Archivio tag: schiavitù

Alessandro Barbero

Gli occhi di Venezia

Mondadori 2011, 429 p.
avatar

Postato da
il

Davanti a lui c’era la Riva degli Schiavoni, affollata di gente, e in lontananza luccicava l’acqua della laguna. Sono perduto!, pensò Michele col cuore che batteva all’impazzata.

Matteo, capomastro nella Venezia del 1588, fatica a mantenere la famiglia. Quando litiga con il nobile che gli ha commissionato la costruzione di un palazzo e gli vuol pagare una cifra inferiore a quella prevista, oltre che il lavoro perde anche la testa e comincia a insultare pubblicamente chi governa la Serenissima. Ma a Venezia anche i muri hanno le orecchie e ben presto Matteo viene condannato al taglio della lingua e arrestato. Nel tentativo di sfuggire alle guardie, il muratore muore affogato. Il figlio Michele, che aveva cercato di difendere il padre, è costretto a scappare dalla città, abbandonando la madre e la giovanissima moglie Bianca. Per salvarsi si imbarcherà su una galera come rematore e inizierà una peregrinazione verso Oriente che gli farà scoprire nuove realtà: la dura vita sul mare, gli incontri con uomini privi di scrupoli e avidi dei beni trasportati dalle navi, i pericoli di un mondo sconosciuto e la struggente nostalgia per i propri affetti. Nel frattempo Bianca, diventata sempre più povera, sarà costretta a cercare di sopravvivere tra le mille insidie di una città fascinosa ma piena di tentazioni, soprattutto per una donna giovane e bella che rischia di finire nelle mani sbagliate.
Accompagnandoci attraverso le calli di Venezia, i porti e gli aspri paesaggi dell’Europa orientale, fino alla sfavillante e temibile Costantinopoli, il libro, scritto con la precisione dello storico ma con il ritmo del narratore di avventure, traccia un quadro vivido di un’epoca splendida e crudele.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Stravaganza, la città delle maschere – Mary Hoffman
La lunga attesa dell’angelo – Melania Mazzucco
Vetro – Giuseppe Furno

… e guarda anche…
Il mercante di Venezia – Michael Radford
Pirati – Roman Polanski

Leggi tutto ►

Steven Spielberg

Lincoln

USA, 2012
avatar

Postato da
il

Cominciamo con l’uguaglianza. Lì è l’origine, lì è l’equilibrio, lì è correttezza, lì è giustizia

Questo film parla di giustizia, di lotta per l’uguaglianza, di democrazia, di pari diritti. Siamo nel 1865 ed il presidente americano Abraham Lincoln fa approvare dal Congresso un emendamento per l’abolizione della schiavitù dei neri negli Stati Uniti. Un momento fondamentale per la storia del mondo, un atto che influirà in modo determinante sul futuro dell’Occidente. Una decisione cui si arrivò attraverso un’azione politica serrata, alimentata dall’entusiasmo e dall’impegno di tanti uomini, una battaglia culturale  prima di tutto, il cui esito appariva fin dall’inizio tutt’altro che scontato. Protagonista della storia è la politica, quella vera, che parte dai sogni, dagli ideali, che fa ragionare in grande e traina il progresso. La politica che forse oggi abbiamo dimenticato. Daniel Day-Lewis regala un’interpretazione strepitosa nei panni di Lincoln.
 
Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Amistad-Steven Spielberg
 
…e leggi anche
Il buio oltre la siepe-Harper Lee
Il canto del silenzio – Maya Angelou

Locandina italiana Lincoln

Regia: Steven Spielberg
Sceneggiatura:Tony Kushner
Fotografia: Janusz Kaminski
Montaggio: Michael Kahn
Musiche:John Williams
Durata: 150′
 
Interpreti e personaggi:
Daniel Day-Lewis: Abraham Lincoln
Sally Field: Mary Todd Lincoln
David Strathairn: William Seward
Joseph Gordon-Levitt: Robert Lincoln

Leggi tutto ►