Archivio tag: john keats

Ava Dellaira

Noi siamo grandi come la vita

Sperling & Kupfer, 2014
avatar

Postato da
il

Invece nessuno può salvarci. Non da noi stessi. Ci addormentiamo sulle colline ai piedi delle montagne, e arriva il lupo. E speriamo che qualcuno ci svegli. O che lo cacci via. O che lo ammazzi.
Ma poi ti rendi conto che il lupo è dentro di te, ed è allora che ne hai la piena consapevolezza: non puoi sfuggirgli. E nessuno di quelli che ti amano può ucciderlo, perchè è parte di te. Vedono la tua faccia impressa su di lui. E non sparano.

Laurel ha quindici anni e sulle spalle il peso di una storia familiare tutt’altro che semplice, segnata dalla morte dell’amatissima sorella, May, e dalla fuga della madre all’indomani della tragedia.
Una vita fatta di ricordi, segreti e sensi di colpa, che passa attraverso emozioni profonde e drammatiche, con un ritmo lento e pacato, per nulla eclatante. Pare quasi che la sofferenza si insinui nella quotidianità di Laurel piano piano, in punta di piedi. E che lei si lasci trasportare dal fluire degli eventi senza opporvisi, quasi una resistenza passiva.
Eppure in Laurel piano piano qualcosa cambia: è l’inarrestabile soffio della vita, che si manifesta regalandole amicizie ed amore, sentimenti ed emozioni intense. L’intima sofferenza di Laurel pare quindi quasi compensata e finalmente riesce a fare i conti con i propri conflitti irrisolti.
In questo bel romanzo epistolare, Ava Dellaira dà voce alle discrete richieste di aiuto di chi ancora giovane è segnato dalla vita ed insegna che si può passare attraverso il dolore, riaffacciandosi al mondo e costruendo con passi cauti, ma determinati, il proprio futuro.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Ragazzo da parete – Stephen Chbosky
Le vergini suicide – Jeffrey Eugenides
L’eleganza del riccio – Muriel Barbery
Tredici – Jay Asher
La pioggia prima che cada – Jonathan Coe
Amy Winehouse Fino alla morte
Graffi in paradiso – La vita e i tempi di Janis Joplin
Kurt Cobain – Più pesante del cielo

… vedi anche
Noi siamo infinito – Stephen Chbosky
Donnie Darko – Richard Kelly
Il cavaliere oscuro – Christopher Nolan
Stand by me Ricordo di un’estate – Rob Reiner
Bright Star – Jane Campion
Amelia – Mira Nair

ed ascolta anche
Back to black – Amy Winehouse
In utero – Nirvana
Nevermind – Nirvana
The Doors – The Doors
Half Moon – Janis Joplin

 

Leggi tutto ►

Jane Campion

Bright star

Gran Bretagna, Australia, Francia, 2009
avatar

Postato da
il

Un poeta non è affatto poetico. È la cosa meno poetica nell’esistenza. Non ha alcuna identità. Occupa in continuazione il corpo di un altro: il sole, la luna.

 
Nessuno crede nei sentimenti che uniscono Fanny Brawne e John Keats. Lui è un giovane poeta ancora poco apprezzato, lei una ragazza che cerca indipendenza e affermazione confezionando estrosi abiti. Ma il loro è uno di quegli amori totalizzanti che né le convenzioni sociali né la ragione possono fermare. Il destino di John Keats è però segnato dalla malattia che lo porterà ad una precoce morte. Un film da vedere fino alla fine dei titoli di coda, con i versi del poeta raccontati come fossero la sua ultima dichiarazione d’amore per la ragazza che, per il resto della sua vita, non è mai riuscita a dimenticarlo.
 
Ti è piaciuto questo film? Allora leggi anche…
Le poesie di John Keats
Orgoglio e pregiudizio- Jane Austen
 
…e guarda anche
Becoming Jane- Julian Jarrold
Lezioni di piano- Jane Campion
 

Locandina del film "Bright star" di Jane Campion

Regia: Jane Campion
Sceneggiatura: Jane Campion
Musiche:Mark Bradshaw
Durata: 119′

 

Interpreti e personaggi principali:
Abbie Cornish: Fanny Brawne
Ben Whishaw: John Keats
Paul Schneider: Mr. Brown

Leggi tutto ►