Archivio tag: multietnica

Carlos Montero, Darío Madrona

Élite

Zeta Producciones, 2018
avatar

Postato da
il

L’ambito trofeo era destinato al migliore della classe, invece si è trasformato nello strumento di morte

Élite è la nuova serie tv spagnola di successo su Netflix;  un teen drama  composto da 8 episodi dalle tinte forti e da guardare tutti d’un fiato, che ruota attorno alle vicende di un gruppo di adolescenti, che frequentano una delle scuole più prestigiose di Spagna “Las Encinas”.
La loro vita  viene sconvolta quando nella scuola arrivano tre ragazzi di differente estrazione sociale: Samuel, Nadia (una ragazza musulmana) e Christian. I tre “fortunati” hanno vinto tre borse di studio a seguito del crollo della loro scuola statale.
Lo scontro con i compagni “ricchi” è inevitabile, e cercheranno in tutti i modi  di riscattarsi socialmente, ma a complicare il tutto, nella scuola ci sarà un omicidio (quello della compagna di scuola Marina), su cui indagare e fare chiarezza.
All’inizio si pensa che il colpevole possa essere  uno dei tre ragazzi nuovi, ma le indagini faranno emergere scheletri nell’armadio e lati oscuri di tutti gli studenti della scuola e delle loro famiglie.

La serie, anche se in apparenza vuole mostrarsi “leggera” e per un pubblico adolescenziale, affronta tematiche serissime ed esposte in maniera decisamente esplicita: bullismo, pregiudizio, omosessualità, sesso, HIV, differenze tra ricchi e poveri, tossicodipendeza, fede religiosa, intrecci amorosi,  gravidanze, tradimenti, e segreti di famiglia.

Se ti è piaciuto leggi anche:
Te la sei cercata – Louise O’Nell
Il coraggio della libellula – Deborah Ellis

Se ti è piaciuto guarda anche:
Thirteen Reasons Why
La Casa di Carta
Pretty Little Liars

Ascolta la colonna sonora della serie: elite-500x375 Genere: teen drama, thriller, drammatico Ideatore: Carlos Montero, Darío Madrona Cast: María Pedraza, Itzan Escamilla, Miguel Herrán, Jaime Lorente, Danna Paola

Leggi tutto ►

Boulevard des airs

Bruxelles

Sony, 2016
avatar

Postato da
il

Emmène-moi voir la mer
Fais-moi boire l’océan
Emmène-moi dans les airs
Aime-moi dans le vent
En savoir plus sur

a cura di Claudio D’Errico

Con i “Boulevard des Airs” si parte per un viaggio nella Francia multietnica. Questo giovane gruppo, composto da nove elementi e sconosciuto ai più in Italia, mescola differenti background musicali, shakerando musica francese, reggae, rock e musica elettronica, creando un mix veramente eterogeneo e coinvolgente. Il gruppo canta in spagnolo, francese e inglese, come a ribadire il valore di culture che si sposano e creano una miscela di suoni e ritmi.
Uscito nello scorso Aprile, l’album sviluppato sul progetto originario del 2015, denominato “Bruxelles”, che ha permesso ai “Boulevard des Airs” di ottenere il Disco d’Oro in Francia e di raggiungere il grande pubblico.

Nell’EP appena pubblicato vengono mescolate versioni live dei brani dell’album, insieme ad alcuni remix.
Il primo brano Emmène-moi (Prendimi) si apre con una chitarra classica che ricama disegni dal sapore di flamenco, su una base ritmica elettronica crescente. La seconda traccia Demain de bon matin (Domani mattina) invece è un live orecchiabile e familiare. La canzone che dà il nome all’album – Bruxelles – è invece un piccolo gioiello di ritmo e voce, proposta in due preziose versioni, acustica e remix.
Si arriva poi al brano finale,Cielo ciego, ove si sente l’influenza di Manu Chao. Il gruppo sembra narrare una storia a doppia voce, con una rumba di accompagnamento.
L’atmosfera del pezzo finale riporta ad una calda sera di agosto, ad un falò, voci e chitarre sulla spiaggia di Sainte Marie la Mer nella Camargue.

Ti è piaciuto questo album? Allora ascolta anche Proxima Estacion Esperanza – Manu Chao

… e vedi anche Quasi amici – Oliver Nakache Eric Toledano

 

 

Leggi tutto ►