Archivio tag: sin city

Alex Proyas

Il Corvo

USA, 1994
avatar

Postato da
il

Un tempo la gente era convinta che quando qualcuno moriva un corvo portava la sua anima nella terra dei morti. A volte però accadevano cose talmente orribili, tristi e dolorose che l’anima non poteva riposare in pace. Così a volte ma solo a volte, il corvo riportava indietro l’anima perché rimettesse tutto a posto.

Non può piovere per sempre.

Detroit.
Una Detroit dall’atmosfera cupa, plumbea, distrutta nell’intimo, una Detroit al cui confronto Sin City è un luna park.
Eric e Shelley si amano, vogliono sposarsi, progettano un futuro insieme.
Eric viene ucciso a sangue freddo da un gruppo di balordi durante la “La Notte del Diavolo”, notte di distruzione e depravazione mentre Shelley viene violentata a morte.
Esattamente un anno dopo i fatti il dolore, la rabbia, il ricordo dell’amore vissuto fanno si che Eric torni alla vita, grazie anche al suo spirito guida: un corvo che lo seguirà ovunque durante il compimento della sua vendetta.
(Il cognome di Eric è Draven e si pronuncia The Raven = Il Corvo … Coincidenze? Proprio no.)
“Grigio e disperato, forte come l’acciaio ma fragile dentro, il corvo ride sotto un lampione, il sorriso spettrale di chi è vissuto e morto e vive ancora…”
È sempre difficile trovare le parola giuste per descrivere questa pellicola che ha fatto epoca senza cadere in cliché o in banalità: ogni elemento è incastonato al posto giusto.
L’amore quasi soprannaturale diventato desiderio di giustizia totalizzante, una giustizia dura eppure dolce… La giustizia di un fantasma si direbbe? Tuttavia anche l’amore è la cosa più solidamente impalpabile che esista.
Non si può che parteggiare per il Corvo, tetro eppure lieto della possibilità di poter vivere di nuovo, eroe per necessità alla ricerca del sole anche dove non splende.
Un eroe forse nascosto in ognuno di noi, che almeno una volta nella vita abbiamo sentito urlarci dentro.

Ti è piaciuta questo film? Allora guarda anche…
Francis Lawrence – Constantine
Robert Rodríguez, Frank Miller, Quentin Tarantino – Sin City
Guillermo del Toro – Il labirinto del fauno

… e leggi anche
James O’Barr – Il Corvo
Edgar Allan Poe – Il Corvo
Elektra, assassin – Frank Miller, Bill Sienkiewicz

…e ascolta anche
The Cure – Burn
Stone Temple Pilots – Big Empty
Rage Against the Machine – Darkness

corvo

Regia :  Alex Proyas
Sceneggiatura : David J. SchowJohn Shirley
Fotografia : Dariusz Wolski
Musica : Graeme RevellTrent Reznor
Durata: 102’

Interpreti e personaggi principali:
Brandon Lee : Eric Draven
Ernie Hudson : Il sergente Albrecht
Michael Wincott : Top Dollar
Bai Ling : Myca
David Patrick Kelly : T-Bird
Tony Todd : Grange

Leggi tutto ►

Zack Snyder

300

Stati Uniti, 2007
avatar

Postato da
il

Il mondo saprà che degli uomini liberi si sono opposti a un tiranno, che pochi si sono opposti a molti e, prima che questa battaglia sia finita, che persino un dio-re può sanguinare.

Ispirato all’omonima graphic novel di Frank Miller, il film, pur con qualche libertà rispetto alla vicenda narrata da Erodoto, riesce a trasmettere l’eroismo e l’amore per la libertà che la storia di Leonida e dei Trecento ha sempre rappresentato: un manipolo di guerrieri spartani tiene testa all’enorme esercito persiano che ha invaso l’Ellade, immolandosi per consentire al resto della Grecia di organizzare la difesa. Le orde persiane sono descritte con accenti grotteschi: il brutto e il deforme simboleggiano il dispotismo orientale che riduce chiunque in schiavitù, mentre i corpi atletici e la bellezza austera delle donne e degli uomini di Sparta incarnano la dignità dell’uomo libero espressa dalla Grecia. Spettacolari le scene di combattimento: animali esotici e torme infinite di soldati si infrangono contro la barriera dei difensori, che ridono della morte ma proteggono i compagni fino al sacrificio di sé. Al di fuori del campo di battaglia, la personalità di Leonida manifesta un’inaspettata dolcezza: costretto fin dall’infanzia a reprimere i propri sentimenti, nutre un amore tenero, anche se di poche parole, per la moglie Gorgo, donna degna di stare al fianco di un simile eroe.
Fra le tante frasi celebri del film, sintetizzano lo spirito spartano le battute che si scambiano un soldato e Leonida morenti: “Mio re, è un onore morire al tuo fianco”, “E’ un onore aver vissuto al tuo”.
Grazie all’impiego di tecniche sofisticate, il film riadatta il fumetto fotogramma per fotogramma, utilizzando prevalentemente tinte livide e terrose che danno una resa estetica molto particolare.

Ti è piaciuto?
Allora guarda
Sin City – Robert Rodriguez, Frank Miller, Quentin Tarantino
I guerrieri della Notte – Walter Hill

E leggi:
300 – Frank Miller
Le porte di fuoco – Steven Pressfield

download

Titolo originale 300
Paese di produzione Stati Uniti d’America
Anno 2007
Durata 117 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, guerra, epico
Regia Zack Snyder
Soggetto tratto dalla graphic novel di Frank Miller
Sceneggiatura Zack Snyder, Kurt Johnstad, Michael Gordon
Gerard Butler: Re Leonida
David Wenham: Delios
Lena Headey: Regina Gorgo
Dominic West: Terone
Rodrigo Santoro: Re Serse

Leggi tutto ►