Archivio tag: kristen stewart

Susan Kreller

Un elefante nella stanza

Il castoro, 2014, 187 p.
avatar

Postato da
il

Al mondo ci sono più modi di farsi dei lividi che tipi di cioccolato o programmi Tv. E se uno volesse fare la fatica di scriverli tutti, ne verrebbe fuori un librone spesso così. …

Ma quello che proprio non riuscivo a immaginare, dopo il primo incontro con la bambina al parco giochi, era come quei lividi enormi fossero arrivati sulla sua pancia, quando invece c’era da aspettarseli su altre parti del corpo.

“Un elefante nella stanza” è un modo di dire che indica qualcosa davanti agli occhi di tutti ma che si vuole ignorare.
L’elefante nella stanza, per Masha, sono i lividi, apparentemente invisibili agli adulti, che vede su Julia e Max, due bambini conosciuti al parco.

Masha trascorre le vacanze dai nonni. Nel perfetto e pacifico quartiere in cui abitano non c’è spazio per il dubbio che nella famiglia perfetta dei bambini possano esserci dei problemi. Le questioni veramente importanti sembrano essere la cura del giardino, le feste tra vicini e, in generale, il buon nome della zona.

Per Masha diventa insostenibile pensare che gli adulti sappiano che il padre di Julia e Max è violento, sia con i figli che con la moglie, ma abbiano deciso, per quieto vivere, di ignorare cosa sta accadendo. Persino agli amati nonni sembra importare solo la pace della propria quotidianità.

Ma Masha non accetta di girare la testa dall’altra parte. Se nessun altro vorrà farlo, sarà lei a trovare un modo per salvare i due bambini.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
La ragazza del treno- Paula Hawkings
Un gioco da bambini-J.G. Ballard
Abbiamo sempre vissuto nel castello- Shirley Jackson

…e guarda anche
Speak. Le parole non dette- Jessica Sharzer
Jimmy Grimble- John Hay

Leggi tutto ►

Rupert Sanders

Biancaneve e il cacciatore

Usa, 2012
avatar

Postato da
il

Labbra rosso sangue, chioma di nero fulgore …

cara, cara Biancaneve, dammi il tuo cuore!

La storia è quella classica di una delle fiabe più note al mondo, Biancaneve, ma i toni dark di questo film la rendono affascinante anche per chi non è più piccolissimo.
La regina cattiva, Ravenna, ha un’infanzia tragica alle spalle e sfrutta un incantesimo che le consente di essere bellissima succhiando la giovinezza dalle altre giovani. Quando Biancaneve diventa adulta, la sua bellezza supera quella di Ravenna e indebolisce l’incantesimo. Ma lo Specchio Magico rivela alla Regina che se si ciberà del cuore di Biancaneve, rimarrà giovane per l’eternità.
Il personaggio di Biancaneve è rivisitato in maniera moderna: non più una pura e fragile principessa, ma una guerriera scaltra e combattiva, determinata a vendicare la morte del padre, indecisa tra l’amore del principe azzurro e l’attrazione verso il cacciatore. Quest’ultimo, da personaggio marginale è promosso a vero co-protagonista: è un uomo che ha molto sofferto ed è perennemente indeciso tra il fare la cosa più conveniente o la più giusta, anche se poi finisce sempre per proteggere Biancaneve.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche:
Tim Burton, Alice in wonderland
Robert Stromberg, Maleficient
Catherine Hardwicke, Cappuccetto rosso sangue
Serie Once upon a time
Tarsem Singh, Biancaneve

e leggi anche:
Fratelli Grimm, Biancaneve e i sette nani
Gregory Maguire, Mirror mirror

biancaneve

Titolo originale: Snow White and the Huntsman
Lingua originale: Inglese
Paese di produzione: USA
Anno: 2012
Durata: 127 min.
Regia: Rupert Sanders
Soggetto: Evan Daugherty
Sceneggiatura: Hossein Amini, Evan Daugherty, John Lee Hancock
Produttore: Sam Mercer, Palak Patel, Joe Roth
Produttore esecutivo: Gloria S. Borders
Distribuzione (Italia): Universal Pictures
Fotografia: Greig Fraser
Montaggio: Conrad Buff IV, Neil Smith
Musiche: James Newton Howard
Scenografia: Dominic Watkins
Costumi: Colleen Atwood

Interpreti e personaggi
Kristen Stewart: Biancaneve
Chris Hemsworth: Eric, il cacciatore
Charlize Theron: Ravenna, la Regina cattiva
Sam Claflin: Principe William
Vincent Regan: Duca Hammond
Noah Huntley: Re Magnus
Liberty Ross: Regina Eleanor
Ian McShane: Beith
Bob Hoskins: Muir
Johnny Harris: Quert
Toby Jones: Coll
Eddie Marsan: Duir
Ray Winstone: Gort
Nick Frost: Nion
Brian Gleeson: Gus
Lily Cole: Greta
Sam Spruell: Finn, fratello della Regina
Christopher Obi Ogugua: Specchio magico

 

 

 

 

Leggi tutto ►

The Replacements

Tim

Sire, 1985
avatar

Postato da
il

Replacements è il suono degli anni giovani, belli e fuori di sé, festa senza fine e malinconia inconsolabile.
Paul Westerberg, il poeta nascosto in ogni ragazzo incasinato, che sputa verità e lirismo con la stessa noncuranza.
Bob Stinson, la miccia dannata di quei versi, la chitarra ubriaca e analfabeta che accende di rock’n'roll ogni angolo buio.
Tim, una sequenza di undici brani leggendari, divisi tra proiettili elettrici, veri inni della nazione alternativa come Bastards Of Young, Hold My Life, Kiss Me On The Bus o Left Of The Dial, e ballate con il cuore in mano, alla luce fioca di una festa sul punto di finire (Swingin’ Party) o di vite qualsiasi in luoghi qualsiasi in giorni qualsiasi (il capolavoro assoluto Here Comes A Regular, lacrime di pianoforte): musica che rovina cuore, fegato e polmoni, ma salva l’anima.
 
Ascolta tre brani tratti dall’album
Bastards Of Young, Here Comes A Regular, Left Of The Dial
 
Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche
Superchunk – Hyper Enough
Big Star – Ballad Of El Goodo
Paul Westerberg – Runaway Wind
Social Distortion – Story Of My Life
 
…e guarda anche
Adventureland – Greg Mottola

Leggi tutto ►

Laurie Halse Anderson

Speak

Giunti, 2010, 192 pp.
avatar

Postato da
il

E’ successo. Non c’è modo di evitarlo o di dimenticarlo. Di scappare, di volare, di seppellirla, di nasconderla. Ad agosto Andy Evans mi ha violentata mentre ero ubriaca e troppo giovane per capire cosa stesse succedendo. Non è stata colpa mia… E non lascerò che questo mi uccida. Posso crescere.

 

Il segreto di Melinda, tredici anni, un segreto che la fa smettere di parlare: un modo forse più facile per non spiegare, non dire perché quella sera ha rovinato tutto. Così anche la sua migliore amica smette di parlare con lei, tutti la evitano, gli insegnanti sembrano non capire il suo rifiuto, la madre pensa sia solo uno fase dell’adolescenza. Solo quando qualcuno smette di chiedersi il perché e prova semplicemente a scavare per ritrovare Melinda, qualcosa si muove. E allora Melinda rompe il suo silenzio e decide di parlare.

Ti è piaciuto questo libro? Allora guarda il trailer del film
Speak – Trailer

…e ascolta anche
Mary – Gemelli DiVersi

Leggi tutto ►