Archivio tag: luciano de crescenzo

Valeria Parrella

Per grazia ricevuta

minimum fax 2005, 103 p.
avatar

Postato da
il

“Così, il contrabbando un giorno è finito [...] Poi erano arrivati i distributori automatici, ma c’era stato un lungo interregno durante il quale avevamo perso tutti i punti di riferimento”.

Anna da estetista è diventata corriere della droga dopo che le hanno ucciso il compagno, Matteo lavora in una tipografia non proprio irreprensibile ma non ha dimenticato il suo amore per la chitarra, la figlioletta di Marina ha un amico immaginario dal quale non vuole separarsi, la sorella di Sara ha messo in cornice la laurea con lode e fa la commessa in un grande magazzino.
Quattro storie, quattro protagonisti e una miriade di comprimari per ricreare l’umanità piena di problemi, ma anche di vita, che anima i quartieri di Napoli, con i contrabbandieri che improvvisamente sono spariti, gli scippatori giovanissimi, l’umorismo irresistibile di chi da sempre è abituato a lasciare andare le cose come vanno.
E, ogni tanto, si aprono squarci di quella città splendida e impossibile da capire per chi non ci è nato: il mare dietro l’angolo di una via, le chiese, i palazzi con ancora le tracce di un antico splendore.
Valeria Parrella dipinge un affresco corale pieno di tenerezza per la sua gente e la sua città.

Ti è piaciuto?
Allora leggi anche…
Non avevo capito niente – Diego De Silva
Così parlò Bellavista -Luciano De Crescenzo

Leggi tutto ►