Archivio tag: Ryuichi Sakamoto

Banana Yoshimoto

Andromeda Heights

I Narratori Feltrinelli, 2014, 122 pagine
avatar

Postato da
il

Fino a pochissimo tempo fa non facevo che rimpiangere le cose perdute, mentre ora maturava dentro di me la consapevolezza di non aver perduto niente. È sufficiente possedere un corpo, un cuore e un’anima e non difetteremo di nulla.

Shizukuishi ha passato tutta la sua infanzia con sua nonna in montagna immersa nella natura. Però l’industrializzazione  ha contaminato così tanto i boschi e le montagne che la nonna di Shizukuishi non può più preparare i suoi fenomenali tè curativi e decide di rifarsi una vita a Malta col suo nuovo compagno. Per Shizukuishi non resta altro da fare che trasferirsi da sola in città e mettersi in gioco. L’unico lavoro che abbia mai fatto è assistente a sua nonna, per cui quando incontra il sensitivo Kaede capisce che il suo compito è affiancarlo ad aiutare chi ha bisogno delle sue straordinarie capacità. Intanto Shizukuishi continua a mantenere il contatto con la natura coltivando cactus e grazie a questa passione incontrerà un ragazzo speciale  che le farà battere il cuore.

In questo romanzo, che si potrebbe definire “di formazione”, Banana Yoshimoto affronta i temi della separazione, della solitudine e dell’assenza che sono necessari per una crescita interiore, per instaurare neove amicizie e per fare delle nuove esperienze di vita. Il tutto inserito nel quadro generale del rapporto rigenerante tra uomo e natura.

Andromeda Heighs è il primo libro dei quattro libri del ciclo Il Regno.

Se ti è piaciuto questo libro leggi anche:
Banana Yoshimoto, Il dolore, le ombre, la magia
Banana Yoshimoto, A proposito di lei
Natsume Soseki, Guanciale d’erba

E guarda anche:
Miyazaki, Princess Mononoke
Miyazaki, Il castello errante di Howl
Mamoru Hood, La ragazza che saltava nel tempo

E ascolta anche:
Ryuichi Sakamoto, Three
 

Leggi tutto ►

Ryuichi Sakamoto

Three

Decca, 2013
avatar

Postato da
il

In testa, ho una specie di mappa culturale, che mi permette di trovare analogie tra mondi diversi.

L’album è una raccolta di brani e temi di colonne sonore composti da Ryuichi Sakamoto, musicista giapponese molto noto in Occidente. Pianista di formazione, Sakamoto si è specializzato nella musica etnica orientale fondendola con le sonorità elettroniche occidentali, grazie soprattutto alla collaborazione con artisti britannici (in particolare David Sylvian). Ne è uscito uno stile perfettamente riconoscibile, con cui il musicista ha composto colonne sonore di film famosi: dalla pellicola d’esordio Furyo (Merry Christmas Mr. Lawrence), dove recita con David Bowie, all’Ultimo imperatore (che gli è valso un Oscar), a Il tè nel deserto, Il piccolo Buddha, Tacchi a spillo e altri.
L’eclettismo di Sakamoto fa percepire nella sua produzione, oltre ai caratteri tipici della musica orientale, melodie più vicine alla sensibilità occidentale, con richiami anche alle sonorità latinoamericane e africane: tutti questi stimoli vengono armonizzati in un linguaggio estremamente elegante, la cui cifra essenziale è la malinconia. Ne sono prova le atmosfere struggenti che pervadono questo bel disco.

Ascolta tre brani dall’album
Happy End
Seven samurai – Ending theme
Merry Christmas Mr. Lawrence

Ti è piaciuto questo disco?
Allora ascolta Out of Noise – Ryuichi Sakamoto

Forbidden colours – David Sylvian

e guarda
Furyo (Merry Christmas, Mr. Lawrence)

E leggi
Kitchen – Banana Yoshimoto

Leggi tutto ►

Emiko Kato

L’eleganza dell’anima

Vallardi, 2013, 117 p.
avatar

Postato da
il

La vera eleganza è quella della gente che vive la vita quotidiana con signorilità, dedicandosi a ogni piccola cosa con abnegazione.

In un’epoca in cui domina la sguaiataggine e le buone maniere suonano come qualcosa di irrimediabilmente sorpassato, ha senso parlare di eleganza? Sì, soprattutto per i giovani che spesso non hanno punti di riferimento sul tema.
La giapponese Emiko Kato, designer d’interni ed esperta di galateo, in questo libro garbato e dallo stile rarefatto non parla di galateo come una moderna Donna Letizia, ma di attitudini dello spirito, oltre che di buone maniere.
Diviso in sezioni articolate in brevissimi capitoli, il volumetto ci insegna l’eleganza del portamento, della condotta, ma anche dell’anima. Si passa così in modo naturale dalle indicazioni su come acquisire la postura più corretta ai suggerimenti sulle conversazioni da tenere in metropolitana, all’importanza di circondarsi di belle cose per affinare l’occhio e lo spirito arricchendo la propria esistenza.
La moderazione nei comportamenti,l’attenzione costante alla sensibilità degli altri, il rifiuto della corsa al successo ad ogni costo sono elementi fondamentali nella visione del mondo dell’autrice. A questi si aggiungono l’amore per la natura e per tutto ciò che viene fatto con cura, tratti tipici della cultura giapponese.
L’eleganza dell’anima è un piccolo manuale di formazione, prezioso anche per gli occidentali.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Manuale di pulizie di un monaco buddhista – Keisuke Matsumoto
Tiffany. Le buone maniere a tavola per teenager – Walter Hoving

…e ascolta anche
Forbidden colours – Ryuichi Sakamoto

Leggi tutto ►