Archivio tag: Shakespeare

Tracy Chevalier

Il ragazzo nuovo

2017, Rizzoli, 204 pagine
avatar

Postato da
il

Osei fu di nuovo assalito dall’ira, vedendo che lei non lo stava a sentire, neppure in quel momento. Cercò di prenderla per il braccio, ma Dee aveva già iniziato a scendere ed era fuori dalla sua portata.

Il Ragazzo nuovo di Tracy Chevalier è uno dei romanzi che la Hogart Press ha commissionato a scrittori di successo per creare una collana in onore del quattrocentesimo anniversario della morte di Shakespeare nel 2016.

La tragedia di Otello è rivisitata in chiave moderna ed è ambientata in una scuola americana negli anni Settanta: Osei Kokote, figlio di un diplomatico del Ghana, si trova al suo primo giorno in una nuova scuola; gli è già capitato spesso di dover affrontare gli sguardi curiosi e sprezzanti di studenti e professori, ma questa è la prima volta che deve integrarsi senza il sostegno della sorella maggiore.
L’unica in tutta la scuola a dimostrare verso di lui un interesse sincero e privo di pregiudizi è Dee, ragazza piuttosto benvoluta da tutti e beniamina del severo professor Brabant. Osei e Dee si innamorano a prima vista, ma il nuovo arrivato non va per niente a genio a Ian, il bulletto della scuola che teme per la sua supremazia nel cortile della scuola e decide di usare il suo legame con Dee per mettere Osei in cattiva luce e farlo allontanare dalla scuola. Ian intreccia ad arte una serie di bugie ed imbrogli finché riesce ad insinuare nella mente di Osei il velenoso seme della gelosia.

Il romanzo di Tracy Chevalier  segue passo passo le vicende della tragedia shakespeariana: i cinque capitoli ricalcano fedelmente i cinque atti della tragedia ed anche i nomi dei personaggi ammiccano a quelli originali.

Ti è piaciuto questo libro?Allora leggi anche:
William Shakespeare, Otello
Janet Winterson,Lo spazio del tempo
Tracy Chevalier, La ragazza con l’orecchino di perla

E ascolta anche:
Roberta Flack, Killing me softly

E guarda anche:
Tim Blake Nelson, O come Otello (v.m. 12 anni)

Leggi tutto ►

Giulio Giorello, Ilaria Cozzaglio

La filosofia di Topolino

2013, Guanda, 253 pagine
avatar

Postato da
il

Topolino non cessa ancor oggi di rivelarsi un maestro di libertà creativa, proprio là dove non si accontenta della costellazione di norme e dogmi ricevuti,ma al tempo stesso non si dimentica del richiamo dell’esperienza che ne fa uno di tutti noi.

L’arma di Topolino è quella dell’ironia e del paradosso

18 novembre 1928, questa è la data della prima apparizione di Topolino. E da allora è un successo continuo.Ma perché Topolino piace tanto? Perché non è un semplice personaggio dei fumetti,ma, come direbbe Cartesio, un vero e proprio “topo pensante”.

Cosa c’entra Topolino con la filosofia e la metafisica? È quello conte ci spiegano Giulio Giorello e Ilaria Cozzaglio in questo saggio. Prendendo in esame 12 storie di Topolino ( più due in appendice) pubblicate la prima volta dal 1935 al 1961, gli autori ci mostrano  i legami tra il topo più famoso al mondo e il pensiero di molti filosofi come Cartesio, Galileo, Kant, Spinoza; ma anche con grandi scrittori e poeti come Verne, Omero, Joyce, Shakespeare e Yeats.
Per esempio, in “Topolino giornalista” (1935) si parla di gangsyer e di corruzione. Nella storia Topolino e l’uomo nuvola (1936)  il professor Enigm ( nel fumetto originalr Einmug, personaggio liberamente ispirato dal fisico Albert Einstein) ha scoperto una nuova e potentissima forma di energia di “allineamento degli atomi”. Pippo, filosofo a suo modo, recita la parte del Candide di Voltaire.

Ma le infinite sfaccettature di un personaggio come Topolino non finiscono certo qui e per chi fosse convinto che in fondo i fumetti sono roba da ragazzini, ricordiamo che tra i numerosi fan di Topolino c’erano anche Ezra Pond e Paul Adrien Maurice Dirac, l’inventore dell’antimateria.

Ti è piaciuto questo libro?
Allora leggi anche:
William Irwin,  I Simpson e la filosofia
Gaspa – Giorello, La scienza tra le nuvole : da Pippo Newton a Mr Fantastic
Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari
Topolino giornalista, Topolino 80 anni insieme
Serie Gli anni d’oro di Topolino 

e guarda (e ascolta) anche:
Walt Disney, Fantasia 

Leggi tutto ►

Justin Kurzel

Macbeth

Francia - Inghilterra, 2015
avatar

Postato da
il

Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia.

Macbeth è un valoroso condottiero che decide di seguire la profezia delle tre Streghe, le Parche o Norme del Destino della mitologia classica, che lo ha indicato come il futuro re di Scozia. L’unica via per arrivare a tale titolo è il tradimento e l’omicidio, stremato dal dubbio si confida alla moglie ormai resa fragile e incattivita dalla morte incessante dei suoi figli. Fomentato dalla crudele quanto umana Lady Macbeth, la cui sete di rivalsa sulla vita supera ogni reticenza morale, la profezia si avvera e ogni giorno di più vediamo scivolare il valoroso Macbeth in un tiranno di disumana fattura. Lady Macbeth si renderà conto, ormai quando è troppo tardi, di aver creato un mostro che non può più controllare.

Riassumere la trama della gigantesca tragedia di Shakespeare è difficilissimo. Difficile è stato girare anche questo film da parte di Justin Kurzel, già autore del magnifico Discorso del Re, avendo come predecessori film realizzati da campioni come Orson Welles, Akira Kurosawa, Roman Polanski. Kurzel si ispira al gigantesco Valhalla Rising di Nicolas Winding Refn in cui la natura, il silenzio, la contemplazione in slow motion delle emozioni conferiscono una forma alla natura primordiale dell’uomo che si lega in modo indissolubile allo scenario che partecipa alla tragedia sempre eterna dell’animo umano. Kurzel ci regala una rilettura moderna e profondissima della tragedia del Bardo senza alterare il testo e restituendocelo in maniera integrale nella sua perfetta bellezza. Ciò che fa la differenza rispetto ad altre rilettura è la potenza delle immagini, sono le atmosfere di Scozia, la nebbia, la pioggia, i paesaggi brulli punteggiati di laghi e di neve, la luce delle candele, i colori sempre più saturi, fino al rosso finale del fuoco, del tramonto e del sangue. E la fantastica intensità, i primissimi piani sui volti feriti e tormentati, gli occhi che piangono e amano, le mani che accarezzano e uccidono. L’ombra della regia è totalmente assente, a parlare è una tragedia sempre moderna e attuale sul potere e la sua eterna corruzione. In questo film Lady Macbeth assume un’ombra umana a differenza di molte altre letture che la vogliono una donna invincibile nella sua malvagità, mentre in questo scenario è una donna mossa dalla vendetta il che la rende estremamente vicina a molti di noi, esattamente come il condottiero Macbeth non è più un uomo vinto  e manovrato ma un uomo ambizioso che si dimostra incapace del destino che gli è stato affidato.

Immensa interpretazione di Michael Fassbender che comunica con la sola forza dello sguardo le mille sfumature della metamorfosi del protagonista: da eroico combattente ad arrampicatore assetato di potere a tiranno senza umanità, passando per quel bambino fragile che la moglie riesce a manipolare con facilità.

Si consiglia la visione a un pubblico superiore ai 14 anni a causa delle scene di violenza e per la difficoltà del testo integrale.

Se ami le atmosfere di questo film, le ambizioni macchinazioni dei personaggi per raggiungere il potere devi leggere assolutamente:

Le cronache del ghiaccio e del fuoco di G.R. Martin

Joe Abercrombie Il richiamo delle spade

Se hai amato il testo del Bardo contenuto del film lo trovi in molte edizioni commentate, qui per esempio:

W. Shakespeare Macbeth

Ascolta anche:

Amon Amarth Deceiver of the Gods 
Promises dei The Cranberries
Lacuna Coil Heavens a Lie 

Guarda anche

Valhalla Rising di Nicolas Winding Refn

macbeth-poster-italiano

 

Regia:Justin Kurzel
Soggetto: William Shakespeare
Fotografia: Adam Arkapaw
Montaggio: Chris Dickens
Effetti speciali: Bernard Newton
Musiche: Jed Kurzel
Scenografia: Fiona Crombie
Costumi: Jacqueline Durran
Trucco: Kirsty Mcqueen
Sfondi : Alice Felton
Cast: Michael Fassbender, Marion Cotillard, Sean Harris, Elizabeth Debicki, Paddy Considine, Jack Reynor, David Thewlis

Leggi tutto ►

festivaletteratura

Festivaletteratura 2016

DAL 7 ALL' 11 SETTEMBRE 2016 A MANTOVA
avatar

Postato da
il

Il 2016 è un anno davvero speciale per la bellissima città di Mantova: nominata Capitale Italiana della Cultura, si appresta ad ospitare anche la ventesima edizione del Festival della Letteratura, appuntamento tra i più attesi dagli amanti del libro.
Il Festival si svolgerà tra il 7 e l’11 Settembre prossimi, con un ricco programma di eventi, consultabile qui. Moltissimi gli autori presenti a Mantova, tra cui l’attesissimo Jonathan Safran Foer che nell’anteprima della manifestazione, Sabato 3 Settembre, presenterà la sua ultima opera, Eccomi.
Focus specifici saranno dedicati al tema delle migrazioni, alla letteratura canadese ed al quattrocentesimo anniversario della morte di William Shakespeare.
Sarà visitabile l’interessante mostra La Biblioteca elegante dedicata alla moda nella letteratura italiana tra l’Ottocento e il Novecento ed organizzata dalla Rete Bibliotecaria Mantovana e dalla Biblioteca Nazionale di Firenze.
Da segnalare infine la sezione specifica dedicata a Storie di videogiochi, all’interno della quale verranno proposti incontri con esperti, autori di videogiochi e scrittori, lezioni spettacolo, laboratori, sale gioco.

Leggi tutto ►

Salone Internazionale del Libro di Torino 2016

avatar

Postato da
il

La ventinovesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si svolgerà da giovedì 12 a lunedì 16 maggio 2016  presso Lingotto Fiere. L’inaugurazione avverrà alle 10.30 di giovedì 12 maggio alla presenza del Ministro per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo Dario Franceschini confermandola come una delle manifestazioni editoriali più importanti d’Europa.

L’edizione avrà come tema principale le Visioni e per questa ragione accanto a tanti scrittori e uomini di lettere ci saranno anche scienziati, ricercatori e divulgatori del sapere scientifico. Come ospiti d’onore ci saranno l’astronauta Samantha Cristoforetti e Carlo Rovelli il fisico autore di Sette brevi lezioni di fisica. Ospite d’onore anche Alberto Angela. Tantissimi gli eventi che vedono in dialogo il mondo della scienza e della tecnologia con il sapere umanistico e l’intrattenimento.

Quest’anno non vi sarà un paese ospite ben sì un’intera cultura in dialogo con sé stessa e con il resto del mondo: la Cultura Araba. Parteciperanno numerosi scrittori fra cui il poeta Adonis, Tahar Ben Jelloun, l’egiziana Ahdaf Soueif e il giovane Shady Hamadi. . Presenti con il proprio stand e una sala conferenze paesi come Albania, Azerbaijan e Romania.

Tra gli ospiti internazionali spiccano i nomi di Shirin Ebadi, la prima donna mussulmana a ricevere il Premio Nobel per la pace, che nel libro Finché non saremo liberi edito da Bompiani racconta una storia di coraggio e di ribellione ma Michael Cunningham, Bernard Quiriny, Wednesday Martin, Muriel Barbéry, Amitav Ghosh, Jeffrey Deaver, Tommy Wieringa.

Gli autori italiani più attesi sono Roberto Saviano che rilancerà una versione aggiornata di Gomorra proprio attraverso il Salone. Ci sarà il premio Nobel Dario Fo, Claudio Magris,  Erri De Luca, Dacia Maraini, Corrado Augias, Diego De Silva, Enzo Bianchi, Umberto Galimberti, Luciano Canfora, Antonio Moresco, Antonio Scurati, Elena Stancanelli, Rosa Matteucci, Antonio Pennacchi, Marcello Sorgi, Donato Carrisi, Giancarlo De Cataldo, Carlo Bonini, Gustavo Zagrebelsky, Michela Murgia.

Qualche ora prima dell’apertura del Salone, mercoledì 11 maggio alle 20.45 all’Auditorium Rai Arturo Toscanini, la serata introduttiva sarà dedicata a Shakespeare con la Suite dall’opera Una Lady Macbeth di Mzensk di Dmitrij Shostakovich e la Sinfonia Incompiuta di Franz Schubert.

Dopo Calabria, Veneto e Lazio, la Regione Ospite d’onore nel 2016 è la Puglia.

Il Biglietto intero è di 10 euro, il ridotto 8 euro e un biglietto serale valido dalle 18 in poi a costo di 5 euro tramite il quale si potrà accedere al Salone by Night con concerti e eventi serali. E’ attivo il servizio di prenotazione on-line “Salta coda” utilissimo per evitare estenuanti attese ai cancelli blindati per controlli anti-terrorismo.

Leggi tutto ►