Archivio tag: stephenie meyer

Shinkai Makoto

Your name.

J-Pop, 2017, 184 p.
avatar

Postato da
il

Una voce e un profumo a me cari, una luce e una temperatura che adoro.
Sono abbracciata, stretta stretta, a una persona importante. Siamo legati in modo indissolubile. Non provo neanche un briciolo di incertezza o malinconia, come se fossi tornata neonata, attaccata con sicurezza al seno materno. Non ho ancora perso nulla, una dolcissima sensazione permea tutto il mio corpo.
D’un tratto, apro gli occhi.
Un soffitto.
Una camera, una mattina.
Sono sola.

Mitsuha vive in un piccolo villaggio della campagna giapponese con la nonna e la sorellina. La sua famiglia porta avanti da secoli le antiche tradizioni shintoiste che legano gli abitanti della zona al tempio locale. Il suo sogno è quello di lasciare la provincia in cui è cresciuta.

Taki vive con il padre a Tokyo, frequenta il liceo e lavora come cameriere in un ristorante. E’ segretamente innamorato di Miki Okudera, una ragazza più grande di lui che lavora nello stesso locale. Anche per lui l’ambiente in cui vive inizia ad essere soffocante.

Mitsuha e Taki potrebbero essere due ragazzi qualsiasi, le cui vite dovrebbero scorrere parallele, se non fosse che, in un giorno qualunque, si svegliano l’una nel corpo dell’altro.

Fingere di essere l’altra persona si rivela un’impresa quasi impossibile e, se all’inizio i due ragazzi lottano per mantenere una parvenza di normalità, presto iniziano ad intervenire nelle rispettive abitudini. Mitsuha, nei panni di Taki, organizza un appuntamento con Miki, che, però, il ragazzo, ritornato in sé fa clamorosamente fallire.

Nonostante i due ragazzi cerchino di entrare in contatto, si rendono presto conto che il loro solo mezzo di comunicazione sono, appunto, le giornate nelle quali le loro identità vengono scambiate. I tentativi di comprendere cosa sta accadendo, si rivelano presto più complessi del previsto e, se le ragioni per le quali proprio loro due sono coinvolti sembrano essere misteriose, forse ciò che sta loro accadendo potrebbe rivelarsi legato ad eventi più grandi e drammatici di quanto i ragazzi prevedano.

Your name. non si limita a raccontaci la distanza fisica tra i due protagonisti ma ci parla di come chi ci sta vicino ogni giorno spesso sembri non capirci mentre, al contrario, vengono creati forti legami con persone incontrate per caso.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Ogni giorno- David Levithan
L’ospite- Stephenie Meyer

…guarda anche…
The Voices of a distant star- Shinkai Makoto
Quando c’era Marnie- Hiromasa Yonebayashi
Another Earth- Mike Cahill
La ragazza che saltava nel tempo- Mamoru Hosoda
La collina dei papaveri- Goro Miyazaki

Leggi tutto ►

Rick Yancey

La quinta onda

Mondadori, 2014, 517 p.
avatar

Postato da
il

Sto precipitando alla velocità della luce nel buco nero che si è aperto con l’Arrivo e che ha subito cominciato a divorare tutto ciò che gli finiva davanti. Il buco nero cui fissava mio padre il giorno in cui è morta mia madre, quello che ho sempre erroneamente creduto fuori, a sé stante. Invece era dentro di me, era dentro di me fin dall’inizio, e non faceva che crescere, ingurgitare ogni grammo di speranza e fiducia e amore, rosicchiare poco alla volta la galassia della mia anima mentre io mi aggrappavo a una scelta, una scelta che ora mi guarda come per l’ultima volta.
Quindi faccio la cosa più ragionevole da fare nella mia situazione.
Scappo.

Fino a dove possiamo spingerci quando la nostra tranquilla quotidianità viene stravolta?

Cassie è una ragazza come tante che si ritrova ad affrontare l’invasione aliena che porrà fine alla sua famiglia e alla sua vita così come l’ha sempre vissuta.
Gli alieni colpiscono la terra con cinque ondate consecutive che sconvolgono tanto la natura quanto la tecnologia, fino a portare quasi all’estinzione del genere umano.

Cassie, con la costante minaccia di venire uccisa o catturata dagli invasori, deve lottare per ritrovare il suo fratellino perduto.

La sua storia si intreccia con quella di Ben, suo ex compagno di scuola rimasto solo al mondo, che viene arruolato in un esercito di bambini il cui scopo è stanare gli alieni dormienti, che vivono in corpi umani.

La quinta onda, primo romanzo di una serie di tre, parla di coraggio ma anche di amore e amicizia, ponendoci di fronte al dilemma di come, nelle situazioni più estreme, si possa scegliere di non rinunciare alla propria umanità.

Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
Terrestre- Jean-Claude Mourlevat
Qui e ora- Ann Brashres
The Host- Stephenie Meyer
Il gioco di Ender- Orson Scott Card
Ogni giorno- David Levithan

… guarda anche
La quinta onda- J Blakeson
Maze runner. Il labirinto- Wes Ball
Il domani che verrà. The tomorrow series- Stuart Beattie

Leggi tutto ►

Muse

Showbiz

Taste Media- Mushroom, 1999
avatar

Postato da
il

You could be my unintended
Choice to live my life extended
You could be the one I’ll always love

Showbiz, album d’esordio dei Muse, è stato pubblicato nel 1999 e raccoglie brani composti nei tre anni precedenti dal gruppo inglese.
Nonostante il tempo trascorso dalla sua registrazione, il disco conserva tutto il suo fascino, grazie alle atmosfere create dalla voce di Matthew Bellamy e all’unione di stili e modi diversi.
Per chi ha amato i lavori successivi dei Muse, sarà certamente interessante riscoprire proprio quelle canzoni che li hanno fatti conoscere al pubblico di tutto il mondo.
E gli appassionati di Twilight, potranno ritrovare atmosfere e temi presenti nella saga, visto che, per la sua creazione, l’autrice Stephenie Meyer ha dichiarato di aver preso ispirazione proprio dalla loro musica (i Muse sono menzionati nei ringraziamenti di tutti i libri della serie).
Un album malinconico e duro, dodici brani da ascoltare a tutto volume.

Ti è piaciuto questo disco? Allora ascolta anche…
One by One- Foo Fighters
Absolution- Muse
Origin of simmetry- Muse

…e guarda anche
The School of Rock- Richard Linklater

Leggi tutto ►

J. Lynn

Ti aspettavo

Nord 2014, 396 p.
avatar

Postato da
il

Sei diversa dalla maggior parte delle ragazze che conosco. Questo lo trovo interessante. Sei adorabilmente… impacciata. Sei intelligente.

Iscriversi all’università è l’occasione per lasciare la cittadina del Texas in cui Avery risiede e dove nell’adolescenza ha vissuto un’esperienza drammatica che l’ha segnata indelebilmente.
La piccola facoltà dello Stato in cui la ragazza si è trasferita è il posto ideale: nessuno conosce lei e il suo passato, può seguire tranquillamente le lezioni, farsi qualche amico e costruire una nuova esistenza lontano dal posto in cui ha sofferto e dove la sua famiglia non le ha dimostrato affetto né vicinanza.
Ma il destino vuole che Avery si imbatta in Cameron, il ragazzo più ambito del campus, che tutte le studentesse corteggiano. Cameron è molto attraente, intelligente, ironico e pieno di attenzioni ed Avery è fortemente tentata di fidarsi di lui. La paura di fare un altro errore, però, le impedisce di lasciarsi andare. Fra timore e desiderio, sostegno degli amici e gelosia delle rivali, la vicenda si evolve sullo sfondo delle aule universitarie e degli appartamenti in cui vivono i protagonisti.
Ma il nostro passato è qualcosa con cui dobbiamo sempre fare i conti… e tutti abbiamo degli scheletri nell’armadio.

Ti è piaciuto?: Allora leggi anche
Twilight – Stephenie Meyer
6 passi per conquistare una ragazza

Prendi in prestito questo libro su MediaLibraryOnLine e, se non sai di cosa stiamo parlando, corri nella biblioteca più vicina a casa tua per scoprirlo!

Leggi tutto ►

David Levithan

Ogni giorno

Rizzoli, 2013, 370 p.
avatar

Postato da
il

Il corpo è la cosa più semplice a cui adattarsi quando si è abituati ad averne uno nuovo a ogni risveglio. E’ la vita, il contesto attorno al corpo, che a volte è difficile comprendere. Ogni giorno sono una persona diversa. Sono me stesso- so di essere me stesso- ma nello stesso tempo sono qualcun altro. E’ sempre stato così.

 
A. si sveglia ogni giorno nel corpo di una persona diversa. Adattarsi alle abitudini e alla quotidianità di chi lo ospita è per lui ormai la normalità, per quanto possa essere difficile non possedere nulla che sia veramente suo e poter conservare solo i ricordi essenziali. Per lui è necessario passare inosservato e non interferire in alcun modo con la vita della persona che diventa per poche ore. In alcuni momenti però, riuscire ad essere invisibile è impossibile. Dal giorno in cui incontra Rhiannon, tutto ciò che vorrebbe è stare con lei e questo lo rende imprudente e porta Nathan, uno dei ragazzi che lo ospitano, a percepire la sua presenza. Da quel momento la sua vita si trasforma, da una parte, in una continua fuga da Nathan e, dall’altra, in una ricerca costante di Rihannon.
 
Ti è piaciuto questo libro? Allora leggi anche…
L’ospite- Stephenie Meyer
 
… e guarda anche
Essere John Malkovich- Spike Jonze

Leggi tutto ►