Archivio tag: Nathaniel Hawthorne

Valeria Montaldi

La randagia

Piemme 2016, 431 p.
avatar

Postato da
il

E adesso, come se non bastasse il resto, scopro anche che una mia antenata era una strega.

Mentre sta effettuando un’ispezione fra i resti di un castello valdostano, la storica Barbara Pallavicini si imbatte nel cadavere di una ragazza. I carabinieri di Aosta cominciano a indagare, coinvolgendo anche la studiosa. Il delitto squarcia un velo sulla realtà locale: pettegolezzi di paese, meschine rivalità e antichi rancori che emergono col procedere dell’inchiesta. Intanto, viene denunciata la scomparsa della migliore amica della vittima. Le indagini su quest’ultima rivelano un suo morboso interesse per la magia nera che porta l’investigazione a intrecciarsi con la ricerca storica di Barbara, dedicata a un processo per stregoneria tenutosi nello stesso borgo alla fine del Quattrocento.
L’autrice costruisce una storia intrigante e al tempo stesso richiama l’attenzione sul fenomeno della caccia alle streghe, che si diffuse nell’Europa medievale e moderna. In quei secoli essere donne sole, indipendenti e magari esperte nei poteri curativi delle erbe poteva portare facilmente all’accusa di esercitare le arti malefiche, con la forte probabilità di essere condannate al rogo. Ogni tanto è giusto ricordare quanto sangue è costata la libertà di cui oggi godiamo. Un appunto: una descrizione meno stereotipata della bibliotecaria sarebbe stata gradita.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Il viaggio della strega bambina – Celia Rees
La lettera scarlatta – Nathaniel Hawthorne
Il mercante di lana – Valeria Montaldi

… e guarda anche
Brancaleone alle crociate – Mario Monicelli

… e ascolta anche
Ars Magica – La Rossignol

Leggi tutto ►

Daniel Myrick - Eduardo Sanchez

The Blair Witch Project

USA, 1999
avatar

Postato da
il

Ho paura di chiudere gli occhi… e ho paura di riaprirli

Ci viene detto che le vicende narrate sono vere e non c’è stata ancora una conclusione.
Ne prendiamo atto senza giudicare.

1994, fine anno.
Tre ragazzi appassionati e studenti di cinema si avventurano nei boschi attorno alla città di Burkittsville: sono entusiasti perché gireranno un documentario sulla leggendaria strega di Blair (Elly Kedward), che in quei boschi abita fin dal 1700 e su cui circolano molti aneddoti.
E…ed è vero: il bosco è animato da un’angosciante e terrificante presenza.
Dei ragazzi non si è più saputo nulla fino ad oggi e le indagini e le ricerche sono tuttora in corso: tutto il girato, i filmati che i ragazzi hanno prodotto sono stati ritrovati e sono stati montati seguendo l’ordine di ritrovamento.
Le scene sono buio assoluto, lo stato emotivo dei protagonisti è prima eccitato, poi confuso, poi ansiogeno ed infine terrorizzato. Si rendono conto che hanno trovato qualcosa.

O qualcosa ha trovato loro.

Sensazioni di smarrimento, di consapevolezza della “presenza” invisibile ma palpabilissima di un’imminente catarsi, accentuate da un soffocamento mentale prima e poi da uno spezzarsi di equilibri esistenziali che sfociano in terrore puro.
Molti, forse, avrebbero preferito che la storia restasse sconosciuta e confinata negli uffici dello sceriffo, arrivando perfino ad odiare il documentario.
Ma se lo si odia, lo si fa con rispetto.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
John Carpenter – La Cosa
Chan-wook Park – Stoker

… e leggi anche …
Rob Zombie – Le streghe di Salem
Madame Jppo – Il grimorio
Nathaniel Hawthorne – La lettera scarlatta
Lisa Jane Smith – I diari delle streghe

… e ascolta anche …
The Creatures – Don’t Go to Sleep Without Me
Diamanda Galas – The Litanies of Satan
Meat Beat Manifesto – She’s Unreal

blair

Regia : Daniel MyrickEduardo Sánchez
Soggetto : Daniel Myrick
Fotografia : Neal Fredericks
Musica : Tony Cora
Durata: 87’

Interpreti e personaggi principali:
Heather Donahue : Heather Donahue
Joshua Leonard : Joshua ‘Josh’ Leonard
Michael C. Williams : Michael ‘Mike’ Williams
Bob Griffith : un pescatore
Jim King : un intervistato

Leggi tutto ►