Archivio tag: fumetto

Cartoomics 2019

avatar

Postato da
il

Dall’8 al 10 marzo la Fiera di Milano Rho ospita la ventiseiesima edizione di Cartoomics, vero e proprio paradiso per gli amanti di fumetti, giochi, cosplay, fantasy, fantascienza…

Come ogni anno, oltre al tradizionale dispiegamento di stand, sarà possibile incontrare autori, assistere ad anteprime e spettacoli o anche solo lasciarsi coinvolgere dall’atmosfera unica della fiera.

L’ospite d’onore per la sezione comics di questa edizione sarà Max Bunker, autore assieme a Magnus di Alan Ford, arrivato al suo cinquantesimo anniversario.

Per tutte le informazioni:
Sito
Facebook
Twitter
Instagram

Ti piacciono i fumetti? Allora visita anche…
Supereroi e non. Divinità di una moderna mitologia

Leggi tutto ►

Supereroi e non. Divinità di una moderna mitologia

avatar

Postato da
il

Dai capolavori The Dark Knight e Watchmen alle saghe che hanno ispirato Hollywood per i blockbuster degli ultimi anni, dai titoli delle due major alle pubblicazioni delle principali etichette indipendenti con un focus su personaggi non propriamente definibili supereroi ma certamente afferenti a questo modello, porteremo il visitatore per mano in un mondo che è prepotentemente entrato nell’immaginario collettivo moderno.

Dal 9 febbraio al 31 marzo, Cremona celebra gli autori del fumetto supereroistico con una mostra che raccoglierà tavole originali e e riproduzioni di una selezione di storie pubblicate da DC, Marvel e altre case editrici nordamericane.

Partendo dal 1986, anno che ha segnato una vera e propria svolta nella storia del fumetto con la pubblicazione di capolavori come Maus di Art Spiegelman, Watchmen di Alan Moore e The Dark Knight di Frank Miller, la mostra giunge fino al boom degli ultimi anni.
Film, videogiochi e serie televisive hanno segnato una rinascita dell’interesse per questo genere.

La mostra sarà allestita presso Santa Maria della Pietà (in Piazza Giovanni XXIII).

Per informazioni:
Pagina Facebook
Sito del Centro Fumetto Andrea Pazienza

Siete appassionati di supereroi? Ecco una selezione di film che potrebbero piacervi:
Avengers. Infinity War- Anthony e Joe Russo
Wolverine, L’immortale- James Mangold
Justice League- Zack Snyder
Birdman (o l’imprevedibile virtù dell’ignoranza)- Alejandro Gonzalez Inarritu
Chronicle- Josh Trank
Kick-Ass- Matthew Vaughn
Logan. The Wolverine- James Mangold
Iron Man- Jon Favreau
X-Men- Bryan Singer

Leggi tutto ►

Pam Smy

Thornhill

Uovonero, 2017, 533 p.
avatar

Postato da
il

Sapevo che era troppo bello per durare. Lei è tornata. L’ho capito senza nemmeno vederla. Ho sentito la sua risata risuonare per le scale, il solito bussare a tutte le porte del corridoio mentre tornava alla sua vecchia stanza. Sentire questi suoni mi ha paralizzato. La paura mi ha dato un brivido nel collo e nella schiena, come se quell’antica sensazione mi fosse penetrata nelle ossa.
Non ci credo.
E adesso cosa faccio?

All’inizio degli anni ’80, Thornhill è una casa famiglia.
Qui vive Mary, una ragazza solitaria che ha scelto il silenzio per mascherare il mondo di soprusi e ingiustizia nel quale l’ha trascinata un’altra delle abitanti della struttura.
Mary ha il dono di costruire bellissime bambole ma non riesce ad integrarsi e ad interagire con le altre persone.

Ella si è appena trasferita con il padre in una nuova casa che si affaccia proprio su Thornhill.
Siamo nel 2017 e l’orfanotrofio è ormai chiuso d decenni.
Guardando nel giardino della vecchia casa, però, Ella vede una ragazza che sembra invitarla a raggiungerla.

Seguendo lo stratagemma narrativo usato da Brian Selnick nei suoi romanzi, Pam Smy ci trascina in una vera e propria discesa agli inferi di due ragazze che, ciascuna a modo suo, devono affrontare la solitudine.
La storia di Ella è narrata attraverso i bellissimi disegni in bianco e nero realizzati dall’autrice. Mary, invece, parla di sé in un diario, compensando, attraverso lo scritto, la propria impossibilità di comunicare con la parola.

Qui puoi vedere il booktrailer di Thornhill.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
La casa dei cani fantasma- Allan Stratton
Anya e il suo fantasma- Vera Brosgol
Rosso il sangue- Salla Simukka
Giro di vite- Henry James
Il tesoro dei Marvel- Brian Selznick

…e guarda anche…
It- Andrés Muschietti
Stoker- Chan-Wook Park
The Others- Alejandro Amenábar

Leggi tutto ►

Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona- Nuova sede

avatar

Postato da
il

Dal 27 settembre 2018 Il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona cambia sede!
I nuovi spazi, moderni e confortevoli si trovano in Via Palestro, 17 a Cremona e nascono da un un importante esempio di recupero e riqualificazione di alcuni ambienti storici dell’antico Palazzo Affaitati e si trovano nei pressi di altri importanti punti di ritrovo del Comune di Cremona: la Pinacoteca, il Museo di Storia Naturale, la Biblioteca Statale, la Caffetteria del Museo, riaperta qualche mese fa con un progetto a valenza imprenditoriale e sociale, la Piccola Biblioteca e gli uffici del Settore Cultura, Musei e City Branding.

L’ampia sala biblioteca, suddivisa nelle sue varie sezioni, consistente attualmente in 15.693 volumi e 38.964 albi e fascicoli periodici, suddivisi a loro volta in 1.388 testate, per un totale di 54.657 fumetti. Un patrimonio importante disponibile per il prestito interbibliotecario e la consultazione locale.

Questi gli orari di apertura, che vedono un sensibile ampliamento rispetto a quelli della precedente sede:
Lunedì 14:30 – 18:30
Martedì 10:00 – 12:30 14:30 – 18:30
Mercoledì 10:00 – 18:30 (orario continuato)
Giovedì 10:00 – 12:30 14:30 – 18:30
Venerdì 10:00 – 12:30 14:30 – 18:30
Sabato 16:00 – 18:30
Chiusura domenica e festivi.

Tra gli appuntamenti che non possono mancare al Centro, ci sono i tradizionali corsi di fumetto. La presentazione sarà sabato 29 alle 16.30.

esterno-sede02

esterno-sede03

interno-sede-panoramica2

Leggi tutto ►

Fabien Toulmé

Non è te che aspettavo

BAO Publishing, 2018
avatar

Postato da
il

Quello che doveva essere uno dei giorni più felici della mia vita si era trasformato in un incubo

“Non è te che aspettavo” è la prima pubblicazione scritta dall’ingegnere francese originario di Orléans, Fabien Toulmé. Attraverso parole e immagini ci racconta la sua storia; ovvero, cosa significa diventare papà di una bambina con la trisomia 21, meglio conosciuta da tutti come Sindrome di Down. In questa graphic novel, Toulmè veste i panni da fumettista per raccontare la nascita della sua bambina con trisomia 21 e il duro percorso per riuscire ad accettarla e amarla.

La storia inizia con la notizia di una dolce attesa da parte della signora Toulmè, con lo strascico di emozioni, agitazioni e ansie che contraddistinguono qualsiasi futuro neo-genitore. Nove mesi scorrono veloci attraverso gli occhi di un papà qualunque ( già padre di una bambina sanissima, Louisa che ha 4 anni) che spera solo possa andare tutto per il meglio.
La gravidanza della signora Toulmè procede senza imprevisti e anomalie fino alla nascita della piccola Julia, che agli occhi dell’ansioso Papà Fabien  presenta subito caratteristiche fisiche tipiche dei bambini con la sindrome di down.
I medici, che purtroppo non avevano diagnosticato nessuna anomalia durante i mesi di gravidanza, dopo qualche esame, devono confermare i sospetti di Fabien, che vede così materializzarsi la sua paura più grande: una figlia “disabile” e “diversa” dagli altri bambini. Fabien, inizialmente, non accetta questa bambina speciale, è un papà disperato, spaventato e consapevole di come le persone possono considerare chi è diverso; lui per primo vive da sempre nel pregiudizio.

Con una sincerità disarmante ammette le sue debolezze senza vergogna e con un po’ di cinismo, chiedendosi come mai sia toccata proprio a lui una sorte del genere. Fabien ad un certo punto si rassegna a Julia in maniera passiva, per poi riuscire, gradualmente, grazie al calore della sua famiglia e della dolcezza della piccola Julia, a far crollare tutti i suoi pregiudizi e vedere la sua bambina come un dono che, finalmente, si aspetta.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Wonder
Mio fratello rincorre i dinosauri

…guarda anche…
Quasi Amici
L’ottavo giorno

Leggi tutto ►

Lita Judge

Mary e il mostro

2018, Il Castoro, 311 p.
avatar

Postato da
il

SCRIVO

Finché nelle dita si trasmette il dolore
che il mio cuore non riesce più a reggere,

finché le speranze spezzate e il dolore devastante
si fanno un po’ più sopportabili,

finché le parole salvano la mia anima
creando la tua.

Mary e il mostro è un libro che rapisce e incanta.

Tutti conoscono il nome di Mary Shelley, autrice di Frankenstein, ma la protagonista dell’incredibile opera di Lita Judge non è ancora una grande scrittrice.

Mary è un’adolescente dagli occhi grandi e profondi convinta che, nella vita, si debba essere liberi di amare chi si vuole, al di là dei pregiudizi della società.

Per questo, a diciassette anni fugge di casa con il poeta Percy Bysshe Shelley, già sposato con un’altra donna. Per lui, Mary rinuncia a tutto: viene ripudiata dalla sua famiglia, disprezzata da tutti, costretta a vagare da un luogo all’altro senza riposo. Resta aggrappata a quell’idea di amore totalizzante, nonostante si renda presto conto che Shelley è troppo concentrato su se stesso e sulla propria interiorità per legarsi veramente a lei.

L’autrice racconta l’intera vita di Mary Shelley con testi brevi ma carichi di emozione e immagini profondamente evocative. Lascia senza parole il racconto della genesi del famosissimo mostro da lei creato. Una Creatura che incarna il bene e il male di ciascuno di noi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Frankenstein- Mary Shelley
Cime tempestose- Emily Bronte
Jane Eyre- Charlotte Bronte

…e guarda anche…
Bright star- Jane Campion
Becoming Jane- Julian Jarrold
Anna Karenina- Joe Wright
Jane Eyre- Carey Fukunaga

Leggi tutto ►

L’arte di Jack Kirby, the King of Comics

avatar

Postato da
il

La vera forza di Kirby è stata infatti l’enorme influenza che il suo modo di disegnare ha avuto su tutti i fumettisti che si sono cimentati con i supereroi. Il dinamismo dei suoi personaggi. Le prospettive portate all’eccesso, se non impossibili. I corpi massicci. Il design di oggetti tecnologici, armi, computer, astronavi, creature aliene, che fonde fantascienza a suggestioni dell’arte precolombiana. L’uso sperimentale, per il fumetto, del collage per rappresentare altre dimensioni e mondi alieni. Il suo modo inconfondibile di rappresentare l’energia, le esplosioni, lo spazio profondo, con una serie di macchie nere che spiccavano sui colori accesi della carta di pessima qualità dei comic book. Sono tutti elementi che il fumetto di supereroi ha prima fatto propri e poi rielaborato negli ultimi 50 anni.
Kirby ha fatto scuola. Anzi, ha creato un modo nuovo di disegnare fumetti, ha dato vita al “Marvel Way”, al metodo Marvel, a cui si ispirano ancora oggi centinaia di artisti in tutto il mondo.
(http://www.museowow.it)

Vedere dal vivo le tavole originali di un fumetto è sempre un’emozione. Poter ammirare i lavori di uno dei padri del fumetto americano é ancora più stupefacente.

Jack Kirby ha creato tavole dalle impostazioni e inquadrature uniche, sorprendenti e mai scontate.
I suoi lavori risultano moderni anche con l’occhio del lettore di oggi.

Lo Spazio Wow di Milano ospita, fino al 15 ottobre, una selezione di 25 tavole originali, in una mostra che illustra l’evoluzione dello stile di questo essenziale autore, definito, non a caso, il re dei fumetti.

Per maggiori informazioni sulla mostra:
Sito del WOW

Leggi tutto ►

Centro fumetto Andrea Pazienza

A scuola di fumetto. Fumettisti… si diventa! Corsi 2017-18

avatar

Postato da
il

Come ogni anno, il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona propone una serie di corsi destinati a chi sogna di realizzare un fumetto.

Le lezioni, destinate a bambini, ragazzi e adulti, saranno curate da professionisti di ottimo livello e affronteranno vari aspetti dell’arte di creare fumetti.

I percorsi per l’anno 2017-18 prevedono numerose novità.

Non solo disegno, quindi, ma anche sceneggiatura e scrittura, colorazione digitale e molto altro.

Per maggiori informazioni:
Sito del Centro Fumetto Andrea Pazienza
Informazioni sui corsi 2017-18

Leggi tutto ►

Storia del West 50esimo

avatar

Postato da
il

Il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona dedica una mostra alla celebre collana di fumetti, creata nel 1967 da Gino D’Antonio e Renzo Calegari. La storia dedicata alla conquista del West, è stata caratterizzata dal desiderio di raccontare la realtà storica e i fatti, così come si erano svolti.

Dall’11 al 26 marzo presso gli spazi di Santa Maria della Pietà a Cremona saranno a disposizione dei visitatori tavole originali, layout e molto altro materiale legato alle storie del vecchio West, proveniente dal fondo lasciato dallo sceneggiatore Gino D’Antonio.

Sarà presente una sezione dedicata ad altri personaggi western come Tex, Zagor e Ken Parker.

Per maggiori informazioni:
Pagina Facebook della mostra
Sito del Centro Fumetto Andrea Pazienza

Leggi tutto ►

Don Rosa

Saga di Paperon de’ Paperoni

Panini Comics, 2010
avatar

Postato da
il

Oro! Di questo sarà lastricata la strada verso la ricchezza del clan de’ Paperoni!

La Saga di Paperon de’ Paperoni racconta l’entusiasmante vita di uno dei personaggi più famosi dell’universo Disneyano. Uscita in diverse edizioni, la più recente e completa è quella da poco rivisitata nei primi due numeri della collana Tesori International.
Nata dalla penna e dalla matita di Carl Barks, la storia personale di Paperone si è riempita man mano di piccoli dettagli che farcivano le storie. Don Rosa, rimettendoli in ordine, riesce a ripercorrere la storia avventurosa, coraggiosa, felice in alcuni punti e decisamente triste in altri, del famoso papero multimiliardario.

L’inizio del racconto è appunto l’inizio della vita di Paperone, nato in Scozia nel Clan de’ Paperoni, un tempo gloriosa famiglia, ora ridotta in povertà. Grazie all’aiuto di suo padre, riesce a guadagnare il primo decino della sua vita, la famosa Numero Uno.
Grazie a tale monetina, Paperone troverà il coraggio di andare in cerca di fortuna in America. Da qui in poi il giovane de’ Paperoni vivrà una vita piena di avventure, tesori trovati e tesori persi, amicizie ed inamicizie, e persino un amore.
Navigherà sul Mississippi (“dove l’acqua è così melmosa che ho visto i pesce gatti venire in superficie a starnutire”), diventerà cowboy e minatore nel Montana, mozzo sulla Cutty Sark, duellerà alle spade per salvare il nome della propria famiglia, viaggerà in Sud Africa, Australia, Klondike, ed infine nella famosa Paperopoli dove farà della Collina Ammazzamotori la sede per il deposito.

Il racconto è infarcito di humor, gag e momenti esilaranti, non disdegnando però momenti commoventi che ogni uomo (o papero) attraversa nella propria vita. La narrazione è fatta di vignette molto fitte, pienissime di particolari che si nascondono dietro la scena principale. Solo una vignetta è disegnata a tutta pagina, e non è né l’esplosione del vulcano Krakatoa né la scena della costruzione della Statua della Libertà, ma l’ultima vignetta, quella riservata ai ricordi di un Paperone che ripensa alle sue avventure con gli occhi lucidi.
Un romanzo grafico destinato a tutti, a qualsiasi età, perché ognuno troverà e noterà dettagli, leggerà frasi e proverà emozioni diverse da altri.

Paperone è un personaggio con storie da raccontare che toccano tutti noi. Dobbiamo solo leggerle.

 

Se ti è piaciuto puoi Leggere anche: Saga della Spada di Ghiaccio, Massimo de Vita
Ascoltare anche: Music Inspired by the Life and Times of Scrooge, Tuomas Holopainen
Guardare anche: Ducktales – Avventure di paperi

Leggi tutto ►