Archivio tag: pirati

Gore Verbinski

Pirati dei Caraibi- La maledizione della prima luna

2003, Walt Disney Pictures
avatar

Postato da
il

Può darsi, che nella rara occasione in cui per seguire la giusta rotta ci voglia un atto di pirateria, la pirateria stessa possa essere la giusta rotta.

Attendendo notizie sull’uscita del del sesto capitolo della fortunata saga de I pirati dei Caraibi, rispolveriamo il film da cui tutto ebbe inizio nel 2003: La maledizione della prima luna.

La ciurma dei pirati di Capitan Barbossa attacca Port Royale e rapisce la figlia del governatore, Elizabeth Swann. Per correre in suo soccorso il fabbro Will Turner, da sempre innamorato della ragazza, fa evadere di prigione lo strampalato pirata Jack Sparrow che con Barbossa ha un vecchio conto in sospeso da saldare, nonché il desiderio di reimpossessarsi della sua barca, la velocissima Perla Nera, sottratagli con l’inganno.
Ma come in ogni storia di pirati che si rispetti, oltre ad un tesoro da cercare, c’è anche una maledizione da sconfiggere.
In questo film dal ritmo incalzante, gli elementi pirateschi vengono conditi con un po’ di fantasy e tanta ironia, gag divertenti e personaggi ben caratterizzati.
L’interpretazione di Jack Sparrow, valse a Johnny Depp la nomination sia all’ Oscar che al Golden Globe e consacrò lo strambo pirata come una delle icone più amate degli anni Duemila.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Pirati dei Caraibi- la saga
Buon compleanno Mr. Grape
The Lone Ranger
Alice in Wonderland

E ascolta anche:
Pirati dei caraibi colonna sonora
Hollywood Vampires, Heroes

E leggi anche:
Matilde Asensi, Terra ferma
Valerio Evangelisti, Tortuga

la-maledizione-della-prima-luna

 

Scheda film

Titolo originale: Pirates of the Caribbean: The Curse of the Black Pearl
Paese di produzione: Stati Uniti d’America
Anno: 2003
Durata: 143 min
Genere: avventura, commedia, fantastico
Regia: Gore Verbinski
Soggetto: Ted Elliott, Terry Rossio, Stuart Beattie, Jay Wolpert
Sceneggiatura: Ted Elliott, Terry Rossio
Produttore: Jerry Bruckheimer
Casa di produzione: Walt Disney Pictures, Jerry Bruckheimer Films
Fotografia: Dariusz Wolski
Montaggio: Stephen E. Rivkin, Arthur Schmidt, Craig Wood
Effetti speciali: John Knoll, Industrial Light & Magic
Musiche: Klaus Badelt
Scenografia: Brian Morris
Costumi: Penny Rose

Interpreti e personaggi
Johnny Depp: Jack Sparrow
Geoffrey Rush: Hector Barbossa
Orlando Bloom: Will Turner
Keira Knightley: Elizabeth Swann
Jack Davenport: James Norrington
Jonathan Pryce: Weatherby Swann
Kevin McNally: Joshamee Gibbs
Lee Arenberg: Pintel
Mackenzie Crook: Ragetti
Damian O’Hare: Gillette
Jonny Rees: Theodore Groves
Giles New: Murtogg
Angus Barnett: Mullroy
David Bailie: Cotton
Zoe Saldana: Anamaria
Martin Klebba: Marty

 

Leggi tutto ►

Alessandro Barbero

Gli occhi di Venezia

Mondadori 2011, 429 p.
avatar

Postato da
il

Davanti a lui c’era la Riva degli Schiavoni, affollata di gente, e in lontananza luccicava l’acqua della laguna. Sono perduto!, pensò Michele col cuore che batteva all’impazzata.

Matteo, capomastro nella Venezia del 1588, fatica a mantenere la famiglia. Quando litiga con il nobile che gli ha commissionato la costruzione di un palazzo e gli vuol pagare una cifra inferiore a quella prevista, oltre che il lavoro perde anche la testa e comincia a insultare pubblicamente chi governa la Serenissima. Ma a Venezia anche i muri hanno le orecchie e ben presto Matteo viene condannato al taglio della lingua e arrestato. Nel tentativo di sfuggire alle guardie, il muratore muore affogato. Il figlio Michele, che aveva cercato di difendere il padre, è costretto a scappare dalla città, abbandonando la madre e la giovanissima moglie Bianca. Per salvarsi si imbarcherà su una galera come rematore e inizierà una peregrinazione verso Oriente che gli farà scoprire nuove realtà: la dura vita sul mare, gli incontri con uomini privi di scrupoli e avidi dei beni trasportati dalle navi, i pericoli di un mondo sconosciuto e la struggente nostalgia per i propri affetti. Nel frattempo Bianca, diventata sempre più povera, sarà costretta a cercare di sopravvivere tra le mille insidie di una città fascinosa ma piena di tentazioni, soprattutto per una donna giovane e bella che rischia di finire nelle mani sbagliate.
Accompagnandoci attraverso le calli di Venezia, i porti e gli aspri paesaggi dell’Europa orientale, fino alla sfavillante e temibile Costantinopoli, il libro, scritto con la precisione dello storico ma con il ritmo del narratore di avventure, traccia un quadro vivido di un’epoca splendida e crudele.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Stravaganza, la città delle maschere – Mary Hoffman
La lunga attesa dell’angelo – Melania Mazzucco
Vetro – Giuseppe Furno

… e guarda anche…
Il mercante di Venezia – Michael Radford
Pirati – Roman Polanski

Leggi tutto ►

Valerio Evangelisti

Tortuga

Mondadori, 2008, 329 pag.
avatar

Postato da
il

Articolo di Vincenzo De Cesare

Credo che siamo totalmente d’accordo, mio capitano. Vivere poco ma bene, e morire combattendo. Francamente non vi vedo come coltivatore di legumi e di tabacco.

A.D. 1685, Rogerio de Campos, nostromo portoghese con un oscuro passato nelle fila dei gesuiti, viene arruolato, apparentemente suo malgrado, sul brigantino del famigerato pirata Laurens De Graaf. Tempi duri per la Filibusta nelle acque caraibiche, dopo i mutamenti delle vicende geopolitiche europee. Tuttavia, Rogerio avrà modo di farsi strada nella società feroce ma a suo modo democratica dei Fratelli della Costa, tra le fila dei quali affronterà la vita del pirata fino all’apoteosi della presa dell’inespugnabile città messicana di Campeche. Tuttavia, nessuna delle peripezie in cui egli si troverà coinvolto sarà altrettanto pericolosa della letale attrazione per una schiava africana, già promessa al leggendario pirata De Grammont.
Primo capitolo del ciclo dei pirati ad essere pubblicato, le vicende di Tortuga si svolgono in realtà due anni dopo le avventure descritte in Veracruz.
Evangelisti si rivela capace di farci salpare verso distese d’acqua sconfinate, ogni riga è pregna del sapore del sale e del fetore di uomini tanto impavidi quanto grotteschi, descritti senza misericordia nei loro aspetti più oscuri.
 
Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Veracruz – Valerio Evangelisti
La vera storia del pirata Long John Silver – Bjorn Larsson

Leggi tutto ►

Celia Rees

Pirate

Salani, 2005, 331 pg
avatar

Postato da
il

Il rubino all’orecchio scintillava al sole, e la sua camicia bianca si gonfiava nella brezza fresca, i lucenti capelli neri che ondeggiavano come una bandiera di pirati. È così che la ricordo. Mentre eravamo lì a ridere insieme, credetti davvero che non c’era nulla di impossibile.

 

Pirate: storia di donne padrone del proprio destino, avventuroso ed emozionante.
Inizio del 1700: la bella e benestante Nancy scopre di essere stata promessa sposa da suo padre ad un uomo, ricco proprietario terriero in Giamaica, per il quale prova solo disprezzo. Quando giunge nell’isola caraibica, si innamora della sua gente e delle sue atmosfere, ma scopre a sue spese quanta pochezza d’animo hanno gli uomini che la abitano. L’unica possibilità per cambiare le cose è “arruolarsi” nella pirateria, diventando così protagonista e artefice di questa vita, di cui è innamorata e che ha voluto avere.
Celia Rees tratteggia una storia con personaggi genuini e autentici, caratterizzati dai loro timori, dalle loro impazienze, dalla loro voglia di cambiare le cose: grazie alla fratellanza del Jolly Roger riusciranno ad inseguire il loro sogno e a trasformarlo in realtà.

 

 

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Pesche – Jodi Lynn Anderson

 

… e ascolta anche
Respect – Aretha Franklin
Roxanne – The Police 

 

… e guarda anche
Bandidas – Joachim Roenning, Espen Sandberg

 

Leggi tutto ►