Archivio tag: j.j. abrams

Guido Tonelli

Cercare mondi

2017, Rizzoli, 169 p.
avatar

Postato da
il

La ricerca scientifica più avanzata ci fornisce oggi un racconto meraviglioso delle nostre origini. E’ la storia più completa e convincente che siamo riusciti a mettere assieme; è coerente con tutto quello che abbiamo osservato finora e ci costringe ad avventurarci in territori nei quali la mente rischia di perdersi, ma contiene visioni capaci di togliere il respiro.

Come ha avuto inizio l’universo, così come lo conosciamo? Quali sono stati gli eventi che hanno portato a ciò che per noi oggi è la realtà?

Il titolo del libro di Guido Tonelli non potrebbe essere più adeguato: i mondi che cerchiamo sono svelati tanto nell’incredibilmente piccolo quanto nelle infinite vastità dello spazio ma riguardano anche ciò che conosciamo del nostro passato e quella che pensiamo potrà essere la fine dell’universo.

Il racconto del nostro mondo nasce anche dalle storie di chi, ogni giorno, porta avanti la ricerca scientifica grazie alla propria capacità di intuire e analizzare, di accettare i fallimenti e non adagiarsi sui successi.

Tutto questo raccontato da Tonelli con una grande abilità letteraria, con la capacità di permetterci di vedere la collisione tra due buchi neri come nel miglior film di fantascienza o di farci sorridere con i suoi ricordi su colleghi e esperienze passate.

L’immaginario è un nutrimento illimitato che consente infiniti collegamenti. Ci permette di visitare posti in cui non siamo mai stati, attraversare vallate piene di selvaggina o immaginare strumenti che ancora nessuno ha realizzato. Il racconto delle origini riempie il vuoto della quotidianità e ci fornisce i mezzi necessari per attraversare mondi sconosciuti e pericolosi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Sette brevi lezioni di fisica- Carlo Rovelli
La chiave segreta per l’Universo- Lucy e Stephen Hawking
Il gioco di Ender- Orson Scott Card
Il ragazzo dei mondi infiniti- Neil Gaiman e Michael Reaves

…e guarda anche…
La teoria del tutto- James Marsh
The imitation game- Morten Tyldum
Another Earth- Mike Cahill
Star Trek- J. J. Abrams

Leggi tutto ►

Gareth Edwards

Rogue One. A Star Wars Story

2016, USA
avatar

Postato da
il

Le ribellioni si fondano sulla speranza.

Fidati della Forza.

La saga di Star Wars è ormai tanto iconica ed è così entrata nel nostro quotidiano che, per i fan, ogni nuovo episodio, porta con sé l’ansia di non trovarsi di fronte ad una storia all’altezza di quell’universo tanto amato.
Nessun vero appassionato potrà però dirsi deluso di Rogue One.
Un film che incanta, bello in ogni sua parte: sceneggiatura, resa dei personaggi, ambientazioni.

La narrazione parte da un episodio essenziale per lo svolgimento della prima trilogia, eppure solo accennato nei primi film: il furto dei piani di costruzione della Morte Nera,, necessari ad individuare quell’unico punto debole che potrebbe consentire all’Alleanza Ribelle di distruggere la terribile arma.

Jyn Erso, separata da piccola dalla propria famiglia, si trova, suo malgrado, coinvolta dai Ribelli in un piano per raggiungere suo padre, Galen Erso, a cui si deve il progetto di costruzione della Morte Nera. Ma la causa della ribellione è troppo significativa per il futuro della galassia, per non risultare per lei affascinante, così come avviene per Han Solo nei film originali.
Per quanto il confronto con l’Impero possa sembrare una battaglia persa, tanto più di fronte al potere di un’arma così atrocemente distruttiva, non è possibile abbandonare la speranza.
Questa la ragione che spinge i protagonisti di Rogue One a continuare la propria lotta.

In un film a cui è davvero difficile trovare difetti, una menzione particolare meritano due elementi: la scelta di rispettare costumi, acconciature e aspetto generale dei personaggi presenti nella prima trilogia (doveroso menzionare i baffi, tipicamente anni ’80, di alcuni dei ribelli) e l’uso interessante e mai invasivo degli effetti digitali, che hanno consentito di avere sulla scena alcuni personaggi così com’erano oltre trent’anni fa.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Star Wars. Il risveglio della forza- J.J. Abrams

…e leggi anche
Il gioco di Ender- Orson Scott Card

Rogue One. A Star Wars story

Regia: Gareth Edwards
Sceneggiatura: Chris Weitz- Tony Gilroy
Musiche: Michael Giacchino
Durata: 133′

Interpreti e personaggi
Felicity Jones: Jyn Erso
Diego Luna: Cassian Andor
Donnie Yen: Chirrut Îmwe
Wen Jiang: Baze Malbus
Forest Whitaker: Saw Gerrera
Riz Ahmed: Bodhi Rook
Mads Mikkelsen: Galen Erso

Leggi tutto ►

M. Night Shyamalan

After earth

USA, 2013
avatar

Postato da
il

La paura non è reale, l’unico posto in cui può esistere è nel nostro modo di pensare al futuro, è un prodotto della nostra immaginazione, che ci fa temere cose che non ci sono nel presente e che forse neanche mai ci saranno. Si tratta quasi di una follia Kitai, cioè non mi fraintendere, il pericolo è molto reale, ma la paura è una scelta.

La Terra, devastata e ormai inospitale per gli umani, è stata abbandonata.
Sul loro nuovo pianeta Nova Prime, i sopravvissuti devono affrontare la minaccia degli Ursa, mostri ciechi ma in grado di percepire la paura.
Cypher Raige è un Ranger in grado di “spettrarsi”, di annullare la paura e, quindi, di sconfiggere gli Ursa. Il figlio Kitai vorrebbe eguagliare le imprese del padre ma sembra non avere le sue stesse capacità.

A causa del guasto della navicella su cui stanno viaggiando, si trovano, unici sopravvissuti, catapultati su una Terra evoluta per annientare gli esseri umani. Per sopravvivere, devono ritrovare quella fiducia reciproca che sembrano aver perso.

Oltre ad essere un buon film di fantascienza, After Earth è, soprattutto, il racconto di un padre e di un figlio che non sanno più parlarsi e capirsi.
La sintonia tra i due attori protagonisti è evidentemente supportata dal fatto di condividere, nella vita reale, il legame famigliare che interpretano nel film.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Star Trek- J. J. Abrams
Tron Legacy- Joseph Kosinski
Capitan Harlock- Shinji Aramaki

…e leggi anche
Il gioco di Ender- Orson Scott Card

After earth- M. Night Shyamalan

Regia: M. Night Shyamalan
Soggetto: Will Smith
Sceneggiatura: M. Night Shyamalan- Gary Whitta
Musiche: James Newton Howard
Durata: 100′

Interpreti e personaggi
Will Smith: Cypher Raige
Jaden Smith: Kitai Raige
Sophie Okonedo: Faia Raige

Leggi tutto ►