Archivio tag: scoperta

Jamie E. Lochhead

Inside Einstein’s Mind

Nova, 2015
avatar

Postato da
il

Credo che la cosa più importante che si impara da Einstein sia il potere di un’idea. Se è corretta, è inarrestabile

Questa è la storia di una grande scoperta scientifica e di un grande scienziato, uno dei più grandi di sempre!

Elaborando la teoria della relatività generale nel 1916 e riuscendo a tradurla in una formula matematica, Albert Einstein ha rivoluzionato il mondo della scienza, offrendo una visione del tutto nuova dell’universo e delle leggi che lo regolano.

Fin da piccolo Albert ha potuto contare su una straordinaria capacità di ricostruire nella propria mente modelli fisici e di simularne gli effetti. La mente diventava così’ un laboratorio ove sperimentare quotidianamente le sue geniali intuizioni, che da oltre cento anni influenzano lo studio delle forze gravitazionali.

Non è semplice comprendere la teoria della relatività: questo documentario ci aiuta a farlo e ci conduce in un viaggio meraviglioso nelle leggi della fisica!

Ti è piaciuto questo film? Allora vedi anche
Genius – Serie televisiva
La teoria del tutto – James Marsh
A beautiful mind – Ron Howard
Imitation Game – Morten Tyldum

e leggi anche Come io vedo il mondo – Albert Einstein

einstein

Regia: Jamie E. Lochhead
Durata: 53′

Personaggi ed interpreti:
Albert Einstein – J. O. Sanders

Leggi tutto ►

Jillian Schlesinger

Maidentrip

USA, 2013
avatar

Postato da
il

Sono nata su una barca in Nuova Zelanda. Ho vissuto i miei primi cinque anni in barca. E da allora ho sempre voluto tornare a quella vita.

Le hanno affibbiato i giudizi più disparati: pazza, egocentrica, coraggiosa. Hanno cercato in tutti i modi di impedirle di partire per il viaggio che fin da bambina aveva sognato: il giro del mondo in barca a vela, in solitaria.

Senza alcun appoggio o equipaggi a supporto, l’olandese Laura Dekker alla fine ce l’ha fatta ed è partita per un viaggio assolutamente emozionante ed incredibile, durato due anni.
In un’epoca in cui ogni luogo pare immediatamente raggiungibile e si sta forse perdendo il piacere della scoperta, Laura a sedici anni ha realizzato il proprio sogno.

Guardando il bellissimo e coinvolgente documentario da lei stessa realizzato con ore ed ore di riprese dalla barca, viene da chiedersi se questo “andar per mare”, sprezzante dei pericoli, sia più voglia di avventura o drammatico desiderio di libertà.
Laura infatti nei propri appunti di viaggio racconta, con lucidità da adulto, le grandi difficoltà nel rapporto con i genitori, ed in particolare con l’amatissimo padre, che pur standole sempre accanto, le ha per lungo tempo rovinato la vita a causa di una forte depressione.

Il documentario dura un’ora ed occorre per forza ricorrere ai sottotitoli in italiano in quanto mai doppiato. Nonostante questa scomodità, il coinvolgimento è totale: amerete Laura, la sua pazzia, la sua incredibile forza, la sua determinazione.

E forse riconoscerete in tutto questo anche la sua meravigliosa, dolcissima fragilità.

Ti è piaciuto questo film? Allora vedi anche
Into the wild – Sean Penn
I diari della motocicletta – Walter Salles
Moby Dick – John Houston

e leggi anche
One girl one dream – Laura Dekker
I balenieri di Quintay  Francisco Coloane
Nelle terre estreme – Jon Krakauer
Moby Dick – Herman Melville

maidentrip

Regista: Jillian Schlesinger
Fotografia: Hillary Spera
Musiche: Ben Solee
Montaggio: Penelope Falk
Sceneggiatura: Laura Dekker, Penelope Falk, Jillian Schlesinger

Interpresti e personaggi:
Laura Dekker: se stessa

Leggi tutto ►

Smithsonian National Museum of Natural History

avatar

Postato da
il

Il Smithsonian National Museum of Natural History è stato fondato nel 1846 e fa parte dello Smithsonian Institution. È situato nel National Mall, cuore pulsante di Washington DC, non lontano dalla Casa Bianca e dal Lincoln Memorial.

Missione del museo è suscitare curiosità, educare, divertire e far interagire il visitatore, attraverso l’utilizzo di diversi supporti tecnologici e non, con tutto ciò che è presente o è stato presente sul pianeta Terra. Il museo contiene 126 milioni di esemplari: uomini preistorici, piante, animali, fossili, rocce, minerali, meteoriti. È diviso in sette dipartimenti: antropologia, zoologia degli invertebrati, botanica, entomologia, scienze minerali, paleobiologia, zoologia dei vertebrati. Attualmente in ristrutturazione è la Dinosaurs Hall che ospita reperti, resti e fedeli riproduzioni di dinosauri. Numerose sono le mostre che vengono allestite all’interno dell’edificio durante tutto il corso dell’anno. Il museo comprende anche una collezione d’arte in Maryland, un centro di ricerca coordinato dai Marine in Florida e diversi punti di studio e d’osservazione in Belize, Alaska e Kenya.

Un museo dalle mille sfaccettature e opportunità di scoperta, dove ognuno può trovare qualcosa di cui meravigliarsi e di cui rimanere a bocca aperta un po’ come si faceva da bambini.

Tre motivi per visitare questo museo?

1- L’accesso è gratuito

2- Scordatevi i musei “noiosi” qui si impara divertendosi

3- Washington DC è una città meravigliosa e assolutamente da visitare

Per maggiori informazioni clicca qui.

Se ti è piaciuto visita anche:

- American Museum of Natural History di New York

- New York Botanical Garden

Leggi tutto ►