Archivio tag: sogno

Samantha Cristoforetti

Diario di un’apprendista astronauta

La Nave di Teseo, 2018
avatar

Postato da
il

Residenti e custodi dell’avamposto dell’umanità nello spazio, abbiamo abitato corpi senza peso e maneggiato oggetti senza peso, abbiamo sperimentato la forza liberatoria e rinvigorente dei sogni che si realizzano, insieme alla responsabilità di meritare ogni giorno un privilegio riservato a pochi: rappresentare l’umanità nello spazio, l’ultima frontiera.

Un libro che si vorrebbe non finisse mai!
Nel suo “Diario di un’apprendista astronauta” Samatha Cristoforetti ci conduce in un meraviglioso, appassionante viaggio nei luoghi senza confini dello spazio e dell’animo umano: un’esperienza esaltante, un inno alla scienza ed all’Uomo che lascia un segno profondo in chi legge.

Attraverso il racconto di Samantha vivrete gli anni di preparazione al lancio spaziale che l’ha portata – nel Novembre 2014 – sulla Stazione Spaziale Internazionale in qualità di ingegnere di bordo, in orbita attorno alla Terra, a 400 km di distanza dal suolo, per quasi sette mesi.

Conoscerete da vicino una comunità scientifica mirabilmente viva, un mondo senza frontiere in cui ciò che conta è la condivisione del sapere, il razionale, tenace, continuo slancio verso la conoscenza ed il superamento dei limiti umani.

Sognerete ad occhi aperti immaginando le entusiasmanti – ed estenuanti – simulazioni nel Johnson Space Center di Houston e le giornate di studio nella “Città delle Stelle” nello Yuri Gagarin Cosmonaut Training Center, abitato unicamente da cosmonauti, scienziati e ricercatori. Parteciperete alle operazioni di lancio e di rientro sulla Terra a bordo del veicolo spaziale Soyuz.

Il racconto di Samantha si sviluppa in un equilibrio perfetto tra un punto di vista rigorosamente scientifico e uno slancio che solo una passione viscerale può spiegare.
Questo diario ci restituisce l’immagine di una figura umana completa, che nel clima asfittico di questi ultimi tempi, rappresenta una preziosa boccata di aria fresca!

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche
Guida galattica per gli autostoppisti – Douglas Adams
Carrying the fire: An Austronaut’s Journeys – Michael Collins (in inglese)
Volare. 166 giorni con @astro_luca – Luca Parmitano
Le cosmicomiche – Italo Calvino
Il Piccolo Principe – Pilota di Guerra / Antoine De Saint-Exupery

vedi anche
Astrosamantha. La donna dei record nello spazio – Gianluca Cerasola
Eva23 – Docufilm
Volare sulla Stazione Spaziale – Rai Scuola
Star Trek – serie televisiva
Gravity – Alfonso Cuaron
2001 Odissea nello spazio – Stanley Kubrik
The last man on the moon – Marc Craig
Guida galattica per autostoppisti – Garth Jennings
The Martian – Ridley Scott

ed ascolta anche
Space Oddity – David Bowie/Chris Hadfield
Futura – Lucio Dalla
Amelia – Joni Mitchell

Leggi tutto ►

Dean Koontz

Cuore nero

Sperling & Kupfer, 1993, 378 p.
avatar

Postato da
il

Articolo di Valentina Carioni Vienna

Vide se stessa, a cinque anni, che giocava in un prato dietro casa. Il pendio erboso le era familiare, ma una sorta di odiosa influenza si era insinuata nella usa mente e scompigliava i dettagli, ricolorando malignamente l’erba di un colore nero come il ventre di un ragno. I petali di tutti i fiori erano ancora più neri, e in mezzo luccicavano cremisi gli stami come grosse gocce di sangue (…) quelle macchine da gioco ora sembravano stranamente minacciose. Incombevano sinistre, come se da un momento all’altro potessero mettersi in movimento, tra gran cigolare e stridere, emettendo fuochi fatui dai fianchi e dalle gambe, in cerca di sangue come lubrificante, vampireschi robot di alluminio e acciaio.

Quante volte ci siamo trovati a dover gareggiare con un “mostro” più grande di noi? Talvolta, i “mostri” di cui abbiamo paura non sono altro che emozioni che vogliamo a tutti i costi evitare di provare, sensazioni che vorremmo scacciare via, persone che ci opprimono, senza permetterci di continuare a vivere.
E’ così che ci si sente, no? Come all’interno di un enorme “cuore nero”.
Dean Koontz, con questo romanzo dalle sfumature grottesche, vuole farci provare quel forte brivido che solo le storie del terrore sono in grado di trasmetterci.
Dopo un terribile incidente stradale, il protagonista Hatch sembra aver perso la vita ma, con enorme stupore, dopo 80 ore di apparente decesso, si risveglia totalmente cosciente, come se nulla fosse accaduto. La moglie Lindsey e il suo amato marito non potrebbero essere più gioiosi di così e, dopo un lungo lasso di tempo, si convincono ad adottare una bambina.
L’ilarità che scorreva all’interno del nucleo familiare viene però brutalmente interrotta da una sequenza di visioni e incubi raccapriccianti che, ogni notte, puntualmente, si insinuano nella mente di Hatch, rendendogli la vita invivibile.
A poco a poco, dalla scena iniziano a scomparire tutte quelle persone che, in qualche modo, gli avevano affettato negativamente l’esistenza e, con sua grande e orribile sorpresa, comprende di non essere assolutamente estraneo agli eventi, ma di esserne pienamente coinvolto.
Il Male, difatti, si è presentato nella peggiore forma immaginabile, ed è pronto a chiamare Hatch alla sua sfida personale.
Un uomo contro l’inverosimile.
Un grandioso romanzo che spazia dalla quotidiana violenza alla non ordinaria brutalità.

“Oh, cosa può dentro sé l’uomo celare,
anche se dall’esterno angelo appare!”
-William Shakespeare

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Mostri- Dean Koontz
Velocity-Dean Koontz
Il bravo ragazzo- Dean Koontz

Leggi tutto ►

Christopher Nolan

Inception

2010, Syncopy Films
avatar

Postato da
il

Dominic è il ladro migliore nel suo settore, ma ciò che è specializzato a rubare non si trova facilmente. È capace con il suo team di entrare nei sogni della gente e rubare.dal loro inconscio preziose informazioni.Purtroppo la morte della moglie ha alterato il suo equilibrio.Viene reclutato dal ricco imprenditore  non per rubare un’informazione, ma per impiantarne una nuova in un giovane rampollo che presto erediterà l’impero economico del padre.
Ma per riuscirci, la squadra dovrà scendere così in profondità nei sogni da rischiare le loro stesse vite.

In questo film,  che vede Nolan nelle vesti di regista, sceneggiatore e produttore, la trama  si estende dal paranormale al thriller,con scene piene di dinamicità e continui colpi di scena, si indaga anche tutto l’universo che siamo in grado di costruire all’interno della nostra mente mentre sognato.

Ti è piaciuto questo film?
Allora guarda anche:
Cameron Crowe, Vanilla sky

E ascolta anche:
Edit Piaf, Non, je ne regrette rien
Luciano Ligabue, Sono sempre i sogni a dare forma al mondo

E leggi anche:
Mary Hoffman, Stravaganza
Kerstin Gier, Silver

inception_dvd

Titolo originale: Inception
Lingua originale: inglese
Paese di produzione: Regno Unito, Stati Uniti d’America
Anno: 2010
Durata: 148 min
Genere: azione, fantascienza, thriller, drammatico
Regia: Christopher Nolan
Soggetto: Christopher Nolan
Sceneggiatura : Christopher Nolan
Produttore: Christopher Nolan,
Casa di produzione: Syncopy Films, Warner Bros., Legendary Pictures
Distribuzione (Italia): Warner Bros.
Fotografia: Wally Pfister
Montaggio: Lee Smith
Effetti speciali: Chris Corbould, Paul J. Franklin, Andrew Lockley, Peter Bebb
Musiche: Hans Zimmer
Scenografia: Guy Hendrix Dyas
Costumi: Jeffrey Kurland
Trucco: Fulvio Pozzobon, Estelle Tolstoukine

Interpreti e personaggi
Leonardo DiCaprio: Dominic “Dom” Cobb
Joseph Gordon-Levitt: Arthur
Ellen Page: Arianna
Tom Hardy: Eames
Ken Watanabe: Mr. Saito
Dileep Rao: Yusuf
Cillian Murphy: Robert Michael Fischer
Tom Berenger: Peter Browning
Marion Cotillard: Mal Cobb
Pete Postlethwaite: Maurice Fischer
Michael Caine: Miles
Lukas Haas: Nash

Leggi tutto ►

John Crowley

Brooklyn

2015, Irlanda - Regno Unito - Canada
avatar

Postato da
il

“Finché un giorno spunterà il sole, forse non te ne accorgerai subito, la sua luce sarà tenue e ti sorprenderai a pensare a qualcosa o al qualcuno che non ha alcuna attinenza per il passato, qualcuno che appartiene solo a te, e capirai, che la tua vita è li.”

Irlanda, 1952. Eilis Lacey è una ragazza della piccola cittadina di Enniscorthy, sogna di potersi trasferire negli Stati Uniti e crearsi un futuro migliore rispetto a quello che la attenderebbe in patria. Grazie al sostegno della sorella maggiore e all’aiuto di un prete riesce ad imbarcarsi su un transatlantico con direzione New York. Eilis seppur piena di paure, riesce a trovare il coraggio di partire per questa nuova avventura. Una volta arrivata trova alloggio presso un convitto del borough di Brooklyn; i primi momenti sono molto difficili, si sente smarrita e pensa continuamente a casa, fino a quando incontrerà Tony un ragazzo italo americano che le cambierà la vita. La vita di Eilis prosegue spensierata fino a quando un tragico evento la costringerà a tornare in Irlanda. Qui si troverà a fare i conti con il passato e a prendere delle decisioni importanti che cambieranno definitivamente il corso della sua vita…

La pellicola è tratta dall’omonimo libro di Colm Toibin, racconta in modo leggero la storia dei migranti degli anni ’50, che lasciavano l’Europa per il “sogno americano”, scontrandosi con la differenza culturale notevole dei due continenti, ma riuscendosi ad adattare alla nuova realtà. Non sono presenti colpi di scena, ma con la sua storia lineare e la tenacia della protagonista il film riesce a suscitare interesse nello spettatore, il quale può facilmente immedesimarsi in quella parte del popolo italiano che ha lasciato tutto per cercare di avere un futuro migliore. Ottima anche l’interpretazione dei personaggi, di ognuno di loro si riesce ad individuare facilmente il carattere. Un film che riporta all’attenzione temi attuali e profondi quali l’emigrazione e la ricerca di un futuro migliore, temi sempre affrontati con quel tocco di leggerezza e ironia che caratterizza lo sceneggiatore Nick Hornby.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche…

- Un americano a Roma
- In fuga per la libertà
- Il Padrino

Leggi anche..

- Brooklyn
- Le arance di Michele
- La ragazza di Orchard Street

 

locandina-brooklyn

ANNO: 2015
REGIA: John Crowley
ATTORI: Saoirse Ronan, Domhnall Gleeson, Emory Cohen
SCENEGGIATURA: Nick Hornby
FOTOGRAFIA: Yves Bélanger
MUSICHE: Michael Brook
PRODUZIONE: Wildgaze Films, Parallel Film Productions, Irish Film Board
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: Irlanda, Gran Bretagna, Canada
DURATA: 113 Min

Leggi tutto ►

Damien Chazelle

La La Land

Usa, 2016
avatar

Postato da
il

Come puoi essere un rivoluzionario se sei così tradizionalista?

La La Land è ambientato a Los Angeles, ai nostri giorni: Ryan Gosling interpreta Sebastian, un musicista con una grande e pura passione per il jazz; Emma Stone interpreta Mia, una cameriera che prova a fare l’attrice ma i cui provini vanno sempre male. Riusciranno a realizzare i loro sogni? Sapranno proteggere la loro passione rispetto alla bruttura della realtà sempre in agguato per rovinare ogni cosa?

Il grande protagonista di questo “musical” è però il sogno, l’ambizione, ma soprattutto un’idea di arte che abbiamo dimenticato. La la land è uno stato d’animo da cui non vorremmo mai svegliarci dove la realtà arriva graduale e ci riporta a terra carichi di una malinconia nuova, come se ci avesse restituito qualcosa di sepolto. E’ la nostra passione per il cinema, per l’arte ma soprattutto il nostro diritto di essere sognatori, di non arrenderci, di coltivare noi stessi perchè siamo unici e il destino brinda con noi quando ci lasciamo andare e proviamo a costruire qualcosa di unico. La nostra gioventù bruciata non ha l’arroganza degli anni ‘60, la nostra gioventù ama il proprio passato al punto da renderlo mitico e non volerlo cambiare. Eppure tutto muta e quel mito deve essere tradito per poter progredire. Mixare il passato è un atto d’amore ed è quello che compie Damien Chezelle (32 anni già regista del grandioso Whiplash e vincitore di 8 golden globe) con questo film straordinario. Un film che esalta il vecchio jazz (e il vecchio cinema) eppure lo tradisce e lo strapazza proprio mentre ne esalta le straordinarie virtù.  Guarda formalmente e nostalgicamente al cinema e alla musica del passato, ma con gli strumenti e le pratiche culturali di oggi che di fatto hanno una onestà e una profondità di sguardo che polverizza il finto ottimismo dei musical (e il sogno americano) per diventare una malinconica serenata alla nostra passione e al nostro amore per la vita per quella che è… con sue le cadute, i fallimenti, i sogni che non si avverano, le persone che prima si amavano e poi non si amano più, senza per sempre o c’era una volta ma non per questo meno magici o romantici.

Dobbiamo solo avere il coraggio di tornare a sognare e di non accontentarci di una realtà brutale in cui trionfano persone senza poesia e senza amore per la vita (soprattutto in tempi così profondamente violenti e bui). Non arrendiamoci mai.

Emma Stone e Ryan Gosling sono dotati di una chimica rara e profonda eleganza.

Indimenticabile.

Se ti è piaciuto ascolta anche la colonna sonora del film:

Guarda anche:

Wihplash – Damien Chezelle
Bird Man – Alejandro Inarritu

Leggi anche

Colazione da Tiffany – Truman Capote

lala land

 

Regia e sceneggiatura: Damien Chezelle
Distribuzione: 01 Distribution
Fotografia: Linus Sandgren
Montaggio: Tom Cross
Musiche: Justin Hurwitz
Scenografia: David Wasco
Cast: Ryan Gosling, Emma Stone, John Legend, J. K. Simmons, Rosemarie DeWitt, Finn Wittrock:

 

Leggi tutto ►

Escher – Palazzo Reale di Milano

avatar

Postato da
il

Dal 24 giugno fino al 22 gennaio 2017 Palazzo Reale di Milano, ospita una grande mostra monografica dedicata all’incisore e grafico olandese Maurits Cornelis Escher.

Escher ( 1898 – 1972 ), nato in Olanda, non è mai stato uno studente modello, ma si è da sempre distinto nel disegno.

Trasferitosi in Italia con la moglie, rimane affascinato dal Bel Paese, dove rimarrà fino al 1935. A causa del clima fascista, che tollera poco, decide di andare in Svizzera, in Belgio e poi in Olanda. E’ proprio in Olanda dove ” non trova nulla di così bello ad ispirarlo” che inizia a rappresentare il suo mondo interiore, la matematica e il calcolo diventano elementi chiave delle sue opere.

La mostra comprende oltre 200 opere ed è divisa in sei sezioni, un vero e proprio percorso all’interno dello sviluppo creativo dell’artista: a partire dalla radice della storia dell’arte per arrivare al Liberty, soffermandosi sull’amore per Roma e l’Italia e individuando nel viaggio a l’Alhambra e a Cordova la causa scatenante di un forte interesse per le forme geometriche.

Scale che non hanno inizio né fine, uccelli in volo vhe si fondono fra loro, mondi impossibili e deformazioni spaziali lo hanno reso noto e molto apprezzato. La sua influenza è percepibile nel mondo dei fumetti, della pubblicità, dei video musicali, del cinema.

M.C. Escher, Vincolo d’unione Aprile 1956

M.C. Escher, Convesso e concavo Marzo 1955

M.C. Escher, Mano con sfera riflettente 1935

Orario di apertura:

Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì e sabato 9.30 – 22.30
(La biglietteria chiude un’ora prima)

Per informazioni e biglietti visita il sito.

 

 

 

Leggi tutto ►

Mary Hoffman

Stravaganza, La città delle maschere

Mondadori, 2002, 316 pagine
avatar

Postato da
il

Lucien si svegliò col sole sul viso. Lì per lì pensò che sua madre avesse apalancato la finestra, ma quando aprì gli occhi scoprì di trovarsi all’aperto. “Dev’essere un sogno” si disse. Non che la cosa avesse importanza. Era un bel sogno. Sapeva di trovarsi nella città sull’acqua. Era mattina presto, ma faceva già caldo. Si accorse di stringere ancora in mano il taccuino regalatogli dal padre, e se lo infilò nella tasca del pigiama.
Si alzò in piedi; era così facile, nel sogno. Si trovava fra alte colonne di marmo gelido, tra le quali si allargavano tiepide pozze di luce, confortevoli come un bagno caldo. E lui si sentiva diverso; d’impulso si portò una mano alla testa e scoprì sotto le dita i riccioli di un tempo. Sì, era certamente un sogno.

Lucien è un ragazzo stremato dalla malattia che lo costringe a rimanere segregato a letto. Un giorno suo padre gli ragala un quaderno proveniente da Venezia. Lucien si addormenta stringendolo e si sveglia in un mondo parallelo, in cui la celebre città sull’acqua si chiama Bellezza, l’Italia si chiama Talia e il periodo storico è il 1600.
Ben presto Lucien scopre che la malattia che lo affligge sparisce quando si trova in questa realtà parallela in cui non possiede la sua ombra, che invece rimane insieme al suo corpo malato e profondamente addormentato nel suo mondo originario.
Durante la sua prima visita al regno di Talia, Lucien incontra Arianna Gasparini, una ragazza con la grande ambizione di diventare la prima donna ad essere ammessa alla scuola per “mandolieri”. In realtà il destino le riserverà una posizione ben più prestigiosa nella città sull’acqua. I due ragazzi stringono una bella amicizia che li aiuterà ad affrontare una serie di decisioni difficili che cambieranno per sempre il loro futuro.

La Città delle maschere è il primo libro di questa saga ambientata in una parallela Italia rinascimentale. In Italia, oltre a questo, sono stati pubblicati solamente La città delle Stelle e La Città dei Fiori.

sito ufficiale: www.stravaganza.co.uk

 

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Uri Orlev, Il nonno che aggiustava i sogni (pubblicato anche con il titolo: L’aggiustasogni)

James Matthew Barrie, Peter Pan

E guarda anche…
I sogni segreti di Walter Mitty

 

 

 

Leggi tutto ►

Joe Johnston

Cielo d’Ottobre

USA, 1999
avatar

Postato da
il

La miniera è la tua vita, non la mia!

E’ il 1957: la radio tra entusiasmo ed incredulita’ trasmette la notizia del lancio del primo satellite sovietico Sputnik. Un evento davvero straordinario, destinato a stavolgere il modo di guardare allo spazio ed alle esplorazioni. Homer, giovane studente di un piccolo centro minerario della Virginia, ne rimane profondamente affascinato. In lui nasce l’irrefrenabile desiderio di costruire un razzo spaziale, metafora del desiderio di fuga dalla vita opprimente del paese in cui vive. Sostenuto dalla giovane insegnante di fisica e da un gruppo di amici, si dedica ad esperimenti, segnati da fallimenti e successi. Persevera nel voler realizzare il proprio sogno nonostante i frequenti scontri con il padre, che cerca di portarlo “con i piedi per terra”. Quella di Homer e’ una storia vera, con un finale sorprendente!

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Explorers – Joe Dante
Donnie Darko – Richard Kelly
Gravity – Alfonso Cuaron

… ascolta anche Space Oddity – David Bowie

e leggi anche Rocket Boys – Homer Hickam

 

cielo ottobre

Regia: Joe Johnston
Sceneggiatura: Lewis Colick
Fotografia: Fred Murphy
Montaggio: Robert Dalva
Musiche: Mark Isham
Durata: 105′

Interpreti e personaggio principali
Chris Cooper: John Hickam
Laura Dern: Miss Rilley
Jake Gillenhaal: Homer Hickam

Leggi tutto ►

Ben Stiller

I sogni segreti di Walter Mitty

Usa, 2013
avatar

Postato da
il

Articolo di Vincenzo De Cesare

Vedere il mondo, raggiungere mete pericolose, guardare oltre i muri, avvicinarsi, trovarsi l’un l’altro e sentirsi, questo è lo scopo della vita.

Walter Mitty è uno dei tanti impiegati della rivista americana Life, più precisamente un editor fotografico. Walter è anche un deluso dalla vita. Per questo si trascina viaggiando al minimo lungo le sue giornate e di tanto in tanto si “incanta”, ovvero si concede qualche attimo di fuga dalla realtà, per rendere il mondo all’altezza della sua immaginazione.
Dopo 16 anni di onorato servizio nell’anonimato, ecco che Mitty diventa improvvisamente importante quanto mai avrebbe immaginato: la foto prescelta per far da sfondo all’ultima copertina della versione cartacea della rivista, prima di passare al formato web, scompare misteriosamente. La sparizione del negativo rischia di costare molto al povero Mitty, ma allo stesso tempo fa scattare la molla per trasformare completamente la sua vita in qualcosa addirittura più emozionante dei suoi più sfrenati sogni ad occhi aperti, lanciandolo in un pazzo inseguimento all’autore dello scatto, il mitico fotografo freelance Sean O’Connell.
“I sogni segreti di Walter Mitty” è un film delicato, che parlerà un linguaggio familiare a tutte quelle persone che sanno spendere cinque minuti per vedere quello che non c’è, pur di colorare un po’ la monotonia di vite troppo “normali”. Ed è anche un film capace di farti scoprire che, in fondo, il mondo non è che sia poi così piccolo e conosciuto come ci hanno insegnato, bensì riserva ancora realtà capaci di far sognare, in quegli angoli dimenticati o visitati solo di sfuggita dal grande villaggio globale. Nemmeno l’umorismo di grana grossa tipico del film medio di Ben Stiller, che pur ogni tanto emerge, riesce a sporcare un’atmosfera fantastica e avventurosa, o a far tacere quella vocina che ci dice che il meraviglioso può essere proprio dietro l’angolo. Basta fare il primo passo.

Ti è piaciuto questo film? Allora guarda anche
Into The Wild – Sean Penn

Locandina di I Sogni Segreti di Walter Mitty, nuovo film di Ben Stiller

Regia: Ben Stiller
Soggetto: James Thurber
Sceneggiatura: Steve Conrad
Fotografia: Stuart Dryburgh
Montaggio: Greg Hayden
Musiche: Theodore Shapiro
Durata: 114′

Interpreti e personaggi
Ben Stiller: Walter Mitty
Kristen Wiig: Cheryl Melhoff
Adam Scott: Ted
Sean Penn: Sean O’Connell
Shirley MacLaine: Edna Mitty

Leggi tutto ►

Gurinder Chadha

Sognando Beckham

USA Gran Bretagna Germania, 2002
avatar

Postato da
il

Se ora rinunci al calcio, domani a cosa rinuncerai?

Jess, diciottenne londinese di origine indiana, vive una grande passione per il calcio, sport che pratica fin da piccola. E’ davvero brava, tanto che un giorno viene scoperta da una locale squadra di calcio femminile. E’ la sua occasione per iniziare a giocare come professionista, il suo sogno.  Tuttavia questo suo desiderio si scontra con la volontà dei genitori, ancora profondamente legati alle tradizioni indiane: sognano per la figlia un futuro diverso, una laurea in legge ed il matrimonio con un ragazzo indiano. Nella squadra Jess incontra l’amicizia e l’amore, ed anche qui le difficoltà e le incomprensioni non mancano.
“Sognando Beckham” è una commedia piacevole, rilassante, che affronta con tono leggero e divertente i grandi conflitti tipici della crescita (generazionale, culturale, affettivo), quando adulti e ragazzi sembrano vivere mondi ed aspettative inconciliabili, cercano di comprendersi, si avvicinano e si allontanano in quel difficile gioco delle parti che è poi la vita.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche Febbre a 90′ – Nick Hornby

vedi anche East is East – Damien O’Donnell

ed ascolta anche
Darshan – B21
Inner smile – Texas

locandina sognando beckham

Regia: Gurinder Chadha
Sceneggiatura: Guljit Bindra, Gurinder Chadha, Paul Mayeda Berges
Fotografia: Jong Lin
Musiche: Craig Pruess
Durata: 112′

Interpreti e personaggi:
Parminder Nagra
: Jess Bahmra
Keira Knightley: Jules Paxton
Jonathan Rhys-Meyers: Joe
Anupam Kher: Mr. Bahmra
Archie Panjabi: Pinky Bahmra

Leggi tutto ►