Archivio tag: expo

MInistero Beni Culturali - Comune di Milano - Palazzo Reale - Skira

Leonardo da Vinci 1452 – 1519

avatar

Postato da
il

Tra le tante interessanti iniziative organizzate a Milano per l’Expo, sicuramente la più importante, dal punto di vista culturale, è la mostra a Palazzo Reale dedicata a Leonardo da Vinci.
Un’occasione imperdibile per vedere da vicino molte tra le opere più belle e famose dell’inarrivabile pittore, inventore, scienziato italiano, vissuto tra il Quattrocento e il Cinquecento.

Percorrendo le sale della mostra pare quasi di sfogliare un testo di storia dell’arte, tanto riconoscibili e meravigliosi sono i capolavori esposti: l’Uomo vitruviano, la Belle Ferroniere, San Gerolamo, San Giovanni Battista, l’Orso che cammina e decine di altri.
Opere a volte iniziate e non finite: troppa la fame di conoscenza e di osservazione di Leonardo, che visse nella costante urgenza di capire, sapere, inventare, creare.

La mostra ospita anche molti disegni preparatori alla realizzazione di macchine ed invenzioni, ed anche alcuni modelli provenienti dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Per approfondire la conoscenza delle invenzioni leonardesche  vi suggeriamo di visitare anche la mostra Leonardo 3 in Galleria Vittorio Emanuele, sempre a Milano.

Le opere esposte a Palazzo Reale provengono dai più grandi musei del mondo: Louvre, National Gallery di Washington, Musei Vaticani, British Museum, Galleria degli Uffizi.

Consigliatissima, prima o dopo la visita alla mostra leonardesca (aperta al pubblico fino al 19 Luglio)  una visita al Museo Leonardiano di Vinci, un piccolo gioiello dedicato al genio italiano.

 

Leggi tutto ►

Museo Nazionale del Cinema di Torino

avatar

Postato da
il

Il Museo Nazionale del Cinema è un unicum nel panorama museale nazionale. E’ tra i più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio e per la molteplicità delle sue attività scientifiche proposte in tutto l’arco dell’anno. Ciò che lo rende davvero unico è la peculiarità del suo allestimento espositivo. Il museo è ospitato all’interno della Mole Antonelliana, un monumento singolare e affascinante, che offre l’occasione di ammirare la città di Torino da un’altra prospettiva. Salendo con un ascensore apposito, infatti, si può godere di un panorama mozzafiato.

Il Museo Nazionale del Cinema nasce idealmente nel 1941, quando Maria Adriana Prolo progetta la creazione di un luogo pensato per la raccolta dei documenti dell’industria cinematografica. Oltre ai film, è raccolta infatti qualsiasi testimonianza sia in grado di documentare la storia e lo sviluppo dell’arte cinematografica. Vi sono libri e riviste, documenti d’archivio, immagini di ogni tipo (fotografie, manifesti e brochure pubblicitarie) macchine e accessori utilizzati a vario titolo, differenti materiali di scena (bozzetti di scenografie, modellini di prova, oggetti del set, costumi).

Il Museo è suddiviso in piani (accessibili a tutti anche in caso di disabilità tramite appositi ascensori). Le sale sono così suddivise:

L’Archeologia del Cinema

L’Aula del Tempio

La Macchina del Cinema

La Galleria dei Manifesti

Cosa importantissima, se siete interessati ad approfondire per studio o per passione, è disponibile una ricchissima Bibliomediateca che vi propone molteplici servizi tecnologicamente aggiornati per ogni esigenza e per ogni tipo di pubblico. Potete sfruttare la Sala Consultazione, con numerose postazioni, ampi spazi per i pc portatili e WiFi di libero accesso. I libri, i periodici e i documenti d’archivio sono disponibili alla consultazione. L’accesso è libero: è sufficiente avere con sé un documento di identità. Sono inoltre consultabili centinaia di dizionari, enciclopedie e bibliografie ed è anche possibile sfogliare liberamente gli ultimi numeri di molte riviste cinematografiche di tutte le nazionalità e tirature.

Per restare in tema Expo a piano terra troviamo un meraviglioso ristorante e caffè con un bancone di diciotto metri suddiviso in tre aree che ripropongono lo stile tipico del Coffee Shop 1882 Caffè Vergnano, con i prodotti di eccellenza di Eataly.

Qui potete consultare on line il catalogo delle collezioni contenute nel museo.

Qui se invece volete informazioni sui costi e sugli orari.

Leggi tutto ►

Expo Milano 2015

avatar

Postato da
il

L’Expo 2015 è l’Esposizione Universale programmata a Milano tra il 1° maggio e il 31 ottobre 2015, il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Per sei mesi Milano diventerà una vetrina mondiale in cui i paesi mostreranno il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un’esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. L’esposizione sarà estesa su un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, con più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, e oltre 20 milioni di visitatori attesi.

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita è il tema al centro della manifestazione, il fil rouge che attraversa tutti gli eventi organizzati sia all’interno sia all’esterno del sito espositivo. Expo Milano 2015 è l’occasione per riflettere e confrontarsi sui diversi tentativi di trovare soluzioni alle contraddizioni del nostro mondo:  da una parte chi soffre la fame, dall’altra chi muore per disturbi di salute legati a un’alimentazione scorretta, per non parlare delle tonnellate di cibo che vengono sprecate. Per questo motivo servono scelte politiche consapevoli, stili di vita sostenibili e, anche attraverso l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, sarà possibile trovare un equilibrio tra disponibilità e consumo delle risorse.

Il sito ospiterà quattro aree tematiche: si va dal Padiglione Zero, che racconta la storia dell’uomo sulla Terra attraverso il suo rapporto con il cibo, al Future Food District, che spiega come la tecnologia cambierà le modalità di conservazione, distribuzione, acquisto e consumo di cibo. Ci sono poi il Children Park, lo spazio in cui bambini imparano a conoscere i temi di Expo Milano 2015 divertendosi, e il Parco della Biodiversità, un grande giardino in cui viene riprodotta la varietà degli ecosistemi che si trovano sul nostro Pianeta. In città, al palazzo della Triennale, ci sarà Arts & Foods, la quinta area tematica: una straordinaria mostra che racconta come è cambiato il rapporto tra cibo e arte nel corso dei secoli.

Ai Paesi che non realizzano un proprio padiglione, è stata proposta un’innovativa modalità di partecipazione: i Cluster. Questi spazi espositivi uniscono  Paesi accomunati dalla produzione di uno specifico alimento o da un determinato tema: Bio-Mediterraneo, Cereali e Tuberi, Isole, Zone Aride, Frutta e Legumi, Spezie, Caffè, Cacao e Riso.

Expo Milano 2015 inaugura un nuovo modello di Esposizione Universale: non solo una vetrina delle migliori tecnologie per un futuro sostenibile, ma un evento globale e interattivo con migliaia di appuntamenti culturali e di intrattenimento sia all’interno sia all’esterno del sito espositivo. Spettacoli, concerti, convegni, show cooking, laboratori didattici e mostre trasformeranno Expo Milano 2015 in una grande festa all’insegna del divertimento e della possibilità di imparare.

Per maggiori informazioni sugli eventi clicca qui.

Expo è una vetrina per tutta l’Italia, non solo per Milano ma anche per le piccole cittadine e le province che hanno spesso poca visibilità, vi segnaliamo qui alcune iniziative collaterali organizzate nel territorio attorno a Milano:

Leggi tutto ►

Villa Reale di Monza

avatar

Postato da
il

Se avete voglia di riempirvi gli occhi di bellezza, trascorrendo una giornata rilassante e piacevole, vi consigliamo una gita alla Villa Reale di Monza!
Costruita in soli tre anni nella seconda metà del Settecento per disposizione dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria, la Reggia è composta da  oltre settecento stanze suddivise su quattro piani (piano terra, due piani nobili e Belvedere).

Ospita esposizioni artistiche di alto livello. Proprio in questi giorni sono ad esempio allestite due mostre: Caravaggio e Francesco. Davanti al dipinto (ingresso gratuito, fino al 19 Aprile) e Giò Ponti e la Richard-Ginori: una corrispondenza inedita, a cura della Triennale di Milano ed aperta fino al 7 Giugno. Il 23 Aprile verrà inaugurata la mostra Italia: fascino e mito. Dal Cinquecento al contemporaneo”, organizzata in occasione di Expo.

Per la visita alla Reggia (in gruppi, con audioguida ed accompagnatore) è caldamente consigliata la prenotazione online o telefonica, onde evitare lunghe code alla biglietteria.

E’ invece gratuito l’ingresso al parco della Villa, in cui è possibile fermarsi liberamente anche per un pic-nic: una bella occasione di relax nel verde con vista mozzafiato!

Se vi è piaciuta la Reggia e volete approfondire la conoscenza delle residenze sadaude, vi consigliamo di visitare anche le ville piemontesi ed il Quirinale a Roma, dove peraltro sono stati trasferiti gran parte degli arredi della Villa di Monza, per volontà degli stessi Savoia.

 

Leggi tutto ►