Archivio tag: philip pullman

Caroline Solé

La giovane scrittrice, la star e l’assassino

Pelledoca, 2018, 135 p.
avatar

Postato da
il

Ma perché sono qui? Perché hanno trovato la corda nella mia stanza, è per quello? E allora? Non si ha il diritto di essere depressi?
Non è poi così difficile da individuare una ragazza inadeguata alla vita: ho dipinto i muri della mia stanza di nero, ho ucciso il mio coniglio per mancanza di cure, me ne frego dei miei rotolini di ciccia come dei jeans bucati, e i miei capelli unti non sono certo un omaggio ai rasta. Niente riesce a catturare la mia attenzione. Mi fisso davanti a uno schermo senza trovarci mai nulla di trascendentale (per trascendentale intendo: che meriti di farmi alzare al mattino). E non mi venga a parlare della crisi adolescenziale, la sento da quando sono nata, o quasi.

Tre protagonisti, tre punti di vista su una stessa storia.

Il romanzo di Caroline Solé è un insieme di tre lunghi monologhi nei quali i personaggi del titolo si raccontano e si svelano.

Cheyenne è una quindicenne depressa che ha pianificato il proprio suicidio ma decide di concedersi ancora qualche giorno di vita quando la sua attenzione viene catturata dal misterioso ragazzo che abita nella casa di fronte alla sua.
In realtà, il lussuoso appartamento appartiene ad una giovanissima star del cinema, diventata famosa grazie ad un ruolo in un film di grande successo.
Cheyenne vede il ragazzo seppellire il cadavere di un bambino nel giardino della casa ma decide di non denunciarlo e, con il passare del tempo, è sempre più affascinata da questo presunto assassino che spia dalla finestra della propria camera e con il quale inizia a comunicare a distanza.

Tristano è un diciannovenne sbandato, senza famiglia e abituato a sopravvivere nonostante un incidente gli abbia causato un danno permanente ad una gamba. Il ruolo di custode della casa della giovane attrice è per lui un’ultima possibilità di riscattarsi e di prendere le distanze dal suo triste passato.

L’attrice ci racconta una storia che tutti noi possiamo immaginare: il successo improvviso e inaspettato, una madre che diventa manager e smette di essere sostegno e conforto, una vita frenetica su cui non ha alcuna possibilità di controllo. In tutto questo, è testimone della nascita dell’amicizia (o forse dell’amore) tra gli altri due protagonisti, specchio di una libertà d’azione che a lei non è concessa.

Cosa spinge i tre personaggi a raccontarsi? La polizia trova il cadavere di un bambino scomparso e, per una serie di ragioni, le indagini portano proprio ai ragazzi le cui vite si sono da poco intrecciate. Il romanzo si snoda attraverso le deposizioni che questi fanno alla polizia. Poco importa che ciò che viene svelato non abbia a che fare con l’omicidio ma con i sentimenti dei tre protagonisti.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Io e te all’alba- Sanne Munk Jensen, Glenn Ringtved
Raccontami di un giorno perfetto- Jennifer Niven
La farfalla tatuata- Philip Pullman
Tredici- Jay Asher

…guarda anche…
Remember Me- Allen Coulter
Noi siamo infinito- Stephen Chbosky
Città di carta- Jake Schreier

…e ascolta anche…
Fallen- Evanescence

Leggi tutto ►

Jake Schreier

Città di carta

USA, 2015
avatar

Postato da
il

Magari non tutti vinciamo alla lotteria, o sposiamo un’altezza reale, o facciamo quel canestro all’ultimo secondo. Ma vivremo lo stesso avventure appassionanti, conosceremo persone eccezionali e creeremo ricordi indelebili. Il trucco sta nell’accorgersene prima che sia troppo tardi.

Quentin ha un’ossessione: Margo Roth Spiegelman.

Dal momento in cui si trasferisce nella casa di fronte alla sua, Quentin non fa altro che ammirarla, pensarla e amarla in segreto.

Margo è avventurosa: scappa di casa, esce di nascosto durante la notte e si inventa storie incredibili sul suo passato. Ogni volta che scompare i suoi amici e la sua sorellina sanno di poter trovare degli indizi, lasciati per loro, che indicano dove si sia rifugiata.

Nonostante lei e Quentin siano, per un certo periodo, amici, le loro strade si dividono e, negli anni del liceo, diventano quasi degli estranei.

…fino alla notte in cui Margo entra in camera di Quentin e lo trascina nella più straordinaria avventura che abbia mai vissuto.
Margo è stata tradita dal suo fidanzato e vuole vendicarsi di lui. Ma per Quentin la vendetta si trasforma in un’occasione magica per riavvicinarsi a lei.

La mattina successiva però, la ragazza dei suoi sogni è scomparsa. Tutto ciò che rimane a Quentin sono gli indizi che si è lasciata dietro e che sono un chiaro invito a scoprire dove si trova e a seguirla nella sua ultima folle avventura.

Città di carta, tratto dall’omonimo libro di John Green è la storia di un amore non ricambiato che diventa lo spunto per scoprire quale sia il vero valore delle cose che abbiamo e che troppo spesso diamo per scontate. A partire dai nostri migliori amici.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…
Noi siamo infinito- Stephen Chbosky
La collina dei papaveri- Goro Miyazaki
Prima dell’alba- Richard Linklater

… leggi anche…
Tredici- Jay Asher
Noi siamo grandi come la vita- Ava Dellaira
Raccontami di un giorno perfetto- Jennifer Niven
La farfalla tatuata- Philip Pullman
Pink Lady- Benedetta Bonfiglioli
La ragazza delle arance- Jostein Gaarder
Il giorno in cui imparai a volare- Dana Reinhardt

… e ascolta anche
Learn to fly- Foo Fighters
Yellow- Coldplay

citta-di-carta

Regia: Jake Schreier
Sceneggiatura: Scott Neustadter- Michael H. Weber
Soggetto: John Green
Durata: 109′

Interpreti e personaggi
Nat Wolff: Quentin
Cara Delevigne: Margo
Austin Abrams: Ben
Justice Smith: Radar
Halston Sage: Lacey

Leggi tutto ►

Jennifer Niven

Raccontami di un giorno perfetto

2015, DeA, 400 p.
avatar

Postato da
il

Oggi è un buon giorno per morire?
E’ quello che mi chiedo la mattina, quando mi sveglio. A scuola, quando mi sforzo di tenere gli occhi aperti mentre il professor Schroeder continua con la sua lagna. A tavola, mentre faccio passare il piatto coi fagiolini. La sera, a letto, quando non riesco a prendere sonno perché il mio cervello rifiuta di spegnersi per tutto quello su cui c’è da riflettere.
Oggi è il giorno?
E se non oggi, quando?

Violet e Finch si conoscono sul tetto della torre della scuola, nel giorno in cui entrambi hanno deciso di suicidarsi. Violet ha da poco perso la sorella maggiore in un incidente stradale di cui si incolpa. Finch vive periodi di blackout nei quali non riesce a far altro che stare rinchiuso nel suo armadio, isolato dal mondo e, soprattutto, dalla sua sconclusionata famiglia.

Violet ha una famiglia che la ama e una serie di false amicizie che si ostina a frequentare. Finch non ha punti saldi nella sua vita, se non la sorella maggiore e i due amici che sa essere davvero legati a lui (nessun altro nella scuola gli vuole stare vicino, a causa dei suoi comportamenti strani ed imprevedibili).

Pur vivendo due realtà tanto diverse, i ragazzi condividono la medesima sensazione: di essere soli al mondo, chiusi nel proprio dolore. Il giorno in cui si incontrano, quando Finch convince Violet a scendere dal cornicione su cui è salita, sembra che entrambi abbiano trovato uno spirito affine. Le ferite che entrambi si portano dentro potranno essere guarite dal loro conoscersi ed amarsi?

Jennifer Niven, autrice di canzoni, poesie e romanzi ci regala una storia lieve e delicata pur essendo intensa e ricca di emozioni.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Ti aspettavo- J. Lynn
La farfalla tatuata- Philip Pullman
Pink Lady- Benedetta Bonfiglioli
Breaktime- Aidan Chambers

…ascolta anche
Have it all- Foo Fighters

…guarda anche
Noi siamo infinito- Stephen Chbosky
Donnie Darko- Richard Kelly

Leggi tutto ►

Philip Pullman

La farfalla tatuata

Salani, 2009, 170 p.
avatar

Postato da
il

Chris Marshall conobbe la ragazza che avrebbe ucciso in una calda notte d’inizio giugno, durante un ballo estivo di un college di Oxford.

Chris e Jenny si incontrano per caso. Lei è scappata dalla sua famiglia e vive in una casa occupata. Lui sta cercando di trovare un equilibrio dopo la separazione dei genitori. La loro potrebbe essere una bellissima storia d’amore se non fosse che l’autore, Philip Pullman, non lascia dubbi sull’epilogo del suo libro, raccontato già nell’incipit (citato sopra).
Mentre i due protagonisti si cercano, si perdono e si rincorrono, gli eventi che porteranno il destino di Jenny a compiersi, si incastrano tra di loro come in un puzzle.
A far da sfondo al racconto c’è la Oxford tanto amata dall’autore, che qui ha ambientato anche la sua notissima trilogia fantasy Queste oscure materie.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Tredici- Jay Asher
Il giorno in cui imparai a volare- Dana Reinhardt
Il coraggio della libellula- Deborah Ellis

Leggi tutto ►

Dana Reinhardt

Il giorno in cui imparai a volare

Mondadori, 2013, 217 p.
avatar

Postato da
il

Per qualcuno è l’odore della crema solare. O dei pini. Di marshmallow bruciacchiato fra le braci di un falò. O magari del dopobarba del nonno.
Tutti abbiamo un odore. Un profumo particolare che ci trasporta, anche solo per un istante, in quel luogo remoto e lontano che è la nostra infanzia.

 
Drew è una ragazza estremamente prudente e ama, più di ogni altra cosa, la quiete del negozio di formaggi di sua mamma. La sua perfetta estate di pace e solitudine viene però guastata dall’arrivo di Emmett, un ragazzo misterioso al quale, ogni sera, Drew lascia gli avanzi del negozio. Emmett è scappato di casa, inseguendo una leggenda che suo padre gli raccontava sempre quando era piccolo e che potrebbe essere la chiave per guarire il suo fratellino. A volte, è necessario fare scelte coraggiose e rischiare tutto per andare a caccia di quel miracolo che può cambiare la nostra vita per sempre.
 
Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Stargirl- Jerry Spinelli
La farfalla tatuata- Philip Pullman
Puzzola- Sheba Karim
 
…e guarda anche
Little Miss Sunshine- Jonathan Dayton

Leggi tutto ►

Neil Gaiman- Michael Reaves

Il ragazzo dei mondi infiniti

Mondadori, 2011, 265 p.
avatar

Postato da
il

Era me. Ecco perché quella voce mi sembrava tanto familiare. Era la mia. O meglio, quella che sarebbe stata la mia voce di lì a cinque anni. Mi domandai perché fino a quel momento non l’avessi capito e compresi che, a qualche livello, l’avevo sempre saputo. Certo che era me. Più in gamba e più coraggioso e più saggio di me.

 
Joey Harker tende a perdersi in qualunque luogo, comprese la sua scuola e la sua casa. In modo del tutto inaspettato (mentre cerca di orientarsi nella sua città per un compito di educazione civica), scopre di essere un Camminatore cioè un individuo capace di viaggiare tra universi paralleli. Nella lotta tra mondi dediti alla magia e mondi che si basano sulla tecnologia, Joey scopre che l’equilibrio è garantito da un’organizzazione militare composta dalle varie versioni di se stesso, provenienti da realtà differenti.
Questa breve e divertente storia, scritta a quattro mani da Neil Gaiman e Michael Reaves, era destinata a diventare una produzione televisiva ma gli autori hanno deciso, durante la stesura, di trasformarla in un libro.
 

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Coraline- Neil Gaiman
Queste oscure materie- Philip Pullman
 

… e guarda anche
Another Earth- Mike Cahill
Doctor Who- Serie televisiva

Leggi tutto ►