Archivio tag: servizi segreti

Mira Nair

Il fondamentalista riluttante

USA, Gran Bretagna, Qatar, 2012
avatar

Postato da
il

Solo una cosa. Ascolta tutta la storia fin dall’inizio. Mai fidarsi delle apparenze.

Io amo l’America, anche se mi hanno cresciuto come un vero pakistano. Poi mi sono trasferito in Occidente, dove mi hanno accolto a braccia aperte.

Non era facile rendere in un film il bel libro di Mohsin Hamid, recensito su Extratime poco più di un anno fa. Il romanzo e’ infatti un lungo monologo, in cui un giovane pakistano racconta la propria vita ad un indefinito “interlocutore” americano. Ai protagonisti non vengono date caratterizzazioni specifiche che permettano di collocare l’incontro in un luogo preciso. E’ invece certa la collocazione temporale: un momento successivo all’11 Settembre 2001.
La regista indiana, Mira Nair, e’ riuscita pienamente a riportare sul grande schermo i dialoghi e la tensione emotiva della trama, arricchendola per molti aspetti  anche di fascino ed emozione. L’ambientazione del film e la storia sono in gran parte inventate per esigenze cinematografiche, eppure si ha fin da subito la sensazione che si sia rimasti profondamente fedeli al senso del romanzo.
Un film intelligente che, come l’omonimo libro, parla di incomprensioni e tensioni tra Occidente e Oriente, e volutamente riporta su un piano soggettivo lo stravolgimento che la tragedia delle Torri Gemelle ha causato nei rapporti tra uomini e culture diverse. Bella la colonna sonora, poetici ed evocativi gli interni e gli esterni.

Ti è piaciuto questo film? Allora vedi anche
11 Settembre 2001
La 25° ora

… leggi anche Il fondamentalista riluttante – Moshin Hamid

ed ascolta anche la Colonna sonora del film – Fareed Ayaz & Abu Muhammad

fondamentalista riluttante

Regia: Mira Nair
Sceneggiatura: Ami Boghani, Mohsin Hamid, William Wheeler
Fotografia: Declan Quinn
Montaggio: Shmit Amin
Musiche: Michael Andrews
Durata: 130′

Interpreti e personaggi principali:
Riz Hamed: Changez
Kate Hudson: Erica
Liev Schreiber: Bobby
Kiefer Sutherland: Jim
Om Puri: Abu

 

Leggi tutto ►

Ian McEwan

Miele

Einaudi, 2012
avatar

Postato da
il

Ma nessuno sopra i trenta può comprendere quel tempo particolarmente carico e condensato che copre i pochi anni subito prima e subito dopo i venti, un tratto di vita che necessita di un nome, dalla fine del liceo ai primi stipendi, con l’università e gli innamoramenti e la morte e le scelte in mezzo.

 

Uno stile narrativo magnifico, cadenzato da un ritmo avvolgente, atmosfere fluide, personaggi tratteggiati con grande efficacia e profondita’. Serena Frome, ventenne  appassionata di letteratura, si trova coinvolta in una tortuosa vicenda di spionaggio nella Londra dei primi anni ’70, dilaniata da crisi energetica,  emergenza sociale ed accese proteste proletarie. La Guerra Fredda influisce  nella quotidianeita’ molto piu’ di quanto si immagini e Serena si trovera’ ad essere un piccolo tassello del piu’ ampio progetto di “persuasione culturale” condotto in modo non limpido dai poteri forti.
 
Ti e’ piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Il nostro agente all’Avana – Graham Greene
 
e guarda anche
La talpa – Thomas Alfredson
 
e ascolta anche
Time – Pink Floyd

Leggi tutto ►