Archivio tag: Joe Wright

Joe Wright

Orgoglio e pregiudizio

Gran Bretagna, USA, Francia, 2005
avatar

Postato da
il

Avrei potuto perdonare la sua vanità se non avesse mortificato la mia…

Quella tra Elizabeth Bennet e Mr. Darcy è una delle storie d’amore più note della letteratura mondiale.

Il romanzo, ambientato in Gran Bretagna alla fine del 1.700, ha come protagonista, appunto, Elizabeth, secondogenita di una famiglia benestante. I signori Bennet hanno cinque figlie e, a causa di unlascito vincolato, la loro fortuna e la proprietà in cui vivono sono destinate ad un lontano cugino, Mr. Collins.

Mrs. Bennet, donna vagamente volgare e inopportuna, ha come solo scopo quello di assicurare alle figlie un futuro, trovando loro dei corteggiatori adeguati. Ma Elizabeth non è disposta a sottostare alla convenzione in base alla quale una ragazza con scarse risorse economiche debba accettare chiunque si offra di sposarla. Il suo desiderio è quello di passare la vita con qualcuno che ama davvero.

Nella ristretta cerchia di conoscenze in cui vivono i Bennet entrano i nuovi abitanti di un’importante tenuta della zona: Mr. Bingley e le sue sorelle, accompagnati dall’amico Mr. Darcy. Il loro arrivo da il via ad una serie di eventi destinati a cambiare per sempre la vita delle sorelle e che spingeranno Elizabeth a comprendere che spesso le azioni e il comportamento di chi incontriamo celano molto più di quanto siamo disposti ad ammettere. Perchè non sempre le nostre prime impressioni si rivelano veritiere.

Il più celebre romanzo scritto da Jane Austen trova, nella versione di Joe Wright, la sua resa cinematografica più fedele e coinvolgente.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Becoming Jane- Julian Jarrold
Anna Karenina- Joe Wright
Bright star- Jane Campion
Jane Eyre- Cary Fukunaga

…e leggi anche…
Cime tempestose- Emily Bronte
Miss Charity- Marie-Aude Murail
Una voce dal lago- Jennifer Donnelly

orgoglio-e-pregiudizio

Regia: Joe Wright
Sceneggiatura: Deborah Moggach
Musiche: Dario Marianelli
Fotografia: Roman Osin
Durata: 121′

Interpreti e personaggi
Keira Knightley- Elizabeth Bennet
Rosamund Pike- Jane Bennet
Carey Mulligan- Kitty Bennet
Jena Malone- Lydia Bennet
Talulah Riley- Mary Bennet
Donald Sutherland- Mr. Bennet
Brenda Blethyn- Mrs. Bennet
Matthew Macfayden- Mr. Darcy

Leggi tutto ►

Lita Judge

Mary e il mostro

2018, Il Castoro, 311 p.
avatar

Postato da
il

SCRIVO

Finché nelle dita si trasmette il dolore
che il mio cuore non riesce più a reggere,

finché le speranze spezzate e il dolore devastante
si fanno un po’ più sopportabili,

finché le parole salvano la mia anima
creando la tua.

Mary e il mostro è un libro che rapisce e incanta.

Tutti conoscono il nome di Mary Shelley, autrice di Frankenstein, ma la protagonista dell’incredibile opera di Lita Judge non è ancora una grande scrittrice.

Mary è un’adolescente dagli occhi grandi e profondi convinta che, nella vita, si debba essere liberi di amare chi si vuole, al di là dei pregiudizi della società.

Per questo, a diciassette anni fugge di casa con il poeta Percy Bysshe Shelley, già sposato con un’altra donna. Per lui, Mary rinuncia a tutto: viene ripudiata dalla sua famiglia, disprezzata da tutti, costretta a vagare da un luogo all’altro senza riposo. Resta aggrappata a quell’idea di amore totalizzante, nonostante si renda presto conto che Shelley è troppo concentrato su se stesso e sulla propria interiorità per legarsi veramente a lei.

L’autrice racconta l’intera vita di Mary Shelley con testi brevi ma carichi di emozione e immagini profondamente evocative. Lascia senza parole il racconto della genesi del famosissimo mostro da lei creato. Una Creatura che incarna il bene e il male di ciascuno di noi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Frankenstein- Mary Shelley
Cime tempestose- Emily Bronte
Jane Eyre- Charlotte Bronte

…e guarda anche…
Bright star- Jane Campion
Becoming Jane- Julian Jarrold
Anna Karenina- Joe Wright
Jane Eyre- Carey Fukunaga

Leggi tutto ►

Elizabeth Jane Howard

La saga dei Cazalet. Gli anni della leggerezza

Fazi, 2015, 606 p.
avatar

Postato da
il

Era la sua vita, ed ecco come la sprecava: i minuti passavano e tutto quello che faceva era respirare e invecchiare. E se per tutto il resto della sua esistenza avesse continuato a non succedere niente?

Nella Gran Bretagna del 1937, la Seconda Guerra Mondiale è alle porte. Gli inglesi percepiscono il pericolo incombente di un attacco diretto alla loro nazione o, forse, addirittura di un tentativo di conquista.

La famiglia Cazalet, guidata dal magnate del legno William, soprannominato il Generale per i suoi modi autoritari, si prepara a vivere l’ennesima estate nella casa di campagna.

A dare vita alla dimora, saranno le vicende dei discendenti della casata: i figli Hugh ed Edward che, dopo aver combattuto durante la Prima Guerra Mondiale riportando ciascuno le proprie ferite tanto fisiche quanto psicologiche, assistono il padre nella gestione degli affari; Rupert, ancora legato al sogno di diventare un pittore, nonostante gli obblighi verso la giovanissima moglie e i due figli avuti dal primo matrimonio lo costringano a scegliere una professione che non ama e Rachel che vive ancora nella casa dei genitori ed è sopraffatta dal senso del dovere.

Con loro abitano la grande casa figli, mogli, cognate e nipoti. Ciascuno di loro porta con sé un fardello di segreti, di cose non dette, di aspirazioni o di sogni infranti.

La minaccia di un conflitto e la paura per una possibile invasione tedesca rompono l’abituale quiete delle vacanze. Le gite al mare lasciano il posto alla preoccupazione per chi dovrà partire in guerra e al timore per la propria incolumità.

Elizabeth Jane Howard, con il suo stile elegantissimo, racconta una saga famigliare nella quale non viene tralasciato il punto di vista di nessuno, dandoci un ritratto veritiero delle dinamiche create dalla convivenza dei membri della famiglia.

Il racconto, dichiaratamente autobiografico fin nei minimi dettagli (l’autrice era figlia di un ricco mercante di legname e la sua vita viene ripercorsa dal personaggio di Louise), prosegue nei successivi quattro libri dedicati ai Cazalet (Il tempo dell’attesa, Confusione, Allontanasi e All Changes, non ancora edito in Italia).

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
L’ombra del silenzio- Kate Morton
Mi chiamo Lucy Barton- Elizabeth Strout
I segreti di Heap House- Edward Carey

…e guarda anche…
Espiazione-Joe Wright
Downton Abbey- Julian Fellows
Gosford Park- Robert Altman

Leggi tutto ►

Clint Eastwood

Changeling

USA, 2008
avatar

Postato da
il

Se cerchi di essere normale qui parerai ancor più anormale: se sorridi sei schizofrenica, se non sorridi mai sei depressa, se rimani seria sei chiusa emotivamente o potenziale catatonica.

Nessun cineasta riesce a districarsi solo fra film importanti, capolavori che tengono attaccati allo schermo dall’inizio alla fine.
A me che non si chiami Clint Eastwood.
Changeling prende spunto da una storia realmente accaduta (Wineville Chicken Murders) a Los Angeles, in California, nel 1928: il piccolo Walter Collins è stato rapito e la polizia, dopo indagini piuttosto superficiali, restituisce alla madre il figlio scomparso da diversi mesi. Il punto è che il bambino non è suo figlio, anche se lui stesso dice di esserlo (è questa la sostituzione – il changeling – cui si fa riferimento nel titolo). Per Christine Collins, la madre, inizia un calvario che culmina nel suo internamento in manicomio: solo grazie all’aiuto del reverendo Briegleb riesce a continuare la sua battaglia.
Ancora una volta il buon vecchio Clint mostra il lato umano della vicenda, senza pietismi o piagnistei: grazie anche ad una Angelina Jolie totalmente calata nel personaggio, il film trasmette la voglia di riscatto della madre protagonista di una storia amara, che colpisce forte ma che vuole solo far emergere la verità.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Mystic River di Clint Eastwood
Espiazione di Joe Wright

…e leggi anche …
Io non ho paura di Niccolò Ammaniti
Voglio Guardare di Diego De Silva

… e ascolta anche …
Runaway Train di Soul Asylum
Hey Jude dei Beatles

CHANGELING - Locandina

Regia: Clint Eastwood
Sceneggiatura: J. Michael Straczynski
Musiche: Clint Eastwood
Fotografia: Tom Stern
Durata: 140′

Interpreti e personaggi principali:
Angelina Jolie : Christine Collins
John Malkovich : reverendo Gustav Briegleb
Jeffrey Donovan : Capitano J.J. Jones
Colm Feore : Capo della polizia James E. Davis
Jason Butler Harner : Gordon Northcott
Gattlin Griffith : Walter Collins

Leggi tutto ►

Joe Wright

Anna Karenina

Gran Bretagna, 2012
avatar

Postato da
il

Non sono un uomo cattivo. Non odio nessuno. Ma lei la odio con tutto me stesso per il torto che mi ha fatto.

 
Nella Russia zarista, Anna, sposata con il grigio funzionario Aleksej, si innamora perdutamente dell’affascinante conte Vronsky. Per poter vivere il loro amore saranno costretti a sfidare la morale e a rinunciare a tutto. Il film è un racconto di passione, tradimento e di amore che diventa ossessione. Il regista Joe Wright, in Orgoglio e pregiudizio, ci aveva regalato la versione forse più fedele e accurata dell’opera di Jane Austen. Nel suo Anna Karenina i personaggi si muovono nello spazio fittizio di un palco teatrale come fossero dei burattini manovrati da una società ottusa.
 
Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Jane Eyre- Cary Fukunaga
 
… e leggi anche
Madame Bovary- Gustave Flaubert
Cime tempestose- Emily Bronte
 
Anna Karenina- Joe Wright
 
Regia: Joe Wright
Sceneggiatura: Tom Stoppard
Musiche: Dario Marianelli
Durata: 130′
 
Interpreti e personaggi
Keira Knightley: Anna Karenina
Aaron Taylor- Johnson: Vronsky
Jude Law: Karenin

Leggi tutto ►