Archivio tag: Mary Shelley

Frankenstein compie 100 anni!

avatar

Postato da
il

I miei sogni furono solo miei; non ho mai dato la colpa a nessun per essi; sono stati il mio rifugio quando ero irritata – il mio piacere più caro quando ero libera.

Anche a cento anni esatti dalla sua prima pubblicazione, Frankenstein non ha perso nulla della sua potenza e resta, ancora oggi, un romanzo talmente iconico da essere entrato nel nostro quotidiano.

Proprio per questo, nell’immaginario il mostro prende spesso il nome del suo stesso creatore (in un’osmosi che sarebbe stata, probabilmente, molto apprezzata dall’autrice).

Noi di ExtratimeBlog non potevamo certo restare indifferenti ad un’opera tanto significativa. Nel corso degli anni, abbiamo spesso parlato di suoi adattamenti e rivisitazioni.

Eccoli!

Leggo!
Frankenstein o il Prometeo moderno- Mary Shelley
Mary e il mostro- Lita Judge

Guardo!
Mary Shelley. Un amore immortale- Haifaa Al-Mansour
I, Frankenstein- Stuart Beattie
Frankenstein Junior- Mel Brooks

Il romanzo di Mary Shelley rientra nel ricchissimo filone di opere che parlano di mostri, creature che tornano in vita e simili. Ecco una selezione di storie tratte dalle nostre segnalazioni.

Leggo!
Lenore, piccole ossa- Roman Dirge
Cinque allegri ragazzi morti- Davide Toffolo
Dodici- Zerocalcare
Cuore nero- Dean Koontz
Incubi & deliri- Stephen King

Guardo!
Benvenuti a Zombieland- Ruben Fleischer
Doomsday. Il giorno del giudizio- Neil Marshall
The walking dead- Frank Darabont
La forma dell’acqua- Guillermo del Toro
Cappuccetto rosso sangue- Katherine Hardwicke

Leggi tutto ►

Mary Shelley

Frankenstein o il Prometeo moderno

Prima edizione del 1818
avatar

Postato da
il

Il mondo per me era un mistero da scoprire. Curiosità, bruciante volontà di impadronirmi delle leggi segrete della natura, e una felicità vicina all’estasi quando esse mi si svelavano: queste sono le prime sensazioni che riesco a ricordare.

Uno dei molti pregi del romanzo, scritto da Mary Shelley tra il 1816 e il 1817 è il folgorante inizio: Robert Walton, impegnato in una fallimentare missione scientifica al Polo Nord, racconta in una lunga lettera alla sorella l’incontro con un uomo misterioso, trovato solo e sperduto tra i ghiacci.

La storia narrata è il racconto di Viktor Frankenstein, giovane dottore dalla profonda passione per la scienza, che esplora i limiti estremi della natura umana. Il suo folle progetto è quello di dare vita ad un essere umano, assemblando parti di cadaveri.

L’esperimento ha successo ma ciò che ne nasce è una creatura primordiale, resa violenta dalla paura per il mondo ignoto che la circonda.

Viktor, terrorizzato dalla sua creazione, la abbandona al suo destino. Ma le loro vite sono destinate ad intrecciarsi. La creatura sviluppa una sorprendente capacità di apprendere che la rende consapevole della sua unicità. Da questo, scaturisce il desiderio di avere una compagna, una sua simile con cui condividere la scoperta del mondo.

Nonostante si renda conto della profondità dell’animo del suo mostro, Viktor rifiuta di ripetere l’esperimento che gli ha dato vita, suscitando la sua vendetta: la creatura strapperà a Viktor tutto ciò che ha di più caro, fino a fargli sperimentare la sua stessa solitudine.

La genesi del romanzo è divenuta essa stessa leggenda: Mary Shelley è a Ginevra con il compagno Percy Bysshe Shelley, la sorellastra e Lord Byron. Il maltempo costringe i quattro in casa. Dalla passione condivisa per le storie dell’orrore e, in particolare, di fantasmi, nasce l’idea di una sfida di scrittura. Da questo episodio, ha origine il racconto che darà vita al romanzo che tutti noi conosciamo.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Mary e il mostro- Lita Judge
Cuore nero- Dean Koontz

…e guarda anche…
Mary Shelley. Un amore immortale-Haifaa Al-Mansour
La forma dell’acqua-Guillermo Del Toro
Stranger things- Matt e Ross Duffer

Leggi tutto ►

Lita Judge

Mary e il mostro

2018, Il Castoro, 311 p.
avatar

Postato da
il

SCRIVO

Finché nelle dita si trasmette il dolore
che il mio cuore non riesce più a reggere,

finché le speranze spezzate e il dolore devastante
si fanno un po’ più sopportabili,

finché le parole salvano la mia anima
creando la tua.

Mary e il mostro è un libro che rapisce e incanta.

Tutti conoscono il nome di Mary Shelley, autrice di Frankenstein, ma la protagonista dell’incredibile opera di Lita Judge non è ancora una grande scrittrice.

Mary è un’adolescente dagli occhi grandi e profondi convinta che, nella vita, si debba essere liberi di amare chi si vuole, al di là dei pregiudizi della società.

Per questo, a diciassette anni fugge di casa con il poeta Percy Bysshe Shelley, già sposato con un’altra donna. Per lui, Mary rinuncia a tutto: viene ripudiata dalla sua famiglia, disprezzata da tutti, costretta a vagare da un luogo all’altro senza riposo. Resta aggrappata a quell’idea di amore totalizzante, nonostante si renda presto conto che Shelley è troppo concentrato su se stesso e sulla propria interiorità per legarsi veramente a lei.

L’autrice racconta l’intera vita di Mary Shelley con testi brevi ma carichi di emozione e immagini profondamente evocative. Lascia senza parole il racconto della genesi del famosissimo mostro da lei creato. Una Creatura che incarna il bene e il male di ciascuno di noi.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Frankenstein- Mary Shelley
Cime tempestose- Emily Bronte
Jane Eyre- Charlotte Bronte

…e guarda anche…
Bright star- Jane Campion
Becoming Jane- Julian Jarrold
Anna Karenina- Joe Wright
Jane Eyre- Carey Fukunaga

Leggi tutto ►

Stuart Beattie

I, Frankenstein

Lakeshore Entertainment, 2014
avatar

Postato da
il

Non abbiamo chiesto noi la vita che ci è stata donata, ma ognuno di noi ha il diritto di difenderla.
Io ho lottato per difendere la mia e quando le forze dell’oscurità faranno ritorno, sappiate che io sarò là fuori e lotterò per difendere la vostra vita.Io che ho fatto discendere un esercito di demoni,
io figlio di mio padre,
io Frankenstein.

Il film si basa sulla storia ben nota del dottor Victor Frankenstein che riesce a superare il confine tra vita e morte. Ma in questo film, il grande scienziato si spaventa per ciò che è riuscito ad ottenere e cerca inutilmente di uccidere la sua creatura, la quale si vendica assassinando la moglie di Frankenstein. Poco dopo anche lo scienziato muore mentre cerca di seguire il mostro a cui ha dato vita. La Creatura, pur non sentendosi minimamente in debito con lo scienziato, decide comunque di seppellirlo nel cimitero di famiglia, ma qui viene attaccato da alcuni demoni; riesce ad ucciderne uno, ma si salva grazie all’intervento di due guardiano gargoyle.
Questi lo portano dalla loro regina Leonor, che gli da un nome, Adam, e gli spiega che è in atto una battaglia secolare tra i demoni e i gargoyle, discendenti dell’Arcangelo Michele, per salvare l’umanità. Leonor chiede ad Adam di unirsi a loro, ma il mostro preferisce non immischiarsi.
I demoni però continuano a cercarlo, perché il loro principe Naberius, vuole scoprire il segreto che gli ha dato vita. Sentendosi braccato Adam decide di uscire allo scoperto e di combattere per recuperare il diario del Dottor Victor Frankenstein, l’unica testimonianza che potrà dargli una spiegazione su come è nato.
In questa guerra millenaria tra il Bene  e il Male che si dipana itra il gotico e la fantascienza, Adam, creatura unica nel suo genere, dovrà capire quale sia lo scopo della sua vita.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche:
Len Wiseman, Underworld
Mel Brooks, Frankenstein Junior

E leggi anche;
Kevin Grevioux  I, Frankenstein
Kevin Grevioux , The Pale Horsemen
Mary Shelley, Frankenstein

E ascolta anche:
8mm, Scream Where My Heart Should Be
Maker, Misgiving

poster_IFrankenstein

Scheda Film
Titolo originale: I, Frankenstein
Paese di produzione: Stati Uniti d’America, Australia
Anno: 2014
Durata: 93 min
Genere: azione, fantastico, fantascienza, orrore
Regia: Stuart Beattie
Soggetto: Kevin Grevioux (graphic novel), Mary Shelley (personaggio)
Sceneggiatura: Stuart Beattie
Casa di produzione: Lakeshore Entertainment, Hopscotch Features
Fotografia: Ross Emery
Montaggio: Marcus D’Arcy
Effetti speciali: Brenden Barry Brown
Musiche: Reinhold Heil, Johnny Klimek
Scenografia:Michelle McGahey
Costumi: Cappi Ireland

Interpreti e personaggi
Aaron Eckhart: Adam Frankenstein/La Creatura
Yvonne Strahovski: Terra
Bill Nighy: Naberius
Jai Courtney: Gideon
Miranda Otto: Leonore
Caitlin Stasey: Keziah
Kevin Grevioux: Dekar
Aden Young: Dott. Victor Frankenstein
Virginie Le Brun: Elizabeth Lavensa Frankstein
Socratis Otto: Zuriel
Samantha Reed: Eve
Deniz Akdeniz: Barachel
Chris Pang: Levi
Goran D. Kleut: Rekem
Angela Kennedy: Demon
Steve Mouzakis: Helek
Mahesh Jadu: Ophir

Leggi tutto ►