di Logan e Arline, due drow fuggiaschi che sono stati costretti ad abbandonarlo da piccolo alla custodia di una coppia di umani che non poteva avere figli.
Grazie alla conoscenza del Professor Haufmann, Eric scoprirà di essere in pericolo: i drow sono creature malvage e violente, per questo gli elfi hanno ingaggiato alcuni umani,  chiamati drowhunter, per cacciarli ed imprigionarli. A questo punto Eric viene contattato da Kaine, un drow che conosce suo padre e che progetta di liberarlo dalla prigione in cui è rinchiuso.  Eric dovrà decidere se seguire la sua natura di Drow e seguire Kaine o se tornare dalla sua amatissima Sophie, che inconsapevolmente nasconde un pericoloso segreto.

Drow è il primo volume dell’omonima trilogia urban fantasy, in cui è inserita anche una vena di thriller.

sito autore

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
Sally Green, Half Bad
Robert Louis Stevenson, Lo strano cado del Dottor Jackill e Mister Hide
Holly Black, La fata delle tenebre
Holly Black- Cassandra Clare, Magisterium

E guarda anche:
Richard LaGravenese, La sedicesima luna
Teen Wolf (serie televisiva)

Leggi tutto ►